Sei già registrato?
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona

Approvata la legge di bilancio 2017: novità e bonus

casa
Immagine di anteprima per: Approvata la legge di bilancio 2017: novità e bonus
Fazland
chiedi, confronta, risparmia
È un servizio che ti permette di ricevere e confrontare gratuitamente fino a 5 preventivi di professionisti di settori diversi, dalla Casa, passando per i consulenti Business o gli Persona e a il benessere della Eventi, senza impegno per risparmi tempo e denaro. Con Fazland saprai di aver fatto la scelta migliore per le tue esigenze!
Scopri Fazland in 1 minuto
Guarda il nostro video

Con 166 voti a favore e 70 contrari il Senato ha approvato la legge di bilancio 2017.

L’ecobonus 65% verrà prorogato, così come le detrazioni 50% per i lavori sulle singole unità immobiliari, il sismabonus, i bonus mobili ed i bonus maggiorati per i condomìni. Approvati anche il credito di imposta per la riqualificazione degli alberghi, il Fondo Infrastrutture da 47,5 miliardi di euro e altre misure relative al risanamento delle periferie ed al post Expo.

Bocciata invece la proposta di estendere l’ecobonus 65% alla bonifica dell’amianto nei condomìni ed alla classificazione sismica degli edifici senza lavori.

Respinte anche la cessione del credito di imposta nei lavori sulle singole unità immobiliari e le detrazioni del 50% per la sistemazione con aree verdi delle zone pertinenziali. Scopriamo, dopo che è stata approvata la legge di bilancio 2017, novità e bonus relativi agli incentivi fiscali ed alle detrazioni.

Ecobonus 65% e detrazioni 50% sulle ristrutturazioni

ecobonus 65% bonus ristrutturazioni bonus mobili

L’ecobonus 65% è stato prorogato di un altro anno fino al 31 dicembre 2017 per gli interventi di riqualificazione energetica edifici, che usufruiranno di determinati bonus in base ai lavori effettuati.

Se il lavoro riguarda almeno il 25% dell’involucro edilizio, l’ecobonus potrà salire dal 65% al 70%.

Se il lavoro porta al miglioramento della prestazione energetica invernale ed estiva, l’ecobonus può ulteriormente salire fino al 75%, e gli incentivi fiscali sono validi per quelle spese sostenute dal primo gennaio 2017 fino al 31 dicembre 2021.

Le detrazioni verranno calcolate su un massimo di 40 000 €, moltiplicato per il numero delle unità mobiliari che compongono l’edificio.

La legge di bilancio 2017 ha stabilito la proroga delle detrazioni 50% sulle ristrutturazioni edilizie fino al 31 dicembre 2017.

Per la stessa data è stato prorogato anche il bonus mobili, vale a dire la detrazione al 50% per l’acquisto di mobili e di elettrodomestici abbinati alla riqualificazione energetica edifici e ad interventi di ristrutturazioni. Continuiamo a conoscere, dopo che è stata approvata la legge di bilancio 2017, novità e bonus da tenere a mente.

Sismabonus e ricostruzione post-sisma

sismabonus per ristrutturazione e ricostruzione edilia

La legge di bilancio 2017 ha introdotto il nuovo sismabonus potenziato, cioè una detrazione fiscale del 50% valida per i lavori di ristrutturazione o ricostrutzione eseguiti dal primo gennaio 2017 fino 31 dicembre 2021, con una spesa massima incentivabile di 96 000 € ed il rimborso in 5 anni. Se si ottiene un miglioramento di una o due classi di rischio, verrà riconosciuto un bonus al 70% o all’80%. Nei condomìni il sismabonus può arrivare fino al 75% o all’85%, se il miglioramento di una o due classi di rischio riguarda l’intero edificio. In tal caso il tetto di spesa massima incentivabile è di 96 000 € moltiplicato per il numero delle unità immobiliari del singolo condominio.

Per la ricostruzione post-sisma sono stati stanziati 6,1 miliardi di euro così suddivisi: 100 milioni nel 2017 e 200 milioni all’anno a partire dal 2018 fino al 2047.

Sarà anche stanziato un miliardo per la ricostruzione degli edifici pubblici: 250 milioni per il 2017, 300 milioni per il 2018 ed il 2019, ed i restanti 150 milioni per il 2020.

Riqualificazione alberghi, periferie e ciclovie turistiche

La legge di bilancio 2017 ha approvato per il 2017 ed il 2018 un credito di imposta del 65%, finalizzato alla riqualificazione degli alberghi, agriturismi compresi.

Saranno inoltre destinati 7 milioni di euro per il 2017 al Fondo per l’attuazione del Piano nazionale per le città, con l’obiettivo di finanziare il Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie.

Per lo sviluppo delle ciclovie turistiche saranno stanziati 13 milioni di euro per il 2017, 30 milioni di euro per il 2018 e 40 milioni di euro ogni anno dal 2019 fino al 2024.

Proventi dei titoli abitativi e Fondo Infrastrutture

Dal primo gennaio 2018 saranno destinati proventi dei titoli abitativi ai seguenti lavori:

  • Realizzazione e manutenzione ordinaria e straordinaria delle opere di urbanizzazione primaria e secondaria
  • Risanamento dei complessi edilizi nei centri storici e nelle periferie degradate
  • Interventi di uso e rigenerazione
  • Interventi di demolizione di edifici abusivi
  • Acquisizione e realizzazione di aree verdi destinate all’uso pubblico
  • Interventi di tutela e di riqualificazione dell’ambiente e del paesaggio
  • Interventi finalizzati a favorire l’insediamento di attività di agricoltura nell’ambito rurale

La legge di bilancio 2017 ha inoltre istituito un nuovo Fondo Infrastrutture per finanziare:

  • Trasporti e viabilità
  • Infrastrutture
  • Ricerca
  • Difesa del suolo e dissesto idrogeologico
  • Edilizia pubblica e privata
  • Innovazione tecnologica e informatizzazione dell’amministrazione giudiziaria e penitenziari
  • Mobilità sostenibile
  • Sicurezza stradale
  • Rete idrica e opere di collegamento
  • Riqualificazione e accessibilità delle stazioni ferroviarie
  • Fognatura e depurazione
  • Bonifiche e risanamento ambientale
  • Investimenti per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie
  • Abbattimento delle barriere architettoniche

Incentivi fiscali per lo sviluppo industriale

La nuova legge Sabatini sarà valida fino al 31 dicembre 2018, ed è finalizzata ad aiutare le piccole e medie imprese ad acquistare, anche in leasing, macchinari, impianti ed attrezzature nuove per le fabbriche per incentivare lo sviluppo industriale.

L’importo massimo stabilito è pari a 7 miliardi di euro, mentre per l’acquisto di beni di alto contenuto tecnologico sarà riconosciuto un ammortamento del 150%.

G7, Scuole Belle e ferrovie

In occasione del G7, previsto a Taormina il 26 e 27 maggio 2017, sarà stanziato un Istituto di Fondo con una dotazione di 45 milioni di euro. Tali risorse saranno destinate ad adeguamenti infrastrutturali e per la sicurezza.

 Il programma Scuole Belle sarà prorogato fino al 30 giugno 2017, con 128 milioni di euro messi a disposizione per il 2017.

Saranno stanziati 10 milioni di euro per il 2017, 32 milioni di euro per il 2018 e 42 milioni di euro all’anno dal 2019 al 2022 per realizzare la linea ferroviaria Ferrandina - Matera La Martella. Ed ancora saranno destinati 20 milioni di euro all’anno dal 2017 al 2021 per la finale di coppa di sci a marzo 2020 ed i campionati mondiali di sci alpino a Cortina d’Ampezzo.

Post-Expo 2015

Approvata la legge di bilancio 2017: novità e bonus sul Post-Expo 2015. Per la riqualificazione dell’area saranno stanziati 8 milioni di euro, con il trasferimento nella zona di alcuni dipartimenti scientifici dell’Università degli Studi di Milano e la costruzione di un polo della ricerca, della didattica e dell’innovazione.

Lascia il tuo commento
Potrebbero interessarti anche...
Fazland, la nostra idea fa crescere la tua Azienda
Guarda il nostro video
Sei un professionista?
Tutorial guide e articoli pensati per far crescere la tua azienda sono raccolti nel...
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra
Accetto