8 segreti per risparmiare energia con il condizionatore

Immagine di anteprima per: Risparmiare con il condizionatore (consigli e costi)

Se vuoi risparmiare energia con il condizionatore non devi per forza disfartene ma basta utilizzarlo in modo furbo. Infatti, esistono delle semplici regole di base per goderselo aumentando il risparmio energetico e minimizzando i consumi di elettricità. 

Puoi cominciare già dal giorno dell’acquisto: quando vai a comprarlo, scegli i condizionatori inverter.

Questa particolare tecnologia, infatti, è in grado di adeguare la potenza all’effettivo bisogno e di diminuire la quantità di cicli di accensione e di spegnimento. Inoltre, questo sistema consente una maggiore durata del climatizzatore e un risparmio energetico di oltre il 30%!

Ricorda, poi, che il climatizzatore deve avere un’etichettatura energetica che ne indichi la classe di efficienza – la classe A+++ è la migliore e che le dimensioni dell’impianto devono essere giuste.

A questo proposito, è meglio affidarsi a un esperto e seguire i suoi preziosi consigli.

Una corretta installazione del condizionatore è la prima fase per un buon risparmio energetico.

Assicurati, quindi, che la parte esterna dell’apparecchio sia in una zona ombrata: questa posizione riduce del 5% il consumo elettrico. Intorno all’unità esterna, poi, è fondamentale che non ci siano elementi che impediscono il flusso dell’aria.

Esistono anche alcuni accorgimenti per utilizzare al meglio il climatizzatore per risparmiare:

  1. Imposta la temperatura ambiente tra 25° e 27°C. La differenza tra interno ed esterno non deve essere superiore a 6°C.
  2. Se hai la funzione di deumidificazione usala spesso e volentieri: abbassa l’umidità relativa, perché consuma meno. In questo modo, percepisci meno il caldo e ti godi il fresco senza dover diminuire la temperatura.
  3. Se il climatizzatore lo consente, attiva il sensore di movimento. Così, se dopo 20 minuti l’ambiente è vuoto, l’apparecchio passa in modalità stand-by.
  4. Pulisci i filtri dell’unità interna per avere la massima efficienza. Consigliamo quelli antipolline, che filtrano l’aria rendendola migliore anche per le persone allergiche.
  5. Vicino ai sensori di rilevamento della temperatura non collocare elettrodomestici che producono molta energia, come computer o televisori, perché possono alterare la percezione dei termostati e far lavorare il climatizzatore più del dovuto.
  6. Chiudi porte e finestre meglio che puoi. Isolare l’ambiente climatizzato evita di sovraccaricare il sistema per compensare la differenza di temperatura.
  7. Esegui una manutenzione dell’impianto ogni due anni, controlla il refrigerante e sostituisci i filtri vecchi.
  8. Ricorda che il consumo normale di un condizionatore in una giornata medio calda è di 0.4 KW/h, quindi controllalo periodicamente. 

Ultimo consiglio per la salute, oltre che per risparmiare energia con il condizionatore: apri le finestre subito prima dell’accensione. Il risparmio piace a tutti!  

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...