Ecco la casa più bella del reame

Immagine di anteprima per: Ecco la casa più bella del reame

Nei concorsi di bellezza per case l'intelligenza conta. E se l'intelligenza, nel mondo dell'architettura e del design contemporaneo, si esprime in particolar modo nella capacità di incastonare gioielli architettonici nell'ambiente, in simbiosi e rispetto reciproci, non stupisce che la Lochside House di Haysom Ward Miller Architects abbia vinto il premio Riba House of the Year 2018.

Un contest prestigioso che, dal 2001, premia ogni anno lo studio che abbia realizzato la casa più innovativa, rigorosamente all'interno del Regno Unito. Case belle in contesto inglese, ma destinate ad essere esemplari imitabili oltre confine. La cura del design e della costruzione della Lochside House, in un mix perfetto di materiali, abbinamenti e integrazione con il paesaggio circostante, ha convinto la giuria del premio, che ha annunciato la vittoria sul canale della BBC, durante la serie televisiva britannica Grand Designs, dedicata a progetti architettonici elaborati e inusuali.

© Richard Fraser

Non occorrono manieri stravaganti o lussuose ville appariscenti: la candidata vincitrice, situata all'interno di una insenatura a ridosso di un lago delle suggestive West Highlands scozzesi, è un cottage dalle linee e dai materiali semplici, nel pieno rispetto della bellezza naturale e incontaminata del luogo in cui è stata edificata.

Semmai è un’altra coppia di aggettivi a fare la differenza nella progettazione contemporanea: bella e sostenibile. La Lochside House, per la sua posizione fuori portata dalla rete di energia elettrica, è anche un esempio di sostenibilità e di autonomia energetica, grazie ai pannelli solari installati sul tetto. E' inoltre dotata di un proprio pozzo per l'acqua, a conferma che autonomia e bellezza sono una combinazione vincente.

Articolata in tre diversi edifici - più uno studio separato - e progettata in legno e pietra locali, come una naturale parte integrante del terreno, questa casa ha potuto affrontare tutte le sfide della realizzazione in loco, sia logistiche che meteorologiche, anche grazie al determinato contributo progettuale del proprietario stesso, artista e ceramista. Il risultato è un edificio che fa della natura il suo marchio di fabbrica: le pareti esterne sono realizzate in legno di larice scozzese carbonizzato, il perimetro esterno è delimitato da muri a secco in pietra naturale e le grandi vetrate sono confini di trasparente bellezza tra interni e esterni.

© Richard Fraser

Anche il design interno non si sottrae all'armonia dell'insieme: pareti chiare, soffitti alti, linearità e semplicità, colori tenui e tanto legno. Minimo impatto sull'ambiente, nessuna interferenza estetica. Senza rinunciare, tuttavia, al comfort e al calore degli interni accoglienti, in uno stile "umile ma potente" destinato a fare tendenza. Per tutte queste qualità vincenti, il presidente del RIBA Ben Derbyshire non ha esitato a definire la Lochside House "breathtaking", mozzafiato.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...