Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona

Normativa e benefici dello smaltimento amianto

Immagine di anteprima per: Normativa e benefici dello smaltimento amianto

L’amianto, conosciuto anche come eternit dal nome della principale azienda che lo produceva, è una fibra che venne massivamente utilizzato in tutta europa soprattutto per il rivestimento di tetti e pareti e nella costruzione di prefabbricati per via della sua duttilità, resistenza nel tempo e basso costo. Ma dopo la conferma della sua tossicità, circa 20 anni fa la sua produzione e consumo venne bandito in Italia con la legge n.257 del 12 marzo 1992. I benefici dello smaltimento amianto non si limitano solo agli incentivi previsti per la bonifica dell’asbesto, ne gioverà soprattutto la vostra salute.

Come ben si sa, la pericolosità dell’amianto deriva dalle minuscole fibre altamente cancerogene che si liberano facilmente nell'aria e se respirate si conficcano nei tessuti; tra le patologie da amianto e le forme tumorali che si sa per certo derivare dalla fibra killer, quelle più pericolose e diffuse sono l’asbestosi, il mesotelioma pleurico-peritoneale ed il cancro ai polmoni, oltre a varie forme di cancro del tratto gastro-intestinale e della laringe. 

Quindi se il vostro tetto o quello del vostro vicino contiene amianto bisogna affrettarsi a rimuoverlo per non incorrere in sanzioni? Non sempre, nei prossimi paragrafi vi spiegherò cosa prevede la normativa vigente in materia di smaltimento amianto ma prima, vediamo in cosa consiste esattamente la bonifica di questo materiale:

1. Procedure di smaltimento amianto

Ci sono essenzialmente 3 modi diversi per procedere allo smaltimento dell’asbesto tra cui potrete scegliere il migliore nel vostro caso specifico:

foto bonifica amianto

  • rimozione amianto

Come si può intuire, questo metodo consiste nella eliminazione completa dell’amianto dal luogo dove si trovava. È fondamentale in questo caso inumidire il materiale prima di procedere alla rimozione amianto per evitare che le fibre si stacchino e vengano inalate.

I lavoratori devono anche indossare speciali tute usa e getta per proteggersi ed il materiale rimosso deve essere portato esclusivamente in discariche autorizzate. Questo metodo risolve il problema in maniera definitiva. Non sarà più necessario monitorare il luogo dove era presente l’amianto.

  • l’incapsulamento dell'amianto

Questo metodo consiste nel coprire l’amianto con speciali prodotti penetranti e ricoprenti che non permettono alle fibre di staccarsi nel tempo. I diversi strati di materiale ricoprente hanno colori diversi in maniera che si possa verificare lo stato di degrado della copertura nel tempo.

Se optate per questo metodo tenete a mente che dovrete sottoporre l’edificio a periodici controlli per accertarvi dello stato della copertura. Questa soluzione va bene per interventi urgenti ma risulta poi più dispendioso in termini di tempo e denaro.

  • il confinamento dell'amianto

Questo metodo prevede la copertura dell’amianto mediante il processo di incapsulamento e poi il suo confinamento con barriere che non permettono l’accesso alle zone dell’edificio dove si trova l’amianto. Questo metodo è più sicuro del solo incapsulamento ed è idoneo per edifici molto frequentati. Ovviamente anche questo metodo necessità di controlli regolari nel tempo.

Se vi interessa sapere di più sulle procedure di smaltimento amianto, su Wikipedia potete trovare maggiori informazioni in merito.

20% completato
Trova il professionista giusto per te. È gratis!
Smaltimento Amianto
I campi con l’asterisco * sono obbligatori
Più informazioni inserirai, più i preventivi che riceverai saranno accurati e puntuali.
40% completato
Completa i tuoi dati e crea la tua richiesta di preventivo.
oppure

Informativa sul trattamento dei Dati Personali

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI AI SENSI DELL'ART. 13, DECRETO LEGISLATIVO 196/2003

La società Midnight Call S.r.l. (di seguito, per brevità, “Midnight Call”) è consapevole dell’importanza della tutela del diritto alla vita privata, con riguardo al trattamento dei dati personali, dei propri utenti. In conformità alla normativa europea e italiana in materia e ispirandosi sia alle raccomandazioni del Gruppo istituito dall’art. 29 della direttiva n. 95/46/CE, sia alla documentazione e ai provvedimenti pubblicati dal Garante Privacy Italiano, Midnight Call informa che i dati personali degli interessati raccolti e trattati a seguito della loro registrazione e dell’utilizzo dei servizi offerti dal portale e dall’app ”Fazland”, saranno trattati nel rispetto della legge in materia di protezione dei dati personali.

La registrazione e l’utilizzo dei servizi offerti dal sito web www.fazland.com e dall’app “Fazland” sono vietati ai soggetti minori di 18 anni.

Ciò premesso, ai sensi dell’articolo 13 D.lgs 196/2003, Midnight Call fornisce le seguenti informazioni:

  1. Definizioni

Ai sensi della presente informativa, e del D.lgs 196/2003, si intende per:
- “trattamento”, qualunque operazione o complesso di operazioni, effettuati anche senza l’ausilio di strumenti elettronici, concernenti la raccolta, la registrazione, l’organizzazione, la conservazione, la consultazione, l’elaborazione, la modificazione, la selezione, l’estrazione, il raffronto, l’utilizzo, l’interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distruzione di dati, anche se non registrati in una banca di dati;
- “dato personale”, qualunque informazione relativa a persona fisica, identificata o identificabile, anche indirettamente, mediante riferimento a qualsiasi altra informazione, ivi compreso un numero di identificazione personale;
- “dati identificativi”, i dati personali che permettono l’identificazione diretta dell’interessato;
- “dati sensibili”, i dati personali idonei a rivelare l’origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l’adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale;
- “dati giudiziari”, i dati personali idonei a rivelare provvedimenti di cui all'articolo 3, comma 1, lettere da a) a o) e da r) a u), del d.P.R. 14 novembre 2002, n. 313, in materia di casellario giudiziale, di anagrafe delle sanzioni amministrative dipendenti da reato e dei relativi carichi pendenti, o la qualità di imputato o di indagato ai sensi degli articoli 60 e 61 del codice di procedura penale;
- “titolare”, la persona fisica, la persona giuridica, la pubblica amministrazione e qualsiasi altro ente, associazione od organismo cui competono, anche unitamente ad altro titolare, le decisioni in ordine alle finalità, alle modalità del trattamento di dati personali e agli strumenti utilizzati, ivi compreso il profilo della sicurezza;
- “responsabile”, la persona fisica, la persona giuridica, la pubblica amministrazione e qualsiasi altro ente, associazione od organismo preposti dal titolare al trattamento di dati personali;
- “incaricati”, le persone fisiche autorizzate a compiere operazioni di trattamento dal titolare o dal responsabile;
- “interessato”, la persona fisica cui si riferiscono i dati personali;
- “comunicazione”, il dare conoscenza dei dati personali a uno o più soggetti determinati diversi dall’interessato, dal rappresentante del titolare nel territorio dello Stato, dal responsabile e dagli incaricati, in qualunque forma, anche mediante la loro messa a disposizione o consultazione;
- “diffusione”, il dare conoscenza dei dati personali a soggetti indeterminati, in qualunque forma, anche mediante la loro messa a disposizione o consultazione.

Per tutte le ulteriori definizioni previste dalla normativa si rimanda a quanto previsto dall’art. 4 del D.lgs 196/2003 e alle altre disposizioni ivi presenti.

     2. Tipi di dati raccolti

Dati personali forniti volontariamente dall’interessato

All’atto della registrazione attraverso il portale www.fazland.com, l’app ”Fazland” o siti affiliati vengono raccolti e trattati i seguenti dati personali:
- dati anagrafici e di contatto;
- dati relativi alla richiesta di preventivo e alle preferenze dell’interessato;
- ulteriori dati inseriti dall’interessato nei campi liberi;
- allegati (immagini o video) caricati dall’interessato.

Si invita l’interessato a non fornire o indicare “dati sensibili“ o “dati giudiziari” nel form di registrazione, nei campi liberi o nei file caricati.
Eventuali “dati sensibili” o “dati giudiziari” forniti dall’interessato saranno immediatamente cancellati e la richiesta di preventivo annullata.

Dati personali forniti volontariamente dall’interessato attraverso il sistema di social log-in

La registrazione può essere effettuata anche utilizzando le proprie credenziali Facebook attraverso un sistema di social log-in. In tali ipotesi il titolare accederà e conserverà esclusivamente i dati relativi al nome utente e all’e-mail dell’interessato. S’invita l’interessato a consultare con cura, prima di accedere al servizio attraverso il sistema di social log-in, le informative privacy e le condizioni di servizio di Facebook ed eventualmente a modificare le impostazioni del proprio account. Per maggiori informazioni è possibile consultare questo link.

Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito www.fazland.com e dell’app “Fazland” acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei terminali degli interessati che si connettono al sito, i MAC (Media Access Control) address, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’interessato. Questi dati vengono utilizzati per controllare il corretto funzionamento del sito e dell’app e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni di Midnight Call.

      3. Finalità e modalità del trattamento

I dati personali forniti dall’interessato e raccolti da Midnight Call verranno trattati per le seguenti finalità:

       a.   consentire all’interessato di richiedere un preventivo per specifici servizi alle aziende registrate sul portale Fazland.com e di essere contattato dalle medesime per ricevere un preventivo;

       b.   adempiere ad eventuali obblighi previsti da leggi o regolamenti;
       c.   inviare materiale promozionale all’interessato attraverso messaggi di posta elettronica relativi a servizi o prodotti del Titolare analoghi a quelli già acquistati e/o richiesti dall’interessato;
       d.   inviare materiale a carattere promozionale all’interessato attraverso messaggi di posta elettronica, sms, mms e messaggistica istantanea (art. 130, co 2, D.lgs 196/2003) per servizi e prodotti offerti da soggetti terzi;
       e.  comunicare e/o cedere a soggetti terzi (operanti nei settori abbigliamento, trasporti, automobili, cicli, motocicli, telecomunicazioni, finanza, editoria, energia, industria, accessori e prodotti per veicoli, formazione, gadget e oggettistica, giochi per            l'infanzia, prodotti elettronici, marketing, artigianato, edilizia, eventi, terziario) i dati raccolti affinché svolgano attività a carattere promozionale e pubblicitaria con strumenti automatizzati come e-mail, sms, mms e messaggistica istantanea;
       f.   in caso di impossibilità da parte di Midnight Call di fornire i preventivi richiesti dall’utente, per comunicare e/o cedere i dati personali raccolti a soggetti terzi (operanti nel settore servizi web per la fornitura di preventivi) che possano soddisfare la richiesta dell’interessato.

Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

     4. Conferimento dei dati

Il conferimento dei dati personali è obbligatorio per le finalità di cui ai punti 2. a) e 2. b): il mancato conferimento dei dati, per entrambe le finalità, comporterà l’impossibilità per Midnight Call di consentire la registrazione e l’utilizzo del servizio offerto dal sito www.fazland.com e dall’app “Fazland”. Il conferimento di dati per le ulteriori finalità è facoltativo: il mancato conferimento di dati, in tali ipotesi, non avrà conseguenze per l’interessato.

    5. Soggetti a cui potranno essere comunicati i dati personali.

I dati personali raccolti non saranno diffusi e potranno essere comunicati, oltre che a soggetti a cui sia riconosciuta la facoltà e l’interesse di accedere ai Vostri dati personali da norme di legge o di normative secondarie e/o comunitarie, a personale interno al Titolare, nonché a società, associazioni o studi professionali che prestino servizi ed attività per conto del Titolare in qualità di Responsabile del Trattamento per l’adempimento di obblighi di legge, nonché per ogni esigenza organizzativa ed amministrativa necessaria per fornire i servizi richiesti. I dati personali degli utenti, per la finalità di cui al punto 3 a) della presente informativa, potranno essere comunicati ai soggetti iscritti al servizio offerto dal portale in qualità di Aziende affinché possano rispondere alle richieste di preventivo presentate.

I nominativi degli ulteriori soggetti che potranno venire a conoscenza dei Vostri dati personali in qualità di “Responsabili del trattamento” sono riportati in un elenco aggiornato disponibile presso Midnight Call (da richiedersi ai recapiti indicati al punto 7).

Infine, previo consenso specifico, i dati personali degli interessati potranno essere comunicati e/o ceduti a soggetti terzi (operanti nei settori abbigliamento, trasporti, automobili, cicli, motocicli, telecomunicazioni, finanza, editoria, energia, industria, accessori e prodotti per veicoli, formazione, gadget e oggettistica, giochi per l'infanzia, prodotti elettronici, marketing, artigianato, edilizia, eventi, terziario) per svolgere attività a carattere promozionale e pubblicitaria con strumenti automatizzati come e-mail, sms, mms e messaggistica istantanea. Previo ulteriore consenso specifico, in caso di impossibilità da parte di Midnight Call di fornire, tramite le Aziende iscritte al proprio portale, i preventivi richiesti dall’utente, i dati personali raccolti potranno essere comunicati a soggetti terzi (operanti nel settore servizi web per la fornitura di preventivi), partner del portale, per fornire i preventivi richiesti dall’interessato.

   6. Diritti dell’interessato.

In relazione ai suindicati trattamenti di dati personali l‘interessato ha la facoltà di esercitare in ogni momento i diritti di cui all’art. 7 (Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti) del D.lgs. n. 196/2003, tra cui, ad esempio, di ottenere l’indicazione:
- dell’origine dei dati personali;
- delle finalità e modalità del trattamento;
- della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;
- degli estremi identificativi del Titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’articolo 5, comma 2 D.lgs. n. 196/2003.

L’interessato ha diritto di ottenere:
- l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di Legge.

L’interessato potrà inoltre chiedere copia dei propri dati in formato standard.

L’interessato, infine, ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:

- per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
- al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

  7. Titolare e responsabile del trattamento

Il Titolare del trattamento dei dati è Midnight Call S.r.l. con sede in Via Pier Carlo Cadoppi 14, 42124 Reggio Emilia, Partita Iva n. IT02504670353, in persona del legale rappresentante pro tempore. Per esercitare i diritti previsti all’art. 7 del D.lgs. 196/03, sopra elencati, l’interessato potrà rivolgere richiesta utilizzando questo account di posta elettronica: privacy@fazland.com.

Midnight Call si riserva il diritto di aggiornare la presente Informativa sul trattamento di dati personali. 
Il Responsabile interno del trattamento dei dati personali, nominato ai sensi dell’art. 29 D.lgs 196/2003, è da individuarsi nella persona di Federico Panini, raggiungibile all’indirizzo e-mail privacy@fazland.com o agli ulteriori recapiti della Società.

 

Cliccando su Avanti dichiari di aver letto ed accettato termini e condizioni del servizio Fazland.
60% completato
Ci siamo quasi!
Verifica il tuo numero di cellulare.
Icon-Edit

Cliccando su Avanti riceverai un SMS che contiene un codice di sicurezza a 6 cifre.

Perché verificare il cellulare?

La verifica del cellulare permette ai professionisti di poterti contattare telefonicamente e a Fazland di offrire ai professionisti un contatto verificato.

80% completato
Ti abbiamo inviato un SMS al: .
SMS

Inserisci qui sotto il codice a 6 cifre ricevuto.

Sono passati 30 secondi e non hai ancora ricevuto l'SMS?
Clicca qui per riceverne uno nuovo.

Se non l'hai ricevuto entro 30 secondi, prova di nuovo.

2. Normativa vigente in materia di smaltimento amianto

Se avete dell’amianto e non sapete se è obbligatorio bonificarlo, prima di iniziare i lavori è importante essere informati sulla normativa vigente in materia di smaltimento amianto

Quando bisogna procedere alla bonifica dell’amianto?

Ad oggi la legge italiana non obbliga in maniera indistinta i privati che possiedono edifici contenenti amianto a procedere alla bonifica della zona interessata. Gli enti preposti al controllo come l’ASL, la polizia municipale, i carabinieri... possono richiedere la “Valutazione dello stato di conservazione” e nei singoli casi, esigere la bonifica della zona. È bene che sappiate anche che l’onere della bonifica negli edifici privati ricade sempre sul proprietario dell’edificio. 

Anche se non è sempre obbligatorio procedere alla bonifica dell’eternit, se siete in dubbio, vi consiglio comunque di farlo. Infatti sembra che a breve la normativa in materia di smaltimento amianto diventerà più severa, quindi potreste prepararvi già in anticipo e provvedere alla rimozione di questa fibra, finché sono previsti ancora incentivi statali per lo smaltimento amianto. Per di più ci guadagnerete anche in salute e non dovrete più preoccuparvi di mantenere monitorato lo stato del vostro edificio.

Quali sono gli obblighi che dovete rispettare se avete dell’amianto?

Se il vostro edificio contiene amianto friabile allora la legge n.257 del 12 marzo 1992, prevede l’obbligo di notificarlo alle USL competenti, pena sanzioni amministrative. USL competente potrà poi richiedere la bonifica della zona dando un tempo limite entro il quale si devono completare i lavori. 

La situazione cambia se avete amianto compatto (che non può essere sbriciolato se non con strumenti meccanici); non scatta subito l’obbligo di comunicazione perché è meno pericoloso, soprattutto se l’edificio si presenta ancora in buone condizioni. Se invece l’edificio è logorato, allora il proprietario (o amministratore se si tratta di un condominio) deve obbligatoriamente far valutare il livello di rischio da un tecnico abilitato e se questi lo ritiene necessario, dovrà intervenire per isolare o smaltire l’amianto. 

3. Benefici e incentivi previsti per lo smaltimento amianto

Già da diversi anni lo stato italiano mette a disposizione dei cittadini diversi incentivi per lo smaltimento amianto e fortunatamente per quest'anno sono previsti di nuovo ingenti incentivi per lo smaltimento amianto.
Lo scorso dicembre è stata approvata la Legge di Stabilità che prevede anche per il 2015 Ecobonus fino al 65% per le ristrutturazioni e la riqualificazione energetica delle abitazioni e detrazioni fino al 50% delle spese sostenute per incentivare interventi di bonifica amianto. 
Come si fa ad accedere agli incentivi previsti per lo smaltimento amianto?

Ecobonus 65%

In pratica la detrazione fiscale del 65% si applica sull’Irpef dovuta da chi sostiene le spese di riqualificazione energetica e interventi di smaltimento amianto e si recupera in 10 rate annuali. Non vi è un tetto massimo per l’importo perché varia in funzione del tipo di intervento. Attenzione però perché gli Ecobonus scadono il 31 dicembre 2015.

Bonus ristrutturazioni 50%

Questo incentivo prevede una detrazione fino al 50% delle spese sostenute per interventi di ristrutturazione (incluso lo smaltimento amianto) e risanamento di edifici esistenti per un importo superiore a 20 mila euro fino ad un tetto massimo di 96 mila euro.

In molte regioni si hanno poi degli ulteriori incentivi se si decide di installare anche pannelli solari dopo l’intervento di smaltimento amianto dal tetto e in questa maniera si colgono due piccioni con una fava: si ha accesso agli incentivi e si ottiene un grosso risparmio nel tempo con l’utilizzo di un impianto solare per la produzione energetica. 

Per usufruire delle agevolazioni previsi per l'installazione di pannelli solari dopo lo smaltimento amianto bisogna inoltre rispettare determinate caratteristiche:
- L’edifico deve essere un “edificio esistente” non vale quindi per le nuove costruzioni (nessun problema se dovete rimuovere l’amianto)
- L’edificio deve già avere un impianto di riscaldamento esistente, che non utilizza pannelli solari

4. Come riconoscere l’amianto

Se sospettate la presenza di amianto è fondamentale sapere cosa dovete fare per riconoscere l’amianto e intervenire di conseguenza.

Purtroppo non si può riconoscere l’amianto ad occhio nudo. Servono dei laboratori di analisi specifici quindi vi dovete rivolgere all'ASL di pertinenza per farvi spiegare come effettuare il prelievo di un campione di materiale da portargli. Bisogna infatti adottare delle misure specifiche per la vostra sicurezza quando staccate e trasportate un materiale che contiene potenzialmente amianto.

Dopo esservi accertati della presenza di amianto, dovrete capire se è necessario procedere al suo smaltimento o meno.

Anche qui bisogna farsi consigliare da un esperto iscritto all'albo nazionale delle imprese esercenti servizi di smaltimento amianto. 

Se dalla verifica risulta necessario procedere allo smaltimento dell’amianto si possono contattare degli specialisti, oppure, in determinate condizioni, si può anche effettuare lo smaltimento dell’amianto fai da te.

5. Quando e come effettuare lo smaltimento d'amianto "fai da te"

Di solito conviene contattare una ditta specializzata per smaltire l’amianto, data la pericolosità dell’operazione. Tuttavia, quando il materiale è presente su una superficie ridotta che è anche facilmente accessibile, si può anche procedere con lo smaltimento d’amianto “fai da te” risparmiando parecchio. Fate attenzione però anche allo stato di degrado del materiale, più la zona da smaltire è degradata, più è probabile che le fibre di amianto si stacchino facilmente ed allora è meglio non rimuoverlo da soli. 
La convenienza dello smaltimento d’amianto fai da te si ha dunque solo quando è presente in piccole quantità e non è eccessivamente friabile.

Quando e come effettuare lo smaltimento d'amianto "fai da te"
Per smaltire l’eternit “fai da te” in sicurezza vi occorrono innanzitutto i seguenti materiali:

  • Maschera facciale filtrante monouso
  • Tuta usa e getta antipolvere
  • Guanti
  • Spruzzatore per l’acqua
  • Materiale incapsulante (Vernice o sacchetti appositi)
  • Nastro adesivo
  • Etichetta di identificazione (es: Amianto)

Potete acquistare tutti questi materiali in kit appositi che si trovano facilmente in rete e non costano molto.

Passiamo alla procedura per lo smaltimento amianto “fai da te”:

Indossate la tuta, la maschera ed i guanti protettivi prima di entrare in contatto con il materiale contenente amianto.
Dovete smontare il materiale (es. le lastre rivestite) dopo averlo accuratamente bagnato con lo spruzzatore per evitare che le fibre si stacchino durante il processo. Non usate assolutamente trapani o seghe elettriche per staccare i pezzi di amianto.
Riponete il materiale nei sacchetti appositi o ricopriteli con il materiale incapsulante e portate i rifiuti nelle discariche o aziende autorizzate allo smaltimento.


Importante: fate molta attenzione a “bonificare” voi stessi dopo aver rimosso il materiale. Prima di togliervi la tuta sciacquatevi sotto un getto d’acqua corrente e toglietevi la mascherina solo alla fine quando siete sicuri che tutte le fibre di amianto sono state rese innocue.

Con questo articolo vi ho dato tutte le informazioni necessarie per sapere come comportarvi se avete un edificio contenente amianto. Ma il problema dell’amianto non riguarda soltanto i privati, questa fibra è ancora presente in maniera massiccia su tutto il suolo italiano, anche in edifici pubblici come le scuole. Non dimenticatevi quindi di firmare anche la petizione #AddioAmianto lanciata da Wired su Change.org per esortare il premier Renzi ad adottare misure concrete per affrontare il problema dello smaltimento amianto in Italia.

 

Lascia il tuo commento
Fazland
chiedi, confronta, risparmia
Fazland è un servizio che ti permette di ricevere e confrontare gratuitamente fino a 5 preventivi di professionisti di settori diversi, senza impegno, per risparmiare tempo e denaro.
Con Fazland saprai di aver fatto la scelta migliore per le tue esigenze!
Guarda il nostro Spot TV
Da oggi, così si fa!
Trova idee e ispirazione sul nostro blog.
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Se vuoi avere maggiori informazioni o negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie clicca qui. Premendo il tasto Accetto acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto