Villa Arianna: una casa attiva e confortevole sulle nostre Alpi

Immagine di anteprima per: Villa Arianna: una casa attiva e confortevole sulle nostre Alpi

La geografia sostenibile dell'Italia si arricchisce sempre più di luoghi esemplari che contribuiscono attivamente alle esigenze dell'ambiente, confermando che la causa ha bisogno di sostegni sia istituzionali che individuali. Questa volta ci spostiamo al Nord, tra le nevi e i boschi delle Alpi, al confine tra Lombardia e Trentino Alto Adige, più precisamente in Valle Camonica a Ponte di Legno. In questo scenario naturale è stata edificata, sulle basi di un progetto vagheggiato qualche decennio fa dal padre dell'attuale progettista Marco Guerini, una casa attiva dal nome di donna, Villa Arianna.

Photo Credits: Villaarianna.eu

Opera di Alpina Immobiliare, questa residenza di montagna è un invito architettonico ad investire sul futuro. Laddove le risorse della natura incontrano la tecnologia, ecco che un progetto visionario si traduce in realtà: una casa attiva, l'evoluzione della casa passiva con prestazioni e caratteristiche che consentono non solo di ricorrere a dispositivi passivi per il fabbisogno di energia, ma anche di produrre energia, in quantità superiore rispetto ai consumi.

Photo Credits: Villaarianna.eu

Intelligente, confortevole, conveniente, ecologica: i quattro aggettivi che rappresentano l'invitante biglietto da visita di Villa Arianna. Facilmente traducibili, se si pensa che una casa attiva, curata anche nei dettagli design, consente di trasformare in risparmio le spese e in produttori i suoi abitanti. Quando produrre è solo un guadagno, le cifre sono a tre zeri: zero fabbisogno di energia da fonti fossili, zero spese di gestione del sistema "edificio impianti", zero emissioni di sostanze inquinanti o di gas climalteranti.

Photo Credits: Villaarianna.eu

Ultimata a fine estate con l'installazione dei pannelli solari e degli accumuli fotovoltaici, ora la casa vive la fase di monitoraggio dei dati su consumi e produzione, allo scopo di migliorare tutte le condizioni per un effettivo guadagno a lungo termine. Un prototipo che ha tutte le carte in regola - e la determinazione progettuale - per diventare un modello da imitare. Nulla, infatti, sfugge all'obiettivo: ogni dettaglio della casa è studiato per gestire al meglio l'accumulo e il mantenimento del calore. Non solo lo strato di isolante, dai 30 ai 38 centimetri, e l'inclinazione di finestre e tetto; non solo i pannelli fotovoltaici, la ventilazione meccanica forzata e la sonda geotermica; ma persino gli arredi, come le tende in lana cotta e il legno bruciato di colore nero utilizzato per armadi, testata del letto ed altri mobili di casa.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...