Disinfestare la casa dai topi: 6 semplici mosse

Immagine di anteprima per: Come disinfestare la casa dai topi in 6 semplici mosse

Che abbiate una casa in campagna, al mare oppure in città, se non vivete in un ambiente pulito ed igienico correte il rischio di essere invasi dai topi. Sono animali che si riproducono molto facilmente, resistenti e capaci di adattarsi a qualsiasi ambiente.

Quindi se vedete questi roditori aggirarsi intorno alla vostra abitazione non sottovalutate il pericolo. Le covate dei topi sono molto frequenti e molto abbondanti, se non risolvete il problema la situazione rischia di scapparvi di mano. La presenza di questi animali, da un punto di vista igienico, è molto dannosa sia per l’ambiente circostante che per la salute umana, in quanto sono portatori di malattie anche molto gravi.

Il consiglio migliore quindi, se la situazione sembra essere più grave del previsto, è quella di contattare una ditta di disinfestazioni per eseguire una derattizzazione completa.

Ci sono poi anche i metodi fai da te, che possono essere utilizzati se gli avvistamenti di topi sono sporadici e non frequenti. Ecco alcuni trucchi per sapere come disinfestare la casa da topi in 6 semplici mosse.tom e jerry

Trappole per topi

Le classiche trappole per topi non falliscono mai. Da questo punto di vista “Tom & Jerry” hanno fatto scuola!

Avete presente le trappole per topi che Tom preparava per Jerry con tanto di formaggio? Esattamente, stiamo parlando proprio di quelle! Dovete prendere una mattonella oppure una lastra di cartone abbastanza pesante e cospargerla di colla, e come ciliegina finale al centro un bel pezzo di formaggio. Fate attenzione a non toccare mai la colla.

Le trappole per topi vanno posizionate vicino ai fori sul muro o negli spazi tra gli infissi e la parete. Gli ospiti non desiderati saranno così intrappolati senza via di scampo. I topi solitamente si muovono sempre lungo lo stesso percorso, quindi basta posizionare lì le trappole per topi.

In alternativa potete scegliere un altro metodo altrettanto valido, le caramelle avvelenate da posizionare negli angoli della casa. Sono assolutamente da evitare però se in casa ci sono bambini o animali domestici. Si tratta di bustine che attirano l’attenzione dei topi, i quali iniziano a rosicchiare ingerendo anche il veleno.

trappole per topi

 

Infine per usare metodi più umani potete scegliere le trappole per topi non letali, come gabbiette al cui interno posizionare un pezzo di formaggio o del pane con burro di arachidi. Quando scatterà la trappola, prendete la gabbia e liberate il topo ad almeno due chilometri da casa vostra, possibilmente nel verde dove il roditore può ricrearsi un nuovo ambiente.

A volte nelle case di campagna, lasciate vuote per molto tempo, i topi organizzano delle vere e proprie colonie ed in questi casi non c’è trappola che tenga. L’unica cosa da fare è chiamare una ditta specializzata per eseguire una derattizzazione completa.

Gli ultrasuoni per topi

Per una corretta disinfestazione dei topi potete usare anche gli ultrasuoni per topi, acquistabili presso centri commerciali oppure nei negozi per la casa. Non sono percepibili all’orecchio umano ma sono avvertiti da molti animali, in modo particolare ratti e topi. Questi animali hanno infatti un udito molto sviluppato, e l’emissione di ultrasuoni li tiene lontani ed impedisce loro di comunicare.

E’ sufficiente mettere un dispositivo all’interno della casa ed i risultati sono garantiti. Fate attenzione però a scegliere gli ultrasuoni per topi con la giusta frequenza, altrimenti potrebbero causare dei disturbi agli animali domestici oppure anche agli esseri umana se è troppo alta.

Bloccare le vie di accesso

Bloccare le vie di accesso è un ottimo sistema. E’ sbagliata la credenza che i topi sono invertebrati, ma le loro ossa sono cartilaginee, quindi sono animali molto snodati, e se passa la testa passa tutto il corpo. Questi roditori solitamente si introducono in casa intrufolandosi tra i fori e le fessure presenti presso le tubature dell’acqua o l’allacciamento del gas.

Chiudetele con delle retine di acciaio duro oppure con delle spugnette da cucina, costruendo una sorta di barriera contro questi ospiti non graditi. Un’altra soluzione è chiudere le possibili vie di accesso dei topi con lana d’acciaio o spugnette abrasive, troppo dure anche per loro da rosicchiare.

Se avete dei gatti un buon consiglio è quello di mettere la sua lettiera in prossimità della porta di ingresso, i topi sentiranno l’odore e si terranno alla larga. Oppure potete usare gli escrementi di serpenti essiccati, che potete chiedere agli zoo, ai rettilari o ai negozi di animali. Terranno lontani i topi, ma fate attenzione se avete bambini o animali domestici in casa.

Preservare l’igiene della casa

cibi barattoli

I topi naturalmente sono attratti dal cibo e dai residui, quindi preservare l’igiene della casa è fondamentale per tenerli lontani. I cibi vanno chiusi ermeticamente, e vanno conservati nel frigorifero oppure nel congelatore. Non deve esserci cibo disponibile per i topi, altrimenti sentiranno l’odore e ne saranno attratti.

I topi amano sguazzare nella spazzatura, quindi va sigillata, magari chiudendola con un coperchio rigido, e possibilmente posizionata lontana da casa. Eliminate poi cartoni, buste di plastica, giornali vecchi e rifiuti vari, spazzate e pulite costantemente la casa senza lasciare residui di cibo in giro.

 

Utilizzare l’olio essenziale di menta piperita

Per una derattizzazione “fai da te” è molto utile la menta piperita, che sprigiona un odore molto intenso e poco gradito ai topi. La menta piperita è anche molto utile per coprire l’odore di eventuali residui di cibo rimasti in casa, si può acquistare presso erboristerie o farmacie.

E’ sufficiente versare un paio di gocce su vari batuffoli di cotone, per poi disseminarli nelle zone da cui è più probabile che entrino i topi, come piccoli fori, crepe, fessure o la porta di casa.

Potete anche coltivare la menta piperita se avete il pollice verde, posizionando le piantine presso le entrate. In questo modo non solo terrete lontani i topi, ma avrete a disposizione anche della menta per preparare dei piatti succulenti.

Gatti e gufi contro i topi

Come disinfestare la casa da topi in 6 semplici mosse? Be’, non dobbiamo dimenticarci dei metodi più tradizionali: un gatto tra le quattro mura domestiche terrà lontano questi roditori poco igienici. L’unico inconveniente è che il gatto vi porterà ogni tanto qualche “trofeo” cercando la vostra approvazione. Capitelo, è la sua natura…

Un’alternativa piuttosto singolare ma efficace è quella di allevare dei gufi, se avete un giardino o una spazio immerso nel verde piuttosto ampio. Una famiglia di questi volatili può mangiare 15 topi in una sola notte!

Costruite una casetta di legno abbastanza grande, lasciando magari del cibo per attirare i gufi, che possono decidere di vivere lì. Rimuovete chiodi o altri pericoli, poiché i gufi sono animali protetti e rischiate delle multe salate se si feriscono nella vostra proprietà. Potete anche acquistare i gufi, ma è necessaria una licenza speciale.

Come già detto in precedenza, se la situazione dovesse essere più grave del previsto l’unica cosa da fare è rivolgersi ad una ditta di disinfestazioni, per dire addio definitivamente a questi ospiti non presenti nella lista degli invitati di casa vostra.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...