Sei già registrato?
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona

Come trasportare le piante durante un trasloco

Immagine di anteprima per: Trasloco Piante (consigli e avvertimenti)

Come trasportare le piante durante un trasloco è un'operazione in apparenza semplice ma che, tuttavia, richiede una certa attenzione e, soprattutto, cautela, per evitare danni o possibili inconvenienti. 

Il primo suggerimento è quello di innaffiare le piante che dovranno essere trasferite un giorno prima che il trasloco venga effettuato: in questo modo, eviterete che durante il trasloco i vasi perdano acqua.

Come evitare che il terriccio diventi secco

Un altro consiglio su come trasportare le piante durante un trasloco è quello di posizionare dentro i vasi dei batuffoli di cotone inumiditi con dell'acqua piovana: questa azione eviterà che il terriccio non diventi secco.

Al posto del cotone, potete usare anche dei fogli di carta assorbente ripiegati e appallottolati su se stessi: per ottenere il risultato desiderato, non dovete fare altro che immergerli in un contenitore con acqua piovana, o acqua distillata, per poi strizzarli, così che perdano la quantità di acqua in eccesso.

In ogni caso, il cotone o le palline di carta assorbente vanno collocati sopra il terriccio.

Con l'aiuto di un po' di nastro per imballaggio, poi, le palline di carta assorbente possono essere bloccate: così facendo non usciranno dal vaso e anche il terriccio rimarrà al proprio posto.

Può essere utile, comunque, lasciare vicino al fusto della pianta un piccolo spiraglio.

Potare gli arbusti più lunghi prima del trasloco 

Ovviamente, i trattamenti e gli accorgimenti da adottare variano a seconda del tipo di pianta con cui avete a che fare: prima del trasloco piante, per esempio, è preferibile potare le cime e gli arbusti più lunghi.

Potete svolgere questa operazione personalmente m,a se ritenete di non essere dotati di un buon pollice verde, potete anche affidarla a un giardiniere esperto.

In ogni caso, ricordate che una potatura non corretta ha l'effetto di danneggiare la pianta, forse anche in maniera irrimediabile.

foto: potare gli arbusti più lunghi prima del trasloco piante

L'importanza di ridurre i volumi delle piante da traslocare

Tutti i rami sporgenti, poi, devono essere portati verso il tronco e bloccati con un po' di spago: ovviamente, si tratta di un'operazione che deve essere eseguita con la massima delicatezza.

Lo scopo è quello di ridurne il volume e, quindi, di limitare gli ingombri in vista del trasporto, sia che il trasloco venga eseguito con il supporto di una ditta specializzata, sia che ve ne occupiate voi in prima persona.

Nel caso in cui vi accorgiate di potenziali pericoli per la pianta, potete inserire tra un fusto e l'altro del cotone idrofilo, che ha la funzione di garantire una protezione sicura: una sorta di imballaggio morbido, insomma.

Ogni pianta da traslocare ha esigenze specifiche

Ogni pianta che dovete traslocare ha delle caratteristiche particolari e delle esigenze specifiche: ciò è vero sia per la manutenzione di tutti i giorni sia, a maggior ragione, nel momento in cui si è alle prese con il trasloco.

In base alla fragilità dei rami, alle dimensioni dei tronchi o alla delicatezza dei fiori, dunque, è indispensabile verificare quale sia la migliore modalità per il trasloco.

Per esempio, nel caso in cui facciate affidamento a un'impresa di traslochi, la soluzione più indicata consiste nel tenere le piante alla fine del carico: così, non correte il rischio che vengano schiacciate tra i mobili o che comunque si rovinino al contatto con gli arredi o con gli altri oggetti.

2 I tuoi dati
3 Conferma
Confronta preventivi per un Trasloco
I campi con l’asterisco * sono obbligatori
Più informazioni inserirai, più i preventivi che riceverai saranno accurati e puntuali.
2 I tuoi dati
3 Conferma
Completa i tuoi dati e crea la tua richiesta di preventivo.
Cliccando su "Ricevi codice di verifica", riceverai un SMS per confermare il tuo numero di telefono.
Se l'hai ricevuto entro 30 secondi, prova di nuovo.
Cliccando su Conferma dichiari di aver letto ed accettato termini e condizioni del servizio Fazland.

Come deve avvenire il trasporto piante 

Se proprio non potete fare a meno che le piante e i mobili viaggino insieme, sarà opportuno ricorrere a un imballaggio ad hoc, avendo cura di lasciare un po' di aria a disposizione per farle respirare e tenendo in considerazione la temperatura, il tasso di umidità e le condizioni climatiche.

Insomma, per le piante un trasloco eseguito in pieno inverno, con dieci gradi sotto zero, è diverso rispetto a un trasloco effettuato nel bel mezzo della stagione estiva, con il termometro che va ben oltre i trenta gradi. 

Un imballaggio specifico: gli scatoloni per trasloco

Ovviamente, sul mezzo di trasporto che viene utilizzato per il trasloco, le piante devono essere caricate per ultime, in modo che possano essere scaricate e disposte nella vostra nuova casa nel minor tempo possibile.

foto: come trasportare le piante durante un trasloco

Non potete sottovalutare, comunque, l'opportunità di utilizzare degli scatoloni per trasloco o delle semplici scatole di cartone per proteggere le piante più piccole.

Anche in questo caso deve essere assicurato il ricircolo di aria: tenete la parte superiore della scatola aperta e con della carta di giornale potete garantire un imballaggio sicuro e stabile al tempo stesso, in grado di tenere i vasi bloccati.

I costi e il preventivo trasloco

Se siete in procinto di traslocare casa, pertanto, per le piante il trasloco è un aspetto che non può essere sottovalutato. Questo vale anche dal punto di vista economico: tanto più numerose e tanto più grandi saranno le piante, tanto più difficile si rivelerà il loro trasloco.

Proprio per questo motivo il mio consiglio è quello di richiedere un preventivo per traslochi casa in modo da affidare il lavoro ad una ditta specializzata che opererà e tratterà con la massima professionalità le vostre piante.

Piante trasloco: quale mezzo usare?

Sicuramente vi sarete domandati quale mezzo di trasporto è il migliore da usare per il trasloco piante: l'auto è il primo che viene in mente ma potete ricorrervi solo nel caso in cui abbiate a che fare con vasi di dimensioni ridotte e con altezze contenute. Insomma, mettere un ficus benjamin dentro una Smart potrebbe non essere proprio un'idea vincente.

La seconda opzione è, quindi, quella del furgone della ditta di traslochi. In alternativa, potete anche pensare di fare riferimento a un giardiniere o a un fioraio, che di sicuro saranno muniti di un mezzo adatto e, per di più, saranno senza dubbio molto competenti sulle necessità e sulle esigenze di ogni singola specie di pianta che dovete traslocare.

foto: piante trasloco

Trasloco piante con gli animali domestici

Una circostanza particolare, poi, è rappresentata dalla presenza di animali domestici, che di fronte a un cambio di ambienti potrebbero diventare nervosi: lo smarrimento delle abitudini consolidate potrebbe indurli a comportamenti non adeguati, che potrebbero causare danni alle piante durante o dopo il trasloco.

Per impedire che ciò accada, non c'è soluzione migliore che quella di portare cani e gatti nella nuova abitazione prima che vengano trasferite le piante, cercando di abituarli con gradualità e in maniera progressiva. Così, con l'arrivo delle piante, avranno già preso dimestichezza con i nuovi ambienti. 

Affidarsi a una ditta traslochi

Ci sono casi in cui affidarsi a una ditta traslochi diventa assolutamente indispensabile, soprattutto quando il trasloco riguarda case che sono molto distanti tra loro, oppure abitazioni difficili da raggiungere perché situate ai piani più alti di un condominio. 

La prima cosa che dovete fare è quella di chiedere un preventivo per trasloco, specificando le vostre esigenze anche a proposito delle piante.

Non dovreste limitarvi, però, a contattare una ditta sola ma è preferibile chiedere i preventivi di tre o quattro imprese differenti, in modo che le varie proposte possano essere confrontate tra loro: il modo più conveniente e più semplice per individuare la soluzione più vantaggiosa, non solo dal punto di vista economico ma anche dal punto di vista pratico.

La serietà e l'affidabilità di una ditta traslochi dipendono anche dal fatto che per il preventivo trasloco venga effettuato un sopralluogo o meno: solo con un sopralluogo, infatti, è possibile conoscere tutte le contingenze e soprattutto verificare le necessità di chi deve eseguire il trasloco.

Anche per ciò che riguarda le piante da trasportare: se si tratta di specie delicate, avranno bisogno di una maggiore accortezza.

Anche per le piante trasloco ci vuole il pollice verde

Per concludere adesso che sapete come trasportare le piante durante un trasloco non dovete dimenticare che anche avere un pollice verde è importante in questi casi. A seconda delle dimensioni e della fragilità di ogni singola pianta o fiore dovrete valutare la modalità migliore per il loro trasloco. Aver cura delle vostre piante vi permetterà di far fiorire la vostra nuova casa anche dopo il trasloco!

Lascia il tuo commento
Fazland
chiedi, confronta, risparmia
Fazland è un servizio che ti permette di ricevere e confrontare gratuitamente fino a 5 preventivi di professionisti di settori diversi, senza impegno, per risparmiare tempo e denaro.
Con Fazland saprai di aver fatto la scelta migliore per le tue esigenze!
Guarda il nostro Spot TV
Da oggi così si fa!
Confronta preventivi gratis per:
Trova idee e ispirazione sul nostro blog.
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Se vuoi avere maggiori informazioni o negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie clicca qui. Premendo il tasto Accetto acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto