La ricetta per un trasloco senza stress

Immagine di anteprima per: La ricetta per un trasloco senza stress

Anche se a volte lo si fa per trasferirsi in una casa più grande, più bella o più comoda, il trasloco è sempre fonte di stress. A maggior ragione se i motivi per i quali si rende necessario sono meno piacevoli. Non c’è bisogno di leggere gli studi in materia degli psicologi britannici Douglas Hooper e Bernard Ineichen, pubblicati ormai quasi quarant’anni fa: chiunque abbia dovuto fare un trasloco potrebbe confermarlo. Ci sono però diversi modi di renderlo meno pesante, e non solo in senso fisico.

Ecco i cinque passi per semplificare un trasloco:

1. Approfittare per eliminare

La parola d’ordine è decluttering. Il trasloco può essere occasione per disfarsi di cose che non prevediamo di usare più, rendendo più semplice il lavoro e più piacevole l’apertura degli scatoloni una volta giunti a destinazione.

2. Procurati un bel film

È quello a bolle d’aria, indispensabile per avvolgere gli oggetti, soprattutto quelli fragili, che rischiano di rompersi “navigando” liberamente all’interno degli scatoloni e causando brutte sorprese al momento dell’apertura degli stessi.

3. Occhio alle utenze

Ricorda di disdire per tempo i servizi di acqua, luce, gas e così via relativi alla casa che si lascia e di attivare in tempo quelli relativi alla nuova casa, oltre a comunicare il nuovo indirizzo a chiunque potrebbe inviare posta. In tutti i condomini esiste almeno un ex inquilino che, dieci anni dopo essersi trasferito, continua a ricevere posta al vecchio indirizzo.

4. Le mosse giuste

Anche se del trasloco vero e proprio si occupa un’impresa specializzata, è inevitabile maneggiare scatole e scatoloni, che vanno sollevati piegandosi sulle ginocchia per evitare ernie e protrusioni che provocano mal di schiena intensi e duraturi.

5. Non tutti i traslochi vengono per nuocere

Una volta arrivati nella casa nuova, non è necessario spacchettare di corsa gli scatoloni. Lo si può fare un po’ alla volta, gustandosi i momenti in cui scaffali e armadi si riempiono di ciò che si è deciso di conservare, contribuendo a delineare la personalità della nuova situazione abitativa.

E quando ci si sarà finalmente sistemati, perché non scegliere di proteggere al meglio sia la casa che, soprattutto, la nostra famiglia con un impianto d’allarme di ultima generazione che ci permette di tenere d’occhio la casa anche mentre siamo al lavoro o in vacanza? Oggi ci sono soluzioni per tutte le tasche e per tutte le esigenze, basa rivolgersi a un bravo professionista.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...

Confronta preventivi nelle città più cercate