La figura del commercialista e le sue funzioni

Immagine di anteprima per: Commercialista: qual è il suo ruolo?

Il commercialista è una figura professionale sempre più all’avanguardia nel settore economico, capace di tenere in ordine la contabilità di un singolo professionista o di un’intera azienda. La figura del commercialista ha avuto una crescita esponenziale negli ultimi anni ed ha richiesto una specializzazione sempre più approfondita, considerando le varie estensioni dell’economia in un mercato sempre più globale. Il commercialista può essere considerato come il gestore del business di un privato o di un’azienda, in quanto parla, scrive ed interpreta il linguaggio contabile-finanziario.

Si tratta quindi di un professionista della contabilità, che monitora tutti i controlli, i servizi fiscali e di ragioneria, adattandosi alle richieste di un mercato complesso ed eterogeneo. Le specializzazioni che le aziende possono richiedere a questa figura sono consultazioni, indagini penali, processi internazionali e addirittura informazioni sull’economia ambientale e digitale, quindi lecitamente ci si può chiedere se il commercialista sia un semplice contabile o un consulente aziendale. Approfondiamo insieme il discorso su questa figura.

post it colorati

Le aree di specializzazione dei commercialisti

La maggior parte delle aziende ricorrono ai commercialisti nell’attività giornaliera o settimanale per una consulenza strategica o una pianificazione aziendale. Il settore della contabilità è infatti in forte espansione grazie all’evoluzione della tecnologia che ha permesso ai professionisti ed aziende di emergere, soprattutto tramite i dispositivi mobile e il cloud computing. Questo processo di tecnologizzazione delle compentenze dei commercialisti permette alle piccole e medie imprese di ampliare il loro pacchetto clienti, superando i confini regionali, nazionali e a volte internazionali. Nello specifico analizziamo quali sono le principali aree di specializzazione dei commercialisti, che è consigliabile tenere a mente per trovare la figura più indicata per un’azienda o per un’attività:

  • Commercialisti “green”: le politiche ambientali e la riduzione degli agenti inquinanti spingono le aziende e le multinazionali a trovare soluzioni ecosostenibili che permettono di rispettare l’ambiente, ma allo stesso tempo di usufruire di bonus e vantaggi fiscali derivanti da questa politica eco-friendly. Il commercialista può assicurare consulenza fiscale e consulenza strategica sulle tecnologie ambientali per fornire un’analisi più completa dei costi aziendali, cercando di ottimizzarli al massimo
  • Commercialisti giuridici: per le imprese questa figura utilizza gli strumenti di contabilità per eliminare le frodi interne, analizzando record personali di attività potenzialmente illegali, raccogliendo prove e preparando azioni legali
  • Commercialisti progettisti: le società devono costantemente gestire bandi e misure finanziarie. Per questo motivo questa figura è specializzata nella predisposizione di bandi di finanza pubblica e privata, in quanto i piani di business e la rendicontazione rientrano tra quei servizi che diverse aziende in Italia richiedono
  • Commercialisti internazionali: l’economia globalizzata richiede la necessità di aprirsi sempre di più ad aziende estere ed internazionali per ampliare i propri mercati. Questa figura, con una conoscenza della finanzia internazionale molto approfondita, indaga i tratti commerciali di lavoro e può offrire valide indicazioni sull’eventualità di fusioni ed acquisizioni globali di altre società estere
  • I commercialisti “startupper”: le startup sono un mezzo sempre più efficace per la crescita e per la pianificazione aziendale. La nuova normativa sulle startup in Italia ((D.L. n. 179/2012) e all’estero richiede conoscenze sempre più approfondite e dettagliate, per questo motivo le aziende hanno bisogno dei commercialisti “startupper” per sviluppare e salvaguardare il proprio business aziendale.

Queste sono solo alcune delle specializzazioni dei commercialisti, che possono offrire alle aziende una consulenza strategica in determinati ambiti più settoriali. Il ruolo dei commercialisti nel mondo degli affari tende a garantire una determinata qualità dell’informazione in ambito contabile, fiscale e finanziario alle aziende ed alle società che operano sul mercato. La direzione d’impresa si fa carico delle informazioni finanziarie prodotte dalla società, quindi il commercialista ha il compito di difendere la qualità del “financial reporting” direttamente alla fonte.

Come può il commercialista migliorare la tua azienda?

Affidandoti ad un commercialista puoi avere una consulenza fiscale continua, con la certezza di avere il supporto di una persona esperta per ogni questione di tipo economica-amministrativa relativa alla tua azienda. I commercialisti quindi monitorano costantemente lo stato di salute della contabilità di un’azienda e ne riducono i costi eliminando un reparto aziendale di contabilità interna. Oltre a snellire la struttura stessa della ditta, è possibile fare altri investimenti mirati nella produzione e nell’innovazione grazie alla maggiore disponibilità di fondi.

I commercialisti possono agire come agenti mediatori per concludere le trattative di liquidazione di un’azienda o di beni aziendali e per emettere le buste paga per i dipendenti. I commercialisti possono quindi agire come tecnici specializzati nella gestione aziendale delle incombenze di natura giuridico-economica .

I vantaggi di avere un commercialista per i liberi professionisti

I commercialisti rappresentano una figura imprescindibile per le aziende, dalla consulenza fiscale alla consulenza strategica fino alla pianificazione aziendale. Tuttavia, anche i liberi professionisti possono avere la necessità di affidarsi ad un professionista per monitorare la propria contabilità in base agli introiti annuali ed ai compensi ottenuti, in quanto il commercialista può fornire indicazioni e suggerimenti fiscali molto utili in base alla singola professione. Inoltre è possibile rivolgersi ad un commercialista anche per una consulenza, per chiarimenti e per delucidazioni sul disbrigo di determinate pratiche burocratiche inerenti alla contabilità ed agli aspetti finanziari.

Alla luce di quanto analizzato possiamo infine concludere che questa figura non può essere considerata come un semplice contabile, né tanto meno come un consulente aziendale, quanto piuttosto come una figura altamente specializzata in grado di spaziare tra legislatura, economia sostenibile, tecnologia e globalizzazione, permettendo in questo modo di allargare le prospettive di aziende e privati in vari settori di mercato.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...

Confronta preventivi nelle città più cercate