Quanto costa un trasloco? Ecco qualche consiglio per risparmiare

Immagine di anteprima per: Trasloco (consigli e costi)

La prima cosa da fare per economizzare su un trasloco è confrontare i prezzi richiedendo diversi preventivi. In questo modo, infatti, potete valutare quale scelta è la più vantaggiosa.

Tuttavia, esiste qualche consiglio che può esservi utile per risparmiare durante il trasloco. Ad esempio, dal momento che il costo del trasloco varia in base alla quantità di scatoloni che dovete trasportare, è consigliabile ridurli al minimo effettuando degli imballaggi ordinati e precisi. 

Inoltre, potete risparmiare anche sugli scatoloni: non comprateli. Andate in un centro commerciale o in grandi negozi di elettrodomestici e richiedeteli. Fate attenzione, però, ad evitare gli scatoloni dei negozi di alimenti, hanno un cattivo odore e, spesso, sono sporchi.

Qual è il prezzo di un trasloco?

Il prezzo di un trasloco varia in base alla città, o al paese, in cui abitate.

Inoltre, la ditta a cui deciderete di affidare i lavori verrà a fare un sopralluogo per capire quali sono i mezzi più idonei per trasportare i vostri mobili. Se abitate in un palazzo privo di ascensori, sarà opportuno utilizzare degli elevatori; questo può influire notevolmente sul costo dell’intero trasloco.

Un trasloco di medie dimensioni può costare circa 1000-1500€ ma sono molte, in realtà, le variabili che influiscono sul prezzo del trasloco. Ad esempio, la distanza del trasloco influisce notevolmente sul prezzo totale del lavoro, un trasloco effettuato nella stessa città costerà sicuramente meno di un trasloco effettuato tra città differenti, un trasloco internazionale avrà un costo superiore, considerando il lungo viaggio che si sta richiedendo di fare alla ditta, e così via.

Se state effettuando un trasloco per pochi pezzi, vi consiglio di cercare una ditta che richiede il pagamento a collo. Sarebbe a dire che stabilisce il prezzo del trasloco in base ai pezzi che chiedete di trasportare.

foto: qual è il prezzo di un trasloco?

Come organizzare un trasloco?

Se avete molto tempo prima di effettuare il trasloco, vi consiglio di contattare con calma diverse ditte. Potete, ad esempio, richiedere più preventivi, confrontarli e prendere per tempo una decisione. Programmare e pianificare con grande anticipo un trasloco, infatti, vi garantirà un grande risparmio.

Se richiedete un trasloco urgente, invece, pagherete molto di più. Le ditte di traslochi, infatti, si fanno pagare un costo aggiuntivo per svolgere il lavoro entro la data prestabilita.

Molte aziende applicano, addirittura, sconti del 50% se scegliete di fare il trasloco nelle date da loro stabilite. Se state cercando una ditta per un trasloco internazionale, vi consiglio di approfittare di queste offerte al 50% in questo modo risparmiere molto sul costo dell’intero trasloco.

Qual è il periodo giusto per traslocare?

Se avete la possibilità di scegliere il periodo in cui traslocare, un altro consiglio che posso darvi è quello di scegliere la stagione adatta. In estate, di solito, le ditte di trasloco hanno più lavoro e, di conseguenza, i prezzi aumentano in quanto c’è più richiesta.

Se scegliete un mese invernale per il vostro trasferimento, invece, il costo sarà sicuramente minore.

Come imballare gli scatoloni?

Preparate per tempo anche gli scatoloni cominciando con largo anticipo ad imballare le cose che utilizzate di meno. Vi consiglio di riporre per ultimi gli utensili da cucina e tutte le cose che si utilizzano maggiormente.

Questa è la fase in cui potete liberarvi degli oggetti che non usate più, che occuperebbero spazio utile e influirebbero sul costo del trasloco. Infine cercate di essere molto ordinati mentre posizionate gli oggetti negli scatoloni.

Per risparmiare vi consiglio di affidare, alla ditta di traslochi, solo il mobilio più ingombrante.

foto: come imballare gli scatoloni?

Assicurate il vostro mobilio

Ricordate, nella fase di stipulazione del contratto, di stabilire un’assicurazione che possa tutelarvi contro gli eventuali danni che possono subire le vostre cose. Inoltre, vi consiglio di far includere la fase di rimontaggio dei mobili. Non tutte le ditte, infatti, lo comprendono nel prezzo del servizio perciò non datelo per scontato. Questo vi sarà utile soprattutto per il montaggio della cucina.

Ricordate di misurare prima se gli spazi della nuova casa permettono l’installazione della vostra cucina. In caso richiedete se la ditta ha uno specialista nel rimontaggio e spendete anche qualcosina in più ma assicuratevi il corretto rimontaggio.

Diamo i numeri: ecco come risparmiare

Se vi procurate delle scatole da centri commerciali o da grandi negozi, risparmiate almeno 50€. Vi consiglio di riempire autonomamente gli scatoloni, in questo modo riuscirete a risparmiare almeno 30€. Se smontate personalmente tende, mobili e lampade potete risparmiare almeno 300€ sul costo dell’intero trasloco.

Infine, vi consiglio di essere sempre presenti il giorno in cui si terrà il trasloco: in questo modo potete tenere tutto sotto controllo e dare una mano limitando il tempo necessario per il trasloco.

Seguendo questi consigli per risparmiare il costo del trasloco non sarà più un problema.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...