Bonus e incentivi casa: come usufruirne

Immagine di anteprima per: Bonus e incentivi casa: come usufruirne

Ristrutturazioni, mobili, verde, infissi e impianti “sostenibili”. La legge di bilancio per il 2019 prevede bonus e incentivi per chi spende per la propria casa. I vantaggi sono numerosi, ma bisogna conoscere bene le norme e capire per quali acquisti spettano le detrazioni, chi ne può beneficiare, quali sono le percentuali e i massimali di spesa detraibili e quando vanno eseguiti i lavori.

Ecco allora un’agile guida ai bonus e agli incentivi all’edilizia per il 2019.

Bonus ristrutturazioni

A chi spetta?
Riguarda tutti i lavori di manutenzione straordinaria, ristrutturazione, restauro e quelli straordinari per il superamento delle barriere architettoniche, la bonifica dall’amianto e l’impiantistica anti intrusione, il tutto per le singole abitazioni private.

Quali documenti occorre presentare?
Per usufruirne occorre presentare una pratica edilizia firmata da un professionista iscritto all’Albo.

Quanto si può detrarre?
Il 50% delle spese di ristrutturazione per un massimo di 96mila euro ad abitazione.

Quando devono essere effettuate le spese e i lavori?
Dal primo gennaio al 31 dicembre con inizio dei lavori a partire dal 1 gennaio 2018

 

Bonus mobili



A chi spetta?

A chi accede al bonus ristrutturazioni e non spende più di quanto speso per la ristrutturazione stessa. Il bonus è valido per l’acquisto, il trasporto e il montaggio di mobili e grandi elettrodomestici nuovi.

Quanto si può detrarre?
Il 50% delle spese di ristrutturazione per un massimo di 10mila euro ad abitazione.

Quando devono essere effettuate le spese e i lavori?
Dal primo gennaio al 31 dicembre con inizio dei lavori a partire dal 1 gennaio 2018.

 

Bonus verde

A chi spetta?
Agli interventi complessivi e straordinari di sistemazione a verde di giardini, terrazze, balconi e a chi realizza coperture a verde e giardini pensili.

Quanto si può detrarre?
Il 36% delle spese di ristrutturazione per un massimo di 10mila euro ad abitazione.

Quando devono essere effettuate le spese e i lavori?
Dal primo gennaio al 31 dicembre con inizio dei lavori a partire dal 1 gennaio 2018.

 

Ecobonus e bonus infissi

A chi spettano?
A chi effettua lavori di riqualificazione energetica ed efficientamento energetico delle abitazioni, per le quali ottenere un miglioramento delle condizioni energetiche, stabilito da in apposite tabelle.

Quali documenti occorre presentare?
Il documento di asseverazione del tecnico abilitato che ha seguito gli interventi e l’Attestato di Prestazione Energetica prodotta, emesso dopo la fine lavori da un altro tecnico abilitato, esterno alla progettazione ed esecuzione delle opere. 

Quanto si può detrarre?
Il 65% delle spese di ristrutturazione per un massimo di 100mila euro ad abitazione per l’ecobonus e il 50% delle spese di ristrutturazione per il bonus infissi, fermo restando anche in questo caso il massimale di spesa di 100mila euro.

Quando devono essere effettuate le spese e i lavori?
Dal primo gennaio al 31 dicembre con inizio dei lavori a partire dal 1 gennaio 2018.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...