Sei già registrato?
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona

Quanto costa installare e mantenere un montascala per disabili

Immagine di anteprima per: Quanto costa installare e mantenere un montascala per disabili

Le nuove tecnologie hanno fatto passi da giganti per aiutare coloro che hanno difficoltà a salire e scendere le scale. Per abbattere le barriere architettoniche, sia in ambienti privati che pubblici, sapere quanto costa installare e mantenere un montascala per disabili può rivelarsi la scelta migliore per superare questi problemi.

Il montascala per disabili non è altro che un impianto per il sollevamento di persone impossibilitate a salire autonomamente le scale o superare ostacoli. Solitamente consistono in una piattaforma o una poltroncina agganciata ad una guida, installata lungo il lato di una scala o di un piano inclinato che si sposta, grazie ad un motore elettrico, in entrambi i sensi di marcia opposti, dal basso verso l'alto e dall'alto verso il basso.

In commercio potete trovare numerose tipologie di montascala, a seconda del luogo in cui andrà installato. Vediamo nel dettaglio quanto costa installare e mantenere un montascala per disabili e come potete richiedere le agevolazioni previste per legge.

Quanto costa installare un montascala per disabili?

Per capire quanto costa installare un montascala per disabili, partiamo col precisare che i prezzi sono differenti a seconda della tipologia e del modello scelti.

Solitamente un montascala a percorso diritto si colloca nella fascia di prezzo compresa tra € 4.000 e € 7.000, una montascala con percorso curvo costa in media tra i € 9.000 e i € 15.000. Un montascale esterno invece, con percorso diritto, implica una spesa pari a € 5.000 e i € 6.000.

In verità, dovete sapere che i prezzi del servoscala per anziani e disabili possono essere ridotti grazie alle agevolazioni statali, previste per tutti coloro che eseguono lavori volti all'abbattimento delle barriere architettoniche ad appannaggio delle persone anaziane o disabili.

L'istallazione di un montascala per disabili rientra in questa categoria di lavori ed è soggetto alla detrazione dal 36% al 50% ai fini Irpef. 

L'iniziativa è valida fino al 31 dicembre 2015 e riguarda montascale a poltroncina, servoscala a piattaforma e miniascensori. È opportuno che sappiate, inoltre, che sia il montascale a poltroncina che quello a piattaforma possono essere acquistati con l'Iva agevolata al 4%.

foto: montascala per disabili

Detrazioni montascala: quali sono e chi può ottenerle

Secondo la normativa, le detrazioni servoscala per disabili vi permettono di detrarre dall'imposta lorda:

- l'importo del 19% dell'intera spesa sostenuta;

- l'importo del 50% della spesa sostenuta fino ad un massimale di 96.000€ per singola unità immobiliare. Questa detrazione sarà applicabile fino al 31 dicembre 2015.

Le detrazioni pari al 19% sull'importo possono essere sfruttate dai cittadini che rientrano tra i soggetti disabili; mentre la detrazione del 50%, è concessa a qualsiasi contribuente che abbia deciso di installare un montascale presso la propria abitazione, purché collocata nel territorio italiano.

 

2 I tuoi dati
3 Conferma
Confronta preventivi per installare un Montascale Per Disabili
I campi con l’asterisco * sono obbligatori
Più informazioni inserirai, più i preventivi che riceverai saranno accurati e puntuali.
2 I tuoi dati
3 Conferma
Completa i tuoi dati e crea la tua richiesta di preventivo.
Cliccando su "Ricevi codice di verifica", riceverai un SMS per confermare il tuo numero di telefono.
Se l'hai ricevuto entro 30 secondi, prova di nuovo.
Cliccando su Conferma dichiari di aver letto ed accettato termini e condizioni del servizio Fazland.

 

Cosa fare per ottenere le detrazioni?

La detrazione del 19% viene applicata alle spese nelle modalità uguali a quelle previste per le spese mediche. Tutto quello che occorre fare è mettere da parte le fatture legate agli acquisti effettuati e indicarle come detrazioni all'interno della dichiarazione dei redditi annuale.

La detrazione del 50% invece viene applicata soltanto ai pagamenti effettuati con bonifico bancario. In particolare la causale del pagamento dovrà risultare "montaggio di un montascale/piattaforma e levatrice al fine dell'abbattimento delle barriere architettoniche".

Dovrete, inoltre, inserire il codice fiscale del soggetto che beneficia della detrazione, che deve essere lo stesso intestatario delle fatture relative all'acquisto. A differenza della precedente detrazione, questa non può essere rendicontati nella dichiarazione dei redditi relativa all'anno di acquisto, ma deve essere spalmata in detrazione in parti uguali di 10 anni.

Il contributo viene assegnato dopo la stesura di una graduatoria, che terrà conto di due fattori:

- verrà data la precedenza a chi presenta un'invalidità attestata dall'Asl competente pari al 100%;

- farà fede l'ordine cronologico di inoltro della richiesta.

Altre caratteristiche come il reddito, l'età, la spesa sostenuta oppure il tipo di apparecchio installato non costituiscono criteri discriminanti al fine dello scorrimento della graduatoria.

Nel caso in cui i fondi relativi all'anno in corso dovessero risultare insufficienti, la richiesta viene automaticamente trasferita nell'elenco pratiche dell'anno successivo.

Parlando in termini numerici, la legge prevede un rimborso totale della spesa fino a un massimo di € 2.582,28. Per gli importi superiori a questa soglia, fino a un massimo di € 12.911,42 verrà applicato un contributo pari al 25%. Per le spese che eccederanno anche quest'ultima cifra è previsto un contributo pari al 5%

Modalità per l'ottenimento delle detrazioni

L'accesso alle detrazioni è vincolato dalla presentazione del mod. UNICO, ad eccezione di pensionati o lavoratori dipendenti che non presentano altri redditi. Per questi soggetti è comunque obbligatorio presentare il mod. 730.

Per quel che riguarda i contributi, occorre inoltrare l'apposita domanda presso gli uffici del Comune nel quale è ubicato l'immobile e dove il soggetto richiedente abbia la residenza.

La richiesta va presentata prima di iniziare i lavori direttamente dall'usufruttuario del montascale o da un suo tutore. Se l'acquisto viene effettuato da un terzo soggetto, una domanda dovrà essere presentata da quest'ultimo.

Insieme alla domanda di detrazione o di finanziamento è necessario allegare una serie di documenti la cui funzione è quella di confermare quanto affermato all'interno della richiesta.

Per prima cosa, è necessario apporre una marca da bollo del valore di € 14,62; inoltre, è richiesto un certificato firmato dal medico, anche in carta semplice, attraverso il quale si attesta l'esistenza di una menomazione funzionale di carattere permanente.

Va da sè che questo certificato non è richiesto nel caso in cui il soggetto che presenta la domanda ha a suo carico un'invalidità del 100% attestata dalla Asl competente. Per questi soggetti è prevista la consegna di una copia autenticata del documento che attesta il riconoscimento da parte dell'organo. 

Dovrà essere allegata anche una dettagliata relazione che spieghi l'intervento da realizzare, con relativo preventivo della spesa che si intende sostenere.

A questi documenti dovrete aggiungere un'autocertificazione sottoscritta dal richiedente all'interno della quale dovranno essere indicate una serie di informazioni utili alla verifica della necessità di installazione del montascale per disabili.

Andranno segnalate, pertanto, collocazione dell'immobile oggetti di intervento, difficoltà di accessibilità riscontrate dal soggetto menomato, consistenza dell'intervento con relativa attestazione che le opere previste non sono già in fase di esecuzione e, infine, che per tale intervento non sia già stato ottenuto un contributo di altra natura.

foto: detrazioni montascala disabili

Manutenzione montascala

Per quanto riguarda la manutenzione montascala per anziani e disabili, partiamo col dire che, qualsiasi sia l'azienda che si occupa dell'installazione del montascale, è previsto un servizio di assistenza in caso di guasto.

Solitamente le aziende in questione cercano di andare incontro ai clienti che si affidano al loro servizio, offrendo pacchetti particolarmente vantaggiosi dal punto di vista economico e delle comodità offerte.

La manutenzione rappresenta un momento particolarmente importante nel funzionamento del sistema, al punto da essere regolato da un'apposita legge che impone di effettuare la manutenzione almeno 2 volte all'anno.

E' anche per questo motivo che la maggior parte delle aziende che effettuano l'installazione del sistema offrono anche un contratto di manutenzione nel momento dell'acquisto. I costi relativi alla manutenzione, all'assicurazione o alla riparazione con eventuale sostituzione di parti deteriorate dell'apparecchio sono diverse da impresa a impresa. 

Le aziende, comunque, si impegnano ad offrire diverse soluzioni, dai pacchetti più economici a quelli più costosi, che solitamente includono anche assistenza 24 ore su 24.

In generale, il prodotto è soggetto alla garanzia Italia che, per norma di legge, corrisponde ad un'assistenza di due anni. Questa garanzia entra in gioco nel momento in cui si manifesta un difetto nel montascala a partire dal momento in cui viene consegnato e installato. E' opportuno, comunque, che verificate le condizioni contrattuali riguardanti la garanzia e l'assistenza, operazione da effettuare, possibilmente, prima di procedere all'acquisto. 

La garanzia, tuttavia, non ha validità di manutenzione. Questo vuol dire che, per poter osservare la legge che obbliga al controllo dell'impianto ogni due anni, bisogna che vi affidiate ad un'azienda specializzata ed effettuiate un intervento a pagamento.

Il consiglio che vi do, a tal proposito, è quello di optare per un contratto di manutenzione già al momento dell'acquisto, così da essere pronti ad effettuare la manutenzione quando sarà il momento.

Un aspetto importantissimo è costituito dal personale che si impegna ad effettuare la manutenzione: questo deve essere altamente qualificato e non deve mai essere svolto con il sistema del "fai da te". Il sistema che permette al montascala di funzionare è molto delicato e potrebbe essere facilmente soggetto a danni irreparabili se le riparazioni vengono effettuate da chi non è esperto del settore. 

Per concludere, se avete una casa organizzata su due piani o vivete in un condominio senza ascensore, installare e mantenere un montascala per disabili vi permetterà di non rinunciare alla vostra libertà di movimento e con gli incentivi fiscali potete spendere davvero poco. Cosa aspettate? Le detrazioni durano ancora per poco!

foto: manutenzione montascala

 
Lascia il tuo commento
Fazland
chiedi, confronta, risparmia
Fazland è un servizio che ti permette di ricevere e confrontare gratuitamente fino a 5 preventivi di professionisti di settori diversi, senza impegno, per risparmiare tempo e denaro.
Con Fazland saprai di aver fatto la scelta migliore per le tue esigenze!
Guarda il nostro Spot TV
Da oggi così si fa!
Confronta preventivi gratis per:
Trova idee e ispirazione sul nostro blog.
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Se vuoi avere maggiori informazioni o negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie clicca qui. Premendo il tasto Accetto acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto