Con Fazland trovi il tecnico migliore per installare Stufe a Pellet

x

Le ultime richieste di preventivo per Stufe a Pellet inserite su Fazland.

Piero ha richiesto:
Stufe a Pellet
a Vicenza
  • Dove vorresti il calore di una stufa a pellet? in un condominio
  • Come ti piacerebbe la tua nuova stufa? Ho un appartamento di 92mq e vorrei riscaldarlo con una stufa a pellet economica se possibile. Guardando su internet avevo pensato ad una stufa a pellet senza canna fumaria visto che non mi risulta esserci dove abito. Sono disponibile a qualsiasi orario anche per sopralluoghi ma non rispondo a nessuno nei weekend!!! Email o telefono vanno bene entrambi, nessun problema.
Maura ha richiesto:
Stufe a Pellet
a Livorno
  • Dove vorresti il calore di una stufa a pellet? Voglio una (o più) stufa a pallet in un casolare in campagna
  • Come ti piacerebbe la tua nuova stufa? Ho un casolare piuttosto grande di 400mq. Voglio informarmi su costi e consumi di una stufa a pellet che fosse in grado di scaldare pochi ambienti grandi sia per aria che acqua. Valuto anche l'acquisto di più stufe nel caso anche quelle con più kw non dovessero bastare, non valuto il costo: mi serve un buon prodotto.
Marco ha richiesto:
Stufe a Pellet
a Livorno
  • Dove vorresti il calore di una stufa a pellet? Livorno
  • Come ti piacerebbe la tua nuova stufa? Mi serve una stufa a pellet per scaldare solo aria per una casa di 70mq circa. Basta una stufa ventilata a 7kw? Sulla potenza mi faccio consigliare dalle aziende, mi serve sia vendita che installazione, grazie

Stufe a Pellet

Stufe a pellet: una scelta ecologica e economica

Una soluzione per scaldare la casa

La tua casa non è ben coibentata: gli infissi non sono molto recenti e il tetto ha delle perdite. Questo fa sì che la bolletta del gas durante i mesi invernali raggiunga cifre inaudite.

Ma se in questo momento non puoi permetterti di affrontare una spesa così onerosa, come sarebbe quella di installare dei nuovi infissi, o addirittura di mettere mano al tetto e alle tegole aggiungendovi un cappotto di 5 cm (che ti consentirebbe di ridurre notevolmente le perdite di calore verso l’alto), sappi che esistono anche altre soluzioni, adottate con successo in migliaia di altre case in tutto il Paese.

Stiamo parlando delle stufe a pellet, ecologiche ed economiche. Vediamo come funzionano!

Cos’è il pellet?

Il pellet è lo scarto della lavorazione del legno: la segatura viene essiccata e poi pressata assieme alla lignina (una sostanza naturale) in cilindretti di 4 o 5 cm di lunghezza e di 5 mm di diametro. Derivando direttamente dal legno ha molteplici vantaggi.

Ha prima di tutto un forte potenziale calorifico: pur variando da legno a legno, appena brucia il pellet sviluppa una elevata quantità di calore.

Inoltre il pellet rientra tra le fonti di energia rinnovabili, quindi pulite, e non richiede di abbattere alberi per la sua produzione, dato che si origina dal recupero dello scarto di una lavorazione che comunque verrebbe effettuata.

Le stufe alimentate a pellet

Esistono quindi delle stufe che vengono alimentate a pellet (e spesso esclusivamente con questo combustibile) e che, scaldando l’aria e immettendola nell’ambiente circostante, riscaldano in breve tempo la stanza in cui sono posizionate o, nel caso di stufe canalizzate, anche quelle circostanti o i piani superiori della casa.

In alcuni modelli, con il calore generato dalla combustione del pellet viene riscaldata l’acqua dei sanitari e l’acqua per l’accensione di caloriferi. Il tutto viene a creare un sistema di riscaldamento completo, proprio come quello a metano.

Bisogna prevedere, prima dell’acquisto, la posizione in cui verrà installata la stufa, la quale, funzionando tramite una combustione, produce dei gas. Questi gas e i fumi di scarico devono necessariamente essere inviati verso l’esterno tramite una canna fumaria. L’ideale è l’invio verso la sommità del tetto; in alternativa è sufficiente raggiungere un’altezza di 2 metri a partire dal bruciatore interno alla stufa.

La programmazione dell’accensione

A differenza dei termocamini e dei camini semplici, le stufe a pellet si possono programmare. Il che consente di utilizzarle proprio come un impianto di riscaldamento classico, a metano. Impostando il timer ad una data ora, il pellet inizierà a scendere nel bruciatore, dove una resistenza scalderà l’aria fino a una temperatura estremamente elevata. A quel punto una scintilla accenderà i primi cilindri di pellet e il fuoco sarà definitivamente acceso.

Dall’accensione all’uscita dell’aria calda dalla ventola apposita, il passo è veramente breve. In una ventina di minuti massimo il calore generato è elevato e una stanza di una trentina di metri quadri può essere riscaldata in molto meno di un’ora. Estremamente comodo per i risvegli nelle fredde mattinate invernali e per i rientri a casa dopo una giornata al lavoro.

L’importante è sincerarsi che il serbatoio del pellet sia carico e che la stufa sia stata svuotata e aspirata regolarmente, prima di andare a letto o prima di uscire di casa la mattina.

Allo stesso modo in cui si può decidere l’ora di accensione, si potrà anche programmare lo spegnimento della stufa.

Stufe a pellet: prezzi, occasioni e preventivi

Potenza, dimensioni ed estetica delle singole stufe a pellet ne fanno salire o scendere il prezzo.

La dimensione maggiore, oltre a consentire di scaldare più velocemente una stanza, consente anche una maggiore autonomia (in un serbatoio più grande, si può rovesciare una maggiore quantità di pellet). Ma questo comporterà anche un costo maggiore all’acquisto e un maggiore consumo in termini di KW/h.

Non bisogna nemmeno dimenticare, però che alcuni modelli di stufe consentono anche di beneficiare degli incentivi fiscali, in detrazione dalle tasse.

In commercio si trovano stufe a pellet piccole a partire da qualche centinaio di euro, anche se per avere un modello di discreta qualità la cifra da spendere si aggirerà su minimo di un migliaio di euro (alcuni modelli poi costano anche molto più di 2.000€).

Al costo di acquisto bisognerà infine aggiungere oltre al kit per la pulizia della stufa (aspiracenere e spazzola di ferro per eliminare le incrostazioni di fuliggine), anche il montaggio della stufa a pellet: i tecnici interverranno sulla parete esterna della casa per portare verso il tetto il tubo di scarico dei fumi.

Ti aiutiamo anche ad orientarti fra i costi di Stufe a Pellet

Ecco per te alcune informazioni per aiutarti a capire che cosa determina l'aumento o la diminuzione del prezzo per il servizio scelto.
Fattori che determinano l'aumento del prezzo per Stufe a Pellet
  • Abitazione non predisposta ad ospitare la canna fumaria
  • Necessità di intervenire con operazioni di rifacimento tetto per accogliere la canna fumaria
  • Scelta di una particolare tipologia di stufa
Fattori che determinano la diminuzione del prezzo per Stufe a Pellet
  • Richiesta di una semplice sostituzione di una stufa precedente
  • Adeguato impianto di sfumo già presente
  • Possibilità di usufruire di detrazioni fiscli per lavori di riqualificazione energetica
Vuoi un'idea di costi più precisa?
Chiedi e ricevi preventivi gratis e senza impegno.
Come funziona Fazland?
Con Fazland ricevi e confronti fino a 5 preventivi, gratis e senza impegno.
Risparmi tempo e denaro e potrai scegliere il professionista migliore per le tue esigenze!
1paginaForm
Raccontaci di cosa hai bisogno
howworks-2
Ricevi e confronta fino a 5 preventivi
Lascia una recensione
  • Raccontaci di cosa hai bisogno
  • Ricevi e confronta fino a 5 preventivi
  • Lascia una recensione
Trova idee e ispirazione sul nostro blog.
Richiedere un preventivo è facile come fare un video
Scarica gratis l’app di Fazland per chiedere un preventivo tramite un video-sopralluogo! Puoi dire addio ai moduli da compilare e al tempo perso con i classici sopralluoghi.
Guarda il nostro Spot TV
Da oggi, così si fa!
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Se vuoi avere maggiori informazioni o negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie clicca qui. Premendo il tasto Accetto acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto