Sei già registrato?
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona

Cosa dice la normativa sugli ascensori per disabili?

Immagine di anteprima per: Cosa dice la normativa sugli ascensori per disabili?

Sapere nel dettaglio cosa dice la normativa sugli ascensori per disabili è fondamentale per evitare le possibili sanzioni legali.

Il testo al quale potete fare riferimento per la normativa sugli ascensori per disabili è il decreto ministeriale n. 236 del 14/06/1989 del Ministero dei Lavori Pubblici, relativo alle dimensioni minime di un ascensore, al superamento e all'eliminazione delle barriere architettoniche e molto altro.

Il testo della normativa sugli ascensori per disabili

Leggendo il testo della normativa sugli ascensori per disabili scoprirete quali sono i requisiti minimi che un ascensore deve rispettare.

Ogni ascensore deve essere dotato di cabina di dimensioni tali che sia permesso l'accesso alle persone su sedia a rotelle.

Le porte di piano e di cabina devono avere dimensioni che permettono alle sedie a rotelle l'ingresso e l'uscita e devono essere dotate di apertura automatica.

La normativa sugli ascensori per disabili specifica inoltre che ogni aspetto di un ascensore per disabili deve essere progettato per evitare di causare problemi o difficoltà alle persone su sedia a rotelle: i tempi di apertura e di chiusura delle porte, per esempio, devono garantire un accesso il più possibile comodo e agevole.

Ai piani di fermata, lo stazionamento della cabina deve verificarsi con le porte ancora chiuse.

L'installazione di un ascensore per disabili deve essere eseguita in maniera tale che le porte restino aperte per almeno otto secondi; non può essere inferiore a quattro secondi, invece, il tempo di chiusura.

Infine il comando più alto delle bottoniere di comando deve essere situato ad un'altezza tale da poter essere raggiunta da chi si trova su una sedia a rotelle.

foto: cosa dice la normativa sugli ascensori per disabili

Cosa dice la normativa sugli ascensori per disabili a proposito di dimensioni

La normativa sugli ascensori per disabili si occupa di specificare quali siano le dimensioni da rispettare per un ascensore per disabili.

Un ascensore per disabili, negli edifici non residenziali di nuova edificazione, deve avere una cabina profonda almeno 1 metro e 40 centimetri e lunga almeno 1 metro e 10 centimetri.

La porta deve avere una luce netta di almeno 80 centimetri sul lato corto.

Davanti alla porta della cabina deve esserci una piattaforma di distribuzione di almeno 1 metro e 50 centimetri per 1 metro e 50 centimetri.

La normativa sugli ascensori per disabili specifica inoltre che negli edifici residenziali di nuova edificazione l'ascensore deve avere una cabina profonda non meno di 1 metro e 30 centimetri e lunga non meno di 95 centimetri.

La porta deve avere una luce netta di non meno di 80 centimetri sul lato corto. Le caratteristiche della piattaforma di distribuzione richieste sono le stesse viste per gli edifici non residenziali di nuova edificazione. 

Le dimensioni minime degli ascensori per disabili devono essere rispettate anche nel caso in cui state effettuando dei lavori di installazione di un ascensore in edifici già esistenti.

Se non potete montare delle cabine di dimensioni maggiori, le dimensioni minime dell'ascensore devono essere di 80 centimetri per la larghezza e di 1 metro e 20 centimetri per la profondità, con una piattaforma minima di distribuzione davanti alla porta della cabina pari a 1 metro e 40 centimetri per 1 metro e 40 centimetri.

Sia la porta di piano che la porta di cabina devono essere a scorrimento automatico, a meno che non si tratti di adeguamenti su edifici già esistenti: in questo caso, la porta di piano può essere ad anta incernierata, ma deve comunque presentare un sistema per l'apertura automatica.

Cosa dice la normativa sugli ascensori per i non vedenti

La normativa sugli ascensori per disabili si occupa anche di specificare quali siano le caratteristiche che un ascensore deve avere per facilitare l'accesso ai non vedenti.

Le bottoniere devono permettere ai non vedenti di accedere al loro piano. Proprio per questo sui pulsanti il numero di riferimento deve essere espresso anche in caratteri Braille.

Un altro requisito necessario è la presenza della segnalazione sonora di arrivo al piano.

Fate molta attenzione perché sono necessari: un campanello di allarme, una luce di emergenza ed un citofono nel caso di emergenze.

foto: Normativa fiscale sugli ascensori per l'accesso ai non vedenti

Le agevolazioni fiscali per l'installazione di un ascensore

La normativa sugli ascensori per disabili prevede, per voi che state installando un ascensore, delle agevolazioni fiscali per l'installazione di un ascensore per l'abbattimento delle barriere architettoniche.

Tali agevolazioni riguardano una detrazione ai fini Irpef pari al 50%, sono valide fino al 31 dicembre del 2015, e si affiancano all'Iva agevolata al 4% per questi tipi di strutture.

Potete detrarre dall'imposta lorda un importo corrispondente al 19% di tutta la spesa che avete sostenuto sulla base dell'articolo 13 bis del Dpr n. 917 del 22 dicembre del 1985 e un importo corrispondente al 50% della spesa che avete sostenuto, fino alla soglia massima di 96mila euro per ciascuna unità immobiliare, sulla base dell'articolo 16 bis dello stesso Dpr.

Come richiedere le detrazioni Irpef per l'istallazione di un ascensore per disabili

Potete usufruire delle detrazioni Irpef del 50% se state installando un ascensore per disabili in edifici di proprietà o in affitto, a patto che si trovi in Italia, a prescindere dalle vostre condizioni di salute.

Non è necessario che abbiate la residenza nella casa in cui l'impianto verrà realizzato; la detrazione può essere fruita anche da parte di un familiare convivente.

Per le detrazioni Irpef al 19%, invece rientrano le persone disabili con una minorazione di tipo sensoriale, psichico o fisico, sia progressiva o stabilizzata, che costituisca una ragione di difficoltà di integrazione lavorativa, di relazione o di apprendimento al punto da provocare un processo di emarginazione o uno svantaggio sociale

L'invalidità deve essere dimostrata tramite una appropriata documentazione medica e deve presupporre una menomazione funzionale permanente, con una capacità motoria impedita o ridotta.

Potete sfruttare queste detrazioni anche se avete a carico, dal punto di vista fiscale, i soggetti disabili.

Per richiedere le detrazioni del 19% non dovete fare altro che seguire le procedure che vengono applicate per le spese mediche: è sufficiente che conserviate tutte le fatture che riguardano le spese che sono state sostenute, così che l'importo possa essere portato in detrazione. L'applicazione della detrazione riguarda la dichiarazione dei redditi per l'anno in cui è stata sostenuta la spesa. 

Sapere cosa dice la normativa sugli ascensori per disabili vi permette di avere un quadro chiaro a proposito degli obblighi da rispettare: vale sempre la pena di ricordare che garantire a tutti una corretta fruizione degli edifici, siano essi pubblici o privati, rappresenta il primo passo per una convivenza serena e civile per tutti.

2 I tuoi dati
3 Conferma
Confronta preventivi per installare delle Tapparelle
I campi con l’asterisco * sono obbligatori
Più informazioni inserirai, più i preventivi che riceverai saranno accurati e puntuali.
2 I tuoi dati
3 Conferma
Completa i tuoi dati e crea la tua richiesta di preventivo.
Cliccando su "Ricevi codice di verifica", riceverai un SMS per confermare il tuo numero di telefono.
Se l'hai ricevuto entro 30 secondi, prova di nuovo.
Cliccando su Conferma dichiari di aver letto ed accettato termini e condizioni del servizio Fazland.
Lascia il tuo commento
Fazland
chiedi, confronta, risparmia
Fazland è un servizio che ti permette di ricevere e confrontare gratuitamente fino a 5 preventivi di professionisti di settori diversi, senza impegno, per risparmiare tempo e denaro.
Con Fazland saprai di aver fatto la scelta migliore per le tue esigenze!
Guarda il nostro Spot TV
Da oggi così si fa!
Trova idee e ispirazione sul nostro blog.
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Se vuoi avere maggiori informazioni o negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie clicca qui. Premendo il tasto Accetto acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto