Normative, obblighi e procedure per la certificazione energetica

Immagine di anteprima per: Normative, obblighi e procedure per la certificazione energetica

Le normative europee sul risparmio energetico: l’efficienza energetica degli edifici

 
Negli ultimi anni, l’Unione Europea ha affrontato in maniera molto attenta i temi riguardanti il risparmio energetico. La riduzione del consumo energetico e la prevenzione degli sprechi di energia è una delle priorità dell’Europa, che, alla fine del 2006, ha fissato l’obiettivo di ridurre del 20% il consumo di energia primaria entro il 2020 (obiettivo 20-20-20). Attraverso le varie normative europee sul risparmio energetico che si sono succedute negli anni, l’Ue ha spinto i vari stati membri ad adeguare le proprie leggi nazionali, ha responsabilizzato i cittadini sull'importanza del risparmio energetico e ha creato dei sistemi di etichettatura volti ad identificare il rendimento energetico sia di prodotti elettrici (classe energetica), che di edifici, migliorando le procedure per la certificazione energetica.

La certificazione energetica degli edifici è, innanzitutto, obbligatoria e molto importante proprio perché è uno degli strumenti introdotti dalla normativa europea per far fronte a sprechi e per incentivare ad aumentare le prestazioni energetiche degli edifici, riducendo il consumo energetico.
La riduzione del consumo di energia ha una doppia funzione: da un lato guarda al rispetto dell’ambiente attraverso l’abbattimento delle emissioni di CO2; dall'altro rappresenta una fonte di risparmio economico a lungo termine non indifferente. Sia noi cittadini che le imprese, abbiamo sicuramente accusato il colpo del costante innalzamento delle tariffe sull'energia durante gli anni; ma secondo i calcoli effettuati dall’Ue in riferimento “all'obiettivo 20-20-20”, si potrà ottenere un risparmio di ben 1000 euro annui per ogni famiglia se questo obiettivo sarà centrato nel giro dei prossimi 5 anni (220 miliardi di euro l’anno sarà invece il risparmio economico globale).

foto di obiettivo 20-20-20


Evidenziato il innovo annuale degli incentivi per la riqualificazione energetica degli edifici ed agli interventi sugli edifici pubblici.
Rendere la propria abitazione o i propri edifici ad alta efficienza energetica, quindi, significa risparmiare sensibilmente sui costi dell’energia - oltre che tutelare l’ambiente - e questo permette anche di recuperare eventuali costi di ristrutturazione o adeguamento dell’edificio in brevissimo tempo. Per fare un esempio pratico: il semplice isolamento termico del tetto, aumenterebbe l’efficienza energetica dell’intero edificio tanto che i costi avuti per i lavori possono essere assorbiti in soli 3 anni!

20% completato
Trova il professionista giusto per te. È gratis!
Certificazione Energetica
I campi con l’asterisco * sono obbligatori
Più informazioni inserirai, più i preventivi che riceverai saranno accurati e puntuali.
40% completato
Completa i tuoi dati e crea la tua richiesta di preventivo.
oppure
Informativa sul trattamento dei Dati Personali

 

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

La società Midnight Call S.r.l. (di seguito, per brevità, “Midnight Call”, ” Fazland” o la “Società”) è consapevole dell’importanza della tutela del diritto alla vita privata, con riguardo al trattamento dei dati personali, dei propri utenti. In conformità alla normativa europea e italiana in materia e ispirandosi sia alle raccomandazioni del Gruppo istituito dall’art. 29 della direttiva n. 95/46/CE, sia alla documentazione e ai provvedimenti pubblicati dal Garante Privacy Italiano, Midnight Call informa che i dati personali degli interessati raccolti e trattati a seguito della loro registrazione e dell’utilizzo dei servizi offerti dal portale e dall’app ”Fazland”, saranno trattati nel rispetto della legge in materia di protezione dei dati personali. La registrazione e l’utilizzo dei servizi offerti dal sito web www.fazland.com e dall’app “Fazland” sono vietati ai soggetti minori di 18 anni.

Ai sensi dell’articolo 13 Regolamento UE n. 679/2016 Midnight Call, pertanto, fornisce le seguenti informazioni:

 

1. Tipi di dati raccolti

Dati personali forniti volontariamente dall’interessato

All’atto della registrazione attraverso il portale www.fazland.com, l’app ”Fazland” o siti affiliati vengono raccolti e trattati i seguenti dati personali:

- dati anagrafici e di contatto;

- dati relativi alla richiesta di preventivo e alle preferenze dell’interessato;

- ulteriori dati inseriti dall’interessato nei campi liberi;

- allegati (immagini o video) caricati dall’interessato.

 

Si invita l’interessato a non fornire o indicare dati relativi alla sfera di salute, all’orientamento politico, religioso, filosofico, sindacale e sessuale, né dati relativi a reati o condanne penali, dati biometrici o genetici, nel form di registrazione, nei campi liberi o nei file caricati.

 

Eventuali dati relativi alla sfera di salute, all’orientamento politico, religioso, filosofico, sindacale e sessuale, né dati relativi a reati o condanne penali, dati biometrici o genetici forniti dall’interessato saranno immediatamente cancellati e la richiesta di preventivo annullata.

Dati personali forniti volontariamente dall’interessato attraverso il sistema di social log-in

La registrazione può essere effettuata anche utilizzando le proprie credenziali Facebook attraverso un sistema di social log-in. In tali ipotesi il titolare accederà e conserverà esclusivamente i dati relativi al nome utente e all’e-mail dell’interessato per garantirgli l’utilizzo del servizio. S’invita l’interessato a consultare con cura, prima di accedere al servizio attraverso il sistema di social log-in, le informative privacy e le condizioni di servizio di Facebook ed eventualmente a modificare le impostazioni del proprio account. Per maggiori informazioni è possibile consultare questo link.

Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito www.fazland.com e dell’app “Fazland” acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei terminali degli interessati che si connettono al sito, i MAC (Media Access Control) address, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’interessato. Questi dati vengono utilizzati per controllare il corretto funzionamento del sito e dell’app e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso d’ipotetici reati informatici ai danni di Midnight Call.

2. Finalità e base giuridica del trattamento

I dati personali forniti dall’interessato e raccolti da Midnight Call verranno trattati per le seguenti finalità:

  • a. consentire all’interessato di richiedere un preventivo per specifici servizi alle aziende registrate sul portale Fazland.com (i “Professionisti”) e di essere contattato dalle medesime per ricevere un preventivo. La base giuridica che legittima il trattamento di dati      personali da parte di Midnight Call per questa finalità è da rivenirsi nell’ipotesi prevista dall’art. 6 par. 1, lett. b) del Regolamento UE n. 679/2016, ovvero il trattamento viene effettuato in quanto necessario per fornire all’utente il servizio richiesto;
  • b. adempiere ad eventuali obblighi previsti da leggi o regolamenti o a richieste dell’Autorità giudiziaria. La base giuridica che legittima il trattamento di dati personali per questa finalità è da rivenirsi nell’ipotesi prevista dall’art. 6 par. 1, lett. c) del Regolamento UE n. 679/2016, ovvero in quanto il trattamento è necessario per adempiere un obbligo legale al quale è soggetto il titolare del trattamento;
  • c. inviare materiale promozionale all’interessato attraverso messaggi di posta elettronica relativi a servizi o prodotti del Titolare analoghi a quelli già acquistati e/o richiesti dall’interessato. La base giuridica che legittima il trattamento di dati personali per questa finalità è da rivenirsi nell’ipotesi prevista dall’art. 6 par. 1, lett. f) del Regolamento UE n. 679/2016, ovvero in quanto il trattamento è necessario per il perseguimento del legittimo interesse del titolare all’esercizio di un’attività economica attraverso strumenti promozionali;
  • d. inviare materiale a carattere promozionale all’interessato attraverso messaggi di posta elettronica, sms, mms e messaggistica istantanea per servizi e prodotti offerti anche da soggetti terzi. La base giuridica che legittima il trattamento di dati personali per questa finalità è da rivenirsi nell’ipotesi prevista dall’art. 6 par. 1, lett. a) del Regolamento UE n. 679/2016, ovvero in quanto l’interessato ha prestato il suo consenso;
  • e. comunicare e/o cedere a soggetti terzi (operanti nei settori abbigliamento, trasporti, automobili, cicli, motocicli, telecomunicazioni, finanza, assicurazione, credito, editoria, energia, industria, accessori e prodotti per veicoli, formazione, gadget e oggettistica, giochi per l'infanzia, prodotti elettronici, marketing, artigianato, edilizia, eventi, terziario, servizi digitali) i dati raccolti affinché svolgano attività a carattere promozionale e pubblicitaria con strumenti automatizzati come e-mail, sms, mms e messaggistica istantanea. La base giuridica che legittima il trattamento di dati personali per questa finalità è da rivenirsi nell’ipotesi prevista dall’art. 6 par. 1, lett. a) del Regolamento UE n. 679/2016, ovvero in quanto l’interessato ha prestato il suo consenso;
  • f. per far valere o difendere in sede giudiziaria un diritto. La base giuridica che legittima il trattamento di dati personali per questa finalità è da rivenirsi nell’ipotesi prevista dall’art. 9 par. 2 lett. f) del Regolamento UE n. 679/2016, ovvero il trattamento viene effettuato in  quanto è necessario per accertare, esercitare o difendere un diritto in sede giudiziaria.

 

3. Periodo di conservazione dei dati

I dati personali raccolti ed elaborati per le finalità di cui al punto 2 a), 2 b), 2 c) e 2 f) verranno conservati per tutto il periodo di erogazione del servizio e poi immediatamente cancellati. A seguito di un periodo di 12 mesi di inattività dell’Utente, il sistema inoltrerà una comunicazione allo stesso, informandolo che, in caso di ulteriore inattività nei seguenti 6 mesi, i suoi  dati personali verranno cancellati, ad eccezione di quelli necessari per il rispetto di normative fiscali, contabili e amministrative o per adempiere ad altri obblighi di legge e per documentare le attività svolte. I dati elaborati per le finalità di cui al punto 2 d) e 2 e)  verranno cancellati nel termine di 24 mesi.

 

4. Modalità del trattamento

I dati personali raccolti verranno trattati, conservati ed elaborati con strumenti elettronici e verranno memorizzati sia su supporti informatici che su supporti cartacei, organizzati in data base, e su ogni altro tipo di supporto idoneo.

Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

Il trattamento di dati personali svolto da Midnight Call non comporta processi decisionali automatizzati.

 

5. Comunicazione e/o conferimento dei dati personali

La comunicazione e/o il conferimento dei dati per le finalità di cui al punto 2 a), 2 b), 2 c) e 2 f)  è requisito necessario lo svolgimento del rapporto contrattuale e quindi obbligatorio per tali finalità: la mancata comunicazione e/o conferimento dei dati personali da parte dell’interessato, comporterà l’impossibilità per Midnight Call di erogare il servizio richiesto. Il conferimento dei dati per le finalità di cui ai punti 2 d) e 2 e)  è facoltativo: la mancata comunicazione dei dati per tali finalità non comporta conseguenze per l’Utente.

6. Soggetti a cui potranno essere comunicati i dati personali

I dati personali raccolti non saranno diffusi e potranno essere comunicati, oltre che a soggetti a cui sia riconosciuta la facoltà e l’interesse di accedere ai Vostri dati personali da norme di legge o di normative secondarie e/o comunitarie, a personale interno al Titolare, nonché a società, associazioni o studi professionali che prestino servizi ed attività per conto del Titolare in qualità di Responsabile del Trattamento per l’adempimento di obblighi di legge, nonché per ogni esigenza organizzativa ed amministrativa necessaria per fornire i servizi richiesti.

I nominativi degli ulteriori soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati degli interessati in qualità di “Responsabili del trattamento” sono riportati in un elenco aggiornato disponibile presso Midnight Call (da richiedersi ai recapiti indicati al punto 10).

Infine, previo consenso specifico, i dati degli interessati potranno essere comunicati e/o ceduti a soggetti terzi (operanti nei settori abbigliamento, trasporti, automobili, cicli, motocicli, telecomunicazioni, finanza, assicurazione, credito, editoria, energia, industria, accessori e prodotti per veicoli, formazione, gadget e oggettistica, giochi per l'infanzia, prodotti elettronici, marketing, artigianato, edilizia, eventi, terziario, servizi digitali) per svolgere attività a carattere promozionale e pubblicitaria con strumenti automatizzati come e-mail, sms, mms e messaggistica istantanea.

7. Trasferimento di dati all’estero o ad organizzazioni internazionali

Midnight Call non trasferisce i dati degli interessati all’estero o ad organizzazioni internazionali.

8. Collegamento a siti o servizi di soggetti terzi

La presente informativa è resa solo per i trattamenti di dati degli Utenti iscritti al servizio attraverso il presente sito o gli strumenti previsti dallo stesso, e non anche per altri siti web eventualmente consultati dallo stesso tramite collegamento, i cui gestori operano in qualità di titolari autonomi del trattamento. Si invitano pertanto gli utenti a leggere con attenzione, prima di accedere a servizi di soggetti terzi, le loro informative privacy.

9. Diritti dell’interessato.

In relazione ai suindicati trattamenti di dati, l’interessato ha la facoltà di esercitare in ogni momento i diritti previsti dal Regolamento UE n. 679/2016, tra cui, ad esempio, di ottenere l’indicazione:

- dell’origine dei dati personali;

- delle finalità e modalità del trattamento;

- della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;

- degli estremi identificativi del Titolare, dei responsabili e del rappresentante designato.

L’interessato ha diritto di ottenere:

- l’accesso, l’aggiornamento, la rettifica ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati;

- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di Legge;

- la limitazione del trattamento di dati che lo riguardano, ossia di chiedere al titolare o al responsabile del trattamento di ridurre gli scopi o le modalità con cui vengono trattati i propri dati.

L’interessato potrà inoltre chiedere copia dei propri dati in formato standard (cd “Diritto alla portabilità dei dati”).

Il soggetto a cui si riferiscono i dati, infine, ha diritto di opporsi in qualsiasi momento e senza alcun costo, in tutto o in parte:

- per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;

- al trattamento dei dati personali che lo riguardano svolti ai sensi dell'articolo 6, paragrafo 1 GDPR, lettere e. (“il trattamento è necessario per adempiere un obbligo legale al quale è soggetto il titolare del trattamento”) o f. (“il trattamento è necessario per il perseguimento del legittimo interesse del titolare del trattamento o di terzi”) compresa la profilazione sulla base di tali disposizioni.

- al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale (marketing diretto), compresa la profilazione nella misura in cui sia ad esso connessa.

L’interessato ha il diritto di revocare il proprio consenso al trattamento, quando questo si basi sull’ipotesi prevista dall’art. 6, paragrafo 1, lettera a. (quando “l'interessato ha espresso il consenso al trattamento dei propri dati personali per una o più specifiche finalità”), oppure dall’articolo 9, paragrafo 2, lettera a. (l'interessato ha prestato il proprio consenso esplicito al trattamento di tali dati personali per una o più finalità specifiche) del Regolamento UE 679/2016, in qualsiasi momento senza pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca. In particolare, il soggetto cui si riferiscono i dati, per non ricevere più e-mail carattere promozionale, potrà in qualsiasi momento richiedere gratuitamente la cancellazione dal servizio inviando un messaggio ai recapiti indicati al punto 10 della presente informativa.

L’interessato, nel caso in cui ritenga che il trattamento che lo riguarda violi la normativa in vigore, ha il diritto di proporre reclamo a un'autorità di controllo, segnatamente nello Stato membro in cui risiede abitualmente, lavora oppure del luogo ove si è verificata la presunta violazione. L’Autorità di controllo italiana può essere raggiunta ai recapiti presenti sul proprio sito web.

 

10. Titolare del trattamento – Dati di contatto

Il titolare del trattamento è Midnight Call S.r.l., con sede in Reggio Emilia, via Pier Carlo Cadoppi n. 14, C.F. e P.I. 02504670353, in persona del legale rappresentante pro tempore. La Società può essere altresì contattata all’indirizzo di posta elettronica info@fazland.com e all’indirizzo PEC midnightcallsrl@pec.it.

Per esercitare i diritti, sopra elencati, l’interessato potrà rivolgere richiesta utilizzando l’account di posta elettronica privacy@fazland.com o contattando il Responsabile della Protezione dei Dati ai recapiti indicati di seguito.

Midnight Call si riserva il diritto di aggiornare la presente Informativa sul trattamento di dati personali.

 

ultimo aggiornamento 24/05/2018

Cliccando su Avanti dichiari di aver letto ed accettato termini e condizioni del servizio Fazland.
60% completato
Ci siamo quasi!
Conferma il tuo numero di cellulare.
Icon-Edit

Cliccando su "Avanti" riceverai un SMS che contiene un codice e un link.

Perché confermare il cellulare?

Inserendo il codice o cliccando sul link, metti al sicuro i tuoi dati. Solo i professionisti interessati a contattarti vedranno i tuoi recapiti.

80% completato
Ti abbiamo inviato un SMS al: .
SMS

Inserisci qui sotto il codice a 6 cifre ricevuto.

Sono passati 30 secondi e non hai ancora ricevuto l'SMS?
Clicca qui per riceverne uno nuovo.

Se non l'hai ricevuto entro 30 secondi, prova di nuovo.

Cos'è la certificazione energetica degli edifici?


La certificazione energetica degli edifici è un documento ufficiale, introdotto dalla normativa europea sulle certificazioni energetiche (2002/91/CE ), contenuta nel d.lgs 192/2005, che indica il rendimento o la prestazione energetica di un edificio. 
I suoi principali obiettivi sono: 

  1.  mettere al corrente i proprietari degli edifici sui consumi energetici effettivi ed eventuali sprechi di energia, incentivandoli alla riqualificazione;

  2. permettere al consumatore finale che vuole acquistare un’immobile di scegliere valutando anche le prestazioni energetiche (che generano risparmio);

  3. aumentare la domanda di case a basso consumo energetico e di riqualificazioni energetiche;

  4. ridurre i consumi energetici, permettendo all'Italia di ridurre la spesa energetica del petrolio ed altri idrocarburi per la produzione di energia;

  5. salvaguardare l’ambiente grazie alla riduzione delle emissioni di CO2

La certificazione energetica ha una durata di 10 anni dalla data di rilascio, durante i quali è obbligatorio far effettuare dei controlli volti a verificare il buono stato degli impianti e che non ci siano state delle variazioni significative all'edificio che possano compromettere la prestazione energetica. Se questi controlli non vengono regolarmente effettuati, la certificazione energetica perde la sua validità il 31 dicembre dell’anno in cui sarebbero dovuti essere stati effettuati i controlli.

Il D.G.R. 4362 del 20/11/2015 ha disposto di far slittare al 1° gennaio 2017 le disposizioni per l'efficienza energetica degli edifici, relative ai requisiti prestazionali dei serramenti.

Il certificatore è obbligato a indicare gli interventi migliorativi nell'apposita sezione dell'APE, nel caso non fossero presenti questo rappresenta un adempimento ed è oggetto di verifica in sede di controllo delle conformità dell'APE.


In quali casi la certificazione energetica è obbligatoria?

Vediamo nel dettaglio quando la certificazione energetica è obbligatoria e quando no.

La certificazione energetica è obbligatoria per:

  • contratti di affitto: la certificazione energetica è a carico del locatore/proprietario dell’immobile. L’obbligo di allegare l'APE al contratto di locazione è tale solo in caso di nuovi contratti di locazione (o sub-locazione) e non di rinnovo. L’obbligo di certificazione energetica vale anche per affitto di aziende e contratti di leasing.

  • vendita dell’immobile: la certificazione energetica è a carico del proprietario/venditore dell’immobile

  • nuove costruzioni: il costruttore si deve occupare della certificazione energetica e consegnarla in allegato alla documentazione relativa all'agibilità dell’edificio

  • ristrutturazioni importanti : come per le nuove costruzioni, anche per le ristrutturazioni delle case o edifici importanti è la società edile che si occupa dei lavori a dover provvedere per la certificazione energetica. La certificazione energetica per le ristrutturazioni è obbligatoria perché i grossi lavori (deve essere interessata il 25% dell’intera abitazione esterna) mutano la prestazione energetica dell’edificio, che quindi deve essere eseguita ad ogni modifica significativa dell’edificio

Quando si tratta di vendita o affitto, è importante, quindi, che l’attestato di prestazione energetica venga messo a disposizione del consumatore finale prima della conclusione delle trattative.

La certificazione energetica non è obbligatoria per:

  • edifici rurali e/o non residenziali che non hanno impianti di riscaldamento/climatizzazione

  • piccoli edifici isolati, la cui area non supera i 50mq

  • edifici industriali e artigianali qualora gli ambienti sono climatizzati per particolari esigenze relative al processo produttivo

  • edifici non residenziali che non prevedono la presenza di impianti di climatizzazione (garage, box auto, cantine, depositi etc..)


Sanzioni previste

Se la certificazione energetica non viene effettuata, la legge prevede delle sanzioni per i responsabili. 
Per i proprietari degli immobili che vendono, affittano o pubblicano annunci senza fornire indicazioni sulla prestazione energetica, è prevista una sanzione che va dai 500 ai 18000 euro.
In caso di nuove costruzioni o importanti ristrutturazioni il responsabile dei lavori che non consegna la certificazione energetica allegata alla dichiarazione di fine lavori incorre in sanzioni variabili tra i 1000 e i 6000 euro.
Anche gli amministratori di condominio, se responsabili dei controlli periodici su impianti di climatizzazione (come caldaie e climatizzatori), possono ricevere sanzioni tra i 500 e i 3000 euro se tali controlli non vengono effettuati.


Chi può effettuare la certificazione energetica?

Quando scegliete di dare l’incarico per il rilascio della certificazione energetica, un buon consiglio è quello di verificare che la persona o impresa che avete individuato sia iscritta all'elenco dei certificatori. Con le nuove norme nazionali sulla certificazione energetica verranno introdotti sistemi di valutazione ed elenchi uniformi e validi in tutta Italia. Parleremo di queste novità più avanti.
È molto importante che chi svolge la procedura di certificazione energetica sia professionale nella valutazione, rispettando 2 criteri: 

  • indipendenza: il certificatore deve effettuare le valutazioni in totale autonomia, senza essere influenzato da soggetti terzi;

  • imparzialità: il giudizio finale del certificatore dopo il sopralluogo dev'essere imparziale e deve essere comunicato al responsabile dell’immobile dopo la stesura.

È compito del certificatore energetico quello di fornire le informazioni necessarie al responsabile dell’edificio sulle prestazioni energetiche dello stesso e sugli interventi che sono necessari per migliorarne le prestazioni energetiche, ridurre gli sprechi e risparmiare energia.

D’altra parte, il certificatore, qualora ne avesse bisogno, deve poter avere accesso a tutte le documentazioni e informazioni sull'edificio necessarie per la valutazione finale o per conoscere informazioni aggiuntive sull'edificio.

Quando si tratta di edifici di nuova costruzione, la procedura di certificazione prevede che l’addetto alla certificazione energetica effettui alcuni controlli direttamente in cantiere, per verificare l’andamento dei lavori e documentarne le fasi più rilevanti della costruzione, ai fini della prestazione energetica. 
Per gli edifici esistenti il certificatore deve avere accesso ai locali da verificare e, attraverso l’uso di particolari software, verifica in tutta la casa infissi, porte ed elettrodomestici, dopodiché compila l’attestato.

Nel caso di edifici condominiali o multifamiliari, gli amministratori o i proprietari devono fornire ai condomini e ai potenziali acquirenti le informazioni necessarie sia sulle prestazioni energetiche dell’appartamento, sia sugli interventi che si potrebbero fare per renderlo migliore energeticamente. 

È bene che gli amministratori condominiali procedano alla certificazione energetica dell’intero edificio, in modo particolare se è presente un impianto termico centralizzato, al fine di ridurre i costi e soprattutto gli sprechi di energia; è obbligatorio anche mettere a disposizione le valutazioni fatte dal certificatore a tutti condomini che volessero vendere o affittare la propria unità immobiliare.


Come cercare il certificatore energetico?


La certificazione energetica è di competenza di un tecnico abilitato che può operare da solo (libero professionista o associato) o essere un dipendente di un ente o un organismo pubblico, così come di una società privata. Possono svolgere l'attività di certificatore i tecnici laureati in ingegneria, architettura, agraria e scienze forestali o chi possiede un diploma industriale, di geometra, o di perito agrario. Esistono comunque dei corsi di abilitazione a certificatore energetico che permettono di esercitarne la professione.

I certificatori devono essere registrati negli elenchi regionali dei certificatori energetici e rilasciare le certificazioni secondo le norme regionali.

Com'è fatto un attestato di prestazione energetica (APE)?


Nell'Attestato di Prestazione Energetica sono presenti tutte le indicazioni relative alla prestazione energetica dell’edificio o dell’unità immobiliare.
La prestazione energetica dell’edificio è indicata in base alle classi energetiche, che vanno dalla migliore A4, alla peggiore che è G
La data di rilascio e di scadenza del certificato sono riportate nel documento stesso, insieme ad un codice identificativo unico che sarà obbligatorio, ad esempio, da inserire nei contratti d’affitto o di vendita.

Sul certificato ci sarà un valore numerico che rappresenta l’indice di prestazione energetica; esso è determinante per assegnare la classe energetica dell’edificio e per indicare quanta energia primaria serve per il funzionamento dell’edificio (l’energia primaria è l’energia che non è stata soggetta a nessun processo di conversione o trasformazione; ad esempio i combustibili fossili - il petrolio, o il gas metano - costituiscono fonti di energia primaria).


È possibile, con un calcolo abbastanza semplice, che l’indice numerico (che indica la prestazione energetica) e la classe energetica stessa vengano tradotte in costi energetici, ossia quanti euro in un anno saranno necessari per far fronte alle bollette di un impiato a gas metano, ad esempio.

La normativa nazionale da la possibilità a chi vuole acquistare o prendere in affitto un abitazione, di scegliere edifici che abbiano una classe energetica ottima che li faccia risparmiare sensibilmente sui costi, abbattendo gli sprechi. Un edificio certificato di classe A, ha un consumo minore del 50% se paragonato ad un edificio certificato di classe C, e addirittura circa l’80% di consumo inferiore rispetto ad un edificio classificato di classe G

foto di fac simile certificazione energetica


La validità di 10 anni del certificato, come abbiamo già detto in precedenza, è vincolata al controllo periodico dell’efficienza energetica degli impianti di riscaldamento e climatizzazione presenti nell'edificio (ispezione e di manutenzione) e ad eventuali aggiornamenti dovuti a ristrutturazioni importanti all'edificio.


Per quanto riguarda le tempistiche di una certificazione energetica, basta dire che, ricevuta disponibilità da parte del certificatore, una volta effettuato il sopralluogo e messi insieme i dati la certificazione energetica verrà rilasciata nel giro di qualche giorno.


Quanto costa una certificazione energetica?


Dal punto di vista economico, è il certificatore che stabilisce il costo per la certificazione energetica che ritiene più opportuna; non esiste un prezzo univoco, non sono neanche previste detrazioni fiscali per le spese effettuate per la certificazione energetica.


Le nuove norme nazionali sulla certificazione energetica del 2016

Il Decreto n. 224 approvato il 18/01/2016 prevede che venga escluso l'obbligo di allegare l'APE per i provvedimenti giudiziari riguardanti trasferimenti immobiliari dovuti a procedure esecutive individuali o concursuali.

L'installazione della termoregolazione e la contabilizzazione del calore (che non avvenga in un ambito di ristrutturazione impianto termico o riqualificazione energetica) è assimilata a un intervento che non determina la modifica della prestazione energetica  e quindi non comporta nè la decadenza dell'idoneità dell'APE (qualora sia stato già emesso prima), nè la sua redazione ex novo.

Modificata la dichiarazione di conformità  del certificatore che con la nuova formulazione funge da dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà col quale il professionista dichiara che la copia cartacea è conforme al file depositato al Catasto Energetico Edifici Regionale.

Il libretto di impianto deve obbligatoriamente essere allegato all' APE consegnato all'acquirente prima della stipula del contratto, diversamente da come disposto in precdenza.

 

Ti aiuta a scegliere l’edificio giusto, a risparmiare energia e ad incentivare le riqualificazioni energetiche. Non perdere altro tempo, contatta i nostri professionisti per farti fare preventivi per una certificazione energetica su Fazland!

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di profilazione di terza parte per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Clicca il seguente tasto per acconsentire all'uso dei cookie.
Accetto