Come creare un'app in 5 passaggi

Immagine di anteprima per: Come creare un'app in 5 passaggi

Creare un’app oggi come oggi non è poi così difficile.

Nel mondo della tecnologia e degli smartphone, infatti, si stanno diffondendo diversi strumenti grazie ai quali persone di qualsiasi età, anche senza necessariamente una grande esperienza in questo campo, sanno come creare un’applicazione in pochi passi.

Il dodicenne Ethan Dugga, dopo aver capito come creare un’app in 2-3 mesi, ha creato “Lazy Husband”, un’applicazione che fa complimenti alla moglie al posto del marito distratto. E che dire di George Weiss, nonnino sfrenato che nel 2011 alla veneranda età di 84 anni ha creato un’app di giochi di parole che ha letteralmente spopolato.

Quindi se avete qualche idea brillante, fresca e soprattutto innovativa, nessuna paura! Potete cimentarvi anche voi nella creazione di un’app per le vostre esigenze, per il vostro lavoro, per divertimento o semplicemente per il gusto di poter dire di esserci riusciti in questa piccola impresa.

In questo articolo vi spiegherò come creare un’app in pochi passaggi. Ovviamente avere un’infarinatura dei linguaggi di programmazione è un ottimo punto di partenza ma, in ogni caso, avrete sicuramente bisogno dell’aiuto di sviluppatori di app per il vostro progetto, piccolo o grande che sia.

Andiamo a scoprire adesso come si crea un’app in 5 passaggi.

Come sviluppare un’app per Android in 5 passi?

Iniziamo a capire come sviluppare un’app per Android in 5 passi.

Il primo passo è scaricare sul computer il software gratuito Java SE Development Kit.

Il secondo passo è scaricare Android Studio, un’applicazione del tutto gratuita per Windows e Mac OS X, dove c’è tutto l’occorrente per creare un’app.

Eccoci al terzo step: dopo aver cliccato sul pulsante Download Android Studio, dovete spuntare il segno vicino alla voce “I have read and agree with the above terms and conditions” per accettare le condizioni e, a questo punto, il download sarà definitivamente avviato.

Arriviamo al quarto step: al termine di questa operazione bisogna aprire il pacchetto di installazione di Android Studio “android-studio-bundle-xx-windows.exe”.

Infine, il quinto passaggio prevede di cliccare due volte consecutive in sequenza su “Sì” e “Next”, e poi in successione su “I agree”, “Next”, “Install”, di nuovo “Next” ed infine “Finish”.

Potete decidere di importare dati da altre installazioni di Android Studio mettendo il segno di spunta nell’apposita sezione ma, poichè si tratta di un’operazione piuttosto complessa, in questo caso è opportuno rivolgersi a programmatori o sviluppatori di app.

Proseguiamo e scopriamo altri sistemi per capire come si crea un’app in 5 passaggi per Android.

app per android

Come creare un’applicazione per Android tramite MIT App Inventor in cinque step

Vi state chiedendo come creare un’applicazione per Android con un sistema più intuitivo? Allora la soluzione migliore è rappresentata da MIT App Inventor, che è più facile da usare ma anche più limitato.

In questo caso non dovete scaricare nulla: il primo passo da fare è collegarsi alla pagina di MIT App Inventor direttamente dal browser. Il programma è gratuito ma dovete avere un account Google per poterlo utilizzare.

Vi siete collegati alla pagina? Bene, possiamo partire!

Il secondo step da fare è cliccare su “Create” che si trova nella pagina iniziale in alto a destra; cliccate sul pulsante “Permetti” per consentire al programma di interagire con il vostro account Google.

Quindi cliccate su “I accetpt the terms of service” per accettare le condizioni d’uso e poi sul pulsante “Never Take Survey” se non desiderate ricevere i questionari relativi all’esperienza di utilizzo della piattaforma e, infine, cliccate su “Continue” per accedere alla pagina principale del servizio.

Ci siamo, ora è tutto pronto per sviluppare un’app, siamo al terzo step. Dovete cliccare sul tasto “Start new project” e dare un nome all’app che state per creare, dopodiché bisogna premere “OK” per entrare nell’editor con il quale disegnerete l’applicazione.

Il quarto passo prevede la personalizzazione dell’app. Se notate sulla sinistra dello schermo ci sono diversi elementi utili per la creazione dell’app, che possono essere trascinati nell’anteprima dell’applicazione al centro della pagina.

Il tasto “Button” equivale ai pulsanti, il tasto “Image” equivale alle immagini, il tasto “Textbox” ai messaggi di testo e così via.

Sulla destra, invece, sono disponibili le opzioni e gli strumenti  per personalizzare quei contenuti selezionati dalla barra laterale di sinistra.

Infine, il quinto e ultimo passo è quello di distribuire la vostra “creatura” su Play Store.

Dovete, quindi, andare sull’apposita sezione con il vostro account sviluppatore per Google. Per farlo dovete versare 25$ una tantum, che potete pagare direttamente con la carta di credito associata al vostro account Google.

Una volta caricata l’applicazione, dovrete anche inserire online un’icona e una descrizione dettagliata dell’app.

Inoltre, se volete distribuire la vostra app a pagamento, dovete aprirvi un account venditore compilando il modulo apposito su Google Wallet.  

Per sapere come creare un’app utilizzando MIT App Inventor potete consultare la sezione “Help” e successivamente “Tutorials” del menu. Ci sono dei tutorial disponibili, anche se in lingua inglese.

Per avere una maggior padronanza di MIT App Inventor vi consiglio di contattare un programmatore o uno sviluppatore di app, che vi darà ottimi consigli ed indicazioni per creare un’applicazione che vi saranno molto utili anche in futuro.

creare app

Come si crea un’app in 5 passi per iOS

Scopriamo ora come si crea un’app in 5 passi per iOS.

Il primo passo per sviluppare un’app per iPhone, iPod e iPod Touch è collegarsi alla pagina specifica di Internet Apple e all’iOS Developer Program come sviluppatore individuale.

In questo modo sarà possibile testare le app sul vostro iDevice e pubblicare l’applicazione sull’App Store.

Ricordatevi che bisogna pagare una tassa di 99 $ all’anno per poter essere uno sviluppatore registrato Apple.

Dopo essersi iscritti, il secondo passo prevede di aprire Mac App Store e scaricare Xcode, cioè il software che consente di creare un’app su iOS che mette a disposizione anche un editor grafico, un editor di codice e altri modelli preimpostati.

A vostra disposizione anche l’iOS software development kit (SDK) e l’iPhone Simulator, un emulatore dell’iPhone che permette di simulare un test dell’app.

Per creare un’app iOS il linguaggio da usare è Objective-C, abbastanza intuitivo per chi conosce la programmazione in Java e C++.

In alternativa, ci sono sul web delle guide che spiegano il linguaggio Objective-C, oppure potete rivolgervi ad uno sviluppatore di app che vi darà utili informazioni e suggerimenti.

Eccoci al terzo step, cioè la creazione dell’interfaccia, che deve avere linee guide abbastanza semplici ed intuitive anche per chi è a totalmente ignorante di tecnologia. Inutile creare interfacce troppo complicate, l’importante è che la vostra app sia fruibile per il maggior numero possibile di utenti.

Avete concluso la creazione dell’app? Perfetto, il quarto step prevede una fase di “testing”, così potrete individuare errori e bug e di conseguenza correggerli nel modo opportuno. Uno sviluppatore di app potrà esservi molto utile in questo caso.

Come detto per le prime fasi di test potete utilizzare l’iPhone Simulator, dopodiché bisogna trasferire l’app sull’iPhone per verificare sul campo la reale efficienza dell’applicazione e scovare eventuali bug.

Per farlo dovete registrare l’app  sul sito dell’iOS Developer Program, creare un certificato di autenticazione dell’app e creare un’app ID per identificarla.

Eccoci arrivati al quinto e ultimo step. Dopo aver controllato e testato la vostra app, potete inviarla ad Apple tramite iTunes Connect per l’approvazione dei responsabili dell’App Store. A volte può capitare di dover aspettare anche 2-3 settimane, quindi non preoccupatevi se l’attesa dovesse risultare particolarmente lunga.

Siamo giunti alla conclusione, ora sapete qualcosa in più su come creare un’app in 5 passaggi per iOS e Android e potete provare anche voi a cimentarvi in questo mondo.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...

Confronta preventivi nelle città più cercate