Come progettare un monolocale raddoppiando lo spazio

Immagine di anteprima per: Come progettare un monolocale raddoppiando lo spazio

Le case moderne, per una questione di praticità o di budget, sono spesso monolocali in città dagli spazi un po' limitati. Tuttavia non disperate, perché esistono molte soluzioni, dagli specchi ai tappeti, dalla tinteggiatura pareti all’illuminazione interni: il segreto è quindi saper utilizzare gli spazi in maniera sostenibile. 

Cercate una bacchetta magica per ingrandire la casa? In realtà grazie ai colori è possibile in quanto l’occhio umano tende a percepire un interno più grande o più piccolo anche in base al colore o all’illuminazione delle stanze. Bisogna quindi ripensare l’ambiente con idee salvaspazio originali e funzionali, che permettono di “ampliare” la percezione della casa, come ad esempio un sottoscala che può essere utilizzato per realizzare degli armadi, delle scarpiere, delle librerie. Un altro esempio utile è creare un soppalco, una soluzione che presenta notevoli vantaggi in termini di spazio, e che può adattarsi perfettamente all’arredo circostante in base ai materiali ed ai colori. Scopriamo insieme 5 trucchi per raddoppiare le dimensioni del tuo monolocale.

Tinteggiatura pareti: come sceglierla?

La scelta della tinteggiatura pareti è fondamentale per aumentare la sensazione di spazio all’interno della casa. In generale, i colori caldi, dal giallo al rosso fino all’arancione, sono ideali per gli ambienti da vivere durante il giorno (zone living), come ad esempio la cucina. Questi colori, che si associano col sole, tendono ad abbattere i limiti delle pareti ed aumentare le dimensioni. Diversamente, i colori freddi, come il verde, il viola o il blu, sono più indicati nei luoghi di studio o di riposo, in quanto creano un senso di profondità e relax.

Quando scegliete la tinteggiatura per le pareti fate attenzione anche alla scelta delle tonalità poiché le nuance “crema” dei colori caldi e le tonalità “ghiaccio” dei colori freddi hanno la capacità di far sembrare più grande spazi circoscritti. Nelle stanze piccole e particolarmente buie naturalmente sono consigliati colori chiari, mentre nelle stanze ariose ed esposte al sole potete anche optare per colori scuri.

Evitate poi di usare lo stesso colore per il soffitto e per le pareti, altrimenti la stanza sembrerà più bassa. In questi casi è consigliabile tinteggiare il soffitto di bianco o comunque di un colore più chiaro rispetto alla parete, cosa che farà percepire all’occhio una maggiore altezza. Se avete dei soffitti molto bassi, è consigliabile tinteggiarli con un bordo di circa 10 cm con lo stesso colore delle pareti, così facendo darete l’illusione ottica di “slanciare” la stanza verso l’alto.

salottino blu con divano bianco

L’importanza dell’illuminazione interni

Nelle stanze buie è opportuno utilizzare porte in vetro, che lasciano filtrare la luce riflettendola ed aprendo maggiormente lo spazio, oppure un inserto in vetrocemento che separa l’ingresso dal soggiorno è in grado di allargare lo spazio visivo, garantendo comunque l’intimità. Inoltre l’utilizzo degli specchi, dislocati con oculatezza ed intelligenza in alcuni punti della casa, è una scelta ideale nell’illuminazione interni per inondare di luce tutti gli ambienti aumentando il senso di spaziosità e di luminosità.

Arredamento su misura

Scegliere il giusto arredamento su misura è una soluzione molto indicata per migliorare la percezione di una casa. Negli ambienti “open space” sarà molto utile suddividere gli spazi con librerie bifacciali oppure con divisori vetrati, garantendo privacy e funzionalità, mentre negli spazi di piccole dimensioni è consigliato un arredamento su misura con una pavimentazione continua o con pavimenti di materiali diversi.

È preferibile utilizzare delle tende leggere, poco drappeggiate e con montaggio al soffitto, che siano leggermente più grandi delle dimensioni delle finestre, così non solo la stanza sembrerà più grande, ma anche più luminosa poiché entrerà più luce dalle finestre.

La scelta dei tappeti è molto importante, perchè ad esempio, in un soggiorno piuttosto piccolo e tendenzialmente scuro, un tappeto grande dalle tinte chiare e fantasie piuttosto semplici incrementa la luminosità, mentre da evitare è l’uso di tappeti di piccole dimensioni, poiché questa scelta rischierebbe di frazionare lo spazio tendendo a ridurlo.

tende e letto bianco

Come sfruttare un sottoscala

Il sottoscala è un elemento che ruba molto spazio, ma ci sono delle soluzioni per far sembrare gli interni più spaziosi, come ad esempio trasformarlo in un piccolo angolo studio, con una sedia ed un’illuminazione mirata. Un sottoscala può in alcuni casi essere trasformato addirittura in un piccolo bagno di servizio, in un angolo relax oppure può essere arredato con delle mensole con cassetti a scomparsa per riporre oggetti d’uso quotidiano.

Come sfruttare un soppalco

Se avete una mansarda piuttosto alta, potete costruire un soppalco per aumentare lo spazio della casa e ricavare nuovi spazi luminosi grazie alle finestre per tetti. Se la scala per accedere al soppalco è laterale, potete anche attrezzare la parete adiacente con una libreria che arriva fino al piano superiore, in questo modo avrete l’opportunità di sfruttare tutte le mensole con libri e soprammobili. Se un soppalco ha una forma irregolare, potete inserire dei piccoli mobili su misura aumentando la percezione dello spazio.

Se i nostri consigli vi sono stati utili e siete interessati a rivolgervi ad un professionista, si possono contattare un architetto o un interior designer, che sapranno darvi dritte e suggerimenti utili per sfruttare nel migliore dei modi ogni spazio del vostro monolocale.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...