Sei già registrato?
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona

Sostituzione della cinghia di una tapparella rotta: quando e come farla

Immagine di anteprima per: Sostituzione della cinghia di una tapparella rotta: quando e come farla

Con il passare del tempo le tapparelle si usurano e si corre il rischio che la cinghia si inceppi rendendo, di fatto, difficile o addirittura impossibile il sollevamento e l'abbassamento della serranda. La sostituzione della cinghia di una tapparella rotta è inevitabile in questi casi e sapere quando e come farla è ancora più importante.

La cinghia della tapparella, infatti, è la componente del sistema che risente per prima dell'uso e del tempo che passa.

Essendo fondamentalmente una corda che, per quanto solida possa essere, deve sollevare e riabbassare un carico abbastanza pesante ed è spesso soggetta a sfilacciamenti e indebolimenti che possono rappresentare un vero e proprio problema per il suo funzionamento.

Quando sostituire la cinghia della tapparella rotta

Per sapere quando sostituire la cinghia della tapparella, la prima cosa che dovete fare è proprio osservare la cinghia: lo sfilacciamento è il primo segnale che è arrivato il momento di sostituirla.

Una corda usurata, infatti, oltre ad essere fastidiosa perchè potrebbe causare malfunzionamenti della tapparella, è anche pericolosa.

Questo perchè, in caso di rottura della corda, la tapparella potrebbe cadere già improvvisamente ferendo qualcuno e, comunque, rischiando di uscire dalle guide e di rompersi anche in modo molto violento. 

foto: sostituzione cinghia tapparella rotta

Come rimuovere la cinghia della tapparella rotta

L'operazione per rimuovere la cinghia della tapparella rotta può risultare leggermente complicata per chi non ha molta manualità o non ama il fai da te, quindi il mio consiglio in questo caso è di rivolgervi a un falegname esperto per realizzare il lavoro.

Nel caso invece, vogliate operare da soli ecco i passi da seguire per come aggiustare una tapparella rotta.

Prima di tutto occorre preparare la tapparella alla sostituzione della cinghia abbassando completamente l'oscurante.  

A questo punto andate ad operare direttamente sulla placchetta metallica posizionata nella parte inferiore della corda e direttamente sul muro. All'interno di questa placchetta è presente l'avvolgibile a molla, ovvero quel dispositivo che consente alla corda di ritornare nella sua posizione originaria quando viene rilasciata.

Dopo aver allentato leggermente la cinghia aprite e rimuovete la placchetta. In questo modo eviterete che quest'ultima sia tirata sù insieme alla corta dal sistema a molla. 

Ora che la placchetta è stata rimossa dovrete sfilare anche l'avvolgitore, facendo attenzione a mantenere ben fermo il tamburo e il suo supporto, onde evitare che la molla tiri nuovamente la corda.

sostituzione cinghia tapparella

Dopo esservi accertati che il tamburo sia ben saldo, potete procedere alla rimozione della cinghia. Fate attenzione ad individuare il modo in cui è fissata, solitamente o con una vite oppure con una linguetta, e, soprattutto, non fate forza per tirarla via. 

A questo punto potete scaricare la molla del tamburo. Questa operazione va effettuata molto lentamente per evitare che l'apparecchio scatti e si scarichi da solo.

Al contrario, il movimento dovrebbe essere accompagnato con la mano, così da contare anche il numero di giri che il sistema effettua prima di scaricarsi completamente. Questo passaggio risulterà particolarmente utile per caricare correttamente la cinghia nuova.

Il passaggio successivo prevede l'apertura del cassonetto all'interno del quale viene avvolta la tapparella quando è tirata sù. L'operazione richiede grande attenzione, non tanto per la difficoltà, che è praticamente nulla, ma per il fatto che il cassonetto, non venendo aperto regolarmente, potrebbe contenere polveri o residui di calcinacci accumulatisi nel tempo. 

Accanto al rullo che funge da supporto quando la tapparella è tirata sù è presente una puleggia su cui la corda, quando la tapparella si alza o si abbassa, si avvolge e si scioglie. 

La cinghia, a questo punto, va sganciata dal cassonetto facendola passare attraverso il foro passante, sistema che consente alla corda di fissarsi al muro. Il foro prevede un sistema costituito da due rulli, solitamente realizzati in metallo o in plastica.

I rulli fanno da guida per il corretto scorrimento del laccio e, in questa fase, vanno controllati attentamente. Un loro avanzato stato di usura, infatti, ostacolerebbe il corretto scorrimento della nuova corda che si andrebbe a montare e, questo, la porterebbe a sfilacciarsi prima del tempo.

La prossima cosa che dovrete fare sarà sollevare la persiana tirando direttamente la corda che avete sfilato. Quando l'avvolgibile sarà tutto sollevato, bloccatelo o con la mano oppure incastrando un cacciavite in modo da creare una leva nell'occhiello della puleggia.

A questo punto, comunque, si può rimuovere la cinghia rotta, tagliando il nodo attraverso il quale resta bloccata alla puleggia.

Prima di gettare la vecchia cinta, vi consiglio di prenderne la misura per tagliare così quella nuova della lunghezza necessaria. 

Ecco così che Il processo di smontaggio è finito.

2 I tuoi dati
3 Conferma
Confronta preventivi per un Falegname
I campi con l’asterisco * sono obbligatori
Più informazioni inserirai, più i preventivi che riceverai saranno accurati e puntuali.
2 I tuoi dati
3 Conferma
Completa i tuoi dati e crea la tua richiesta di preventivo.
Cliccando su "Ricevi codice di verifica", riceverai un SMS per confermare il tuo numero di telefono.
Se l'hai ricevuto entro 30 secondi, prova di nuovo.
Cliccando su Conferma dichiari di aver letto ed accettato termini e condizioni del servizio Fazland.

Come si installa la nuova cinghia per la tapparella

Adesso che avete smontato tutto è arrivato il momento di capire come si installa la nuova cinghia per la tapparella.

Se avete trovato semplice lo smontaggio troverete ancora più agevole il montaggio, che altro non è se non lo stesso processo da compiere a ritroso. 

Prendete l'estremità della cinghia e fatela passare nell'occhiello della puleggia, tirandola leggermente per ricavarne una lunghezza utile a fermare la corda con un nodo.

Fate passare la cinghia nel foro presente nel muro. In questa fase vi conviene prestare molta attenzione, perchè la corda non deve nè intrecciarsi nè entrare a contatto con i punti più sporchi del cassonetto. In uno di questi casi dovrete smontare e rimontare da capo la corda. 

A questo punto potete sbloccare la tapparella e chiuderla di nuovo completamente. La corda dovrà essere accompagnata con le mani per facilitare il suo avvolgimento intorno alla puleggia.

Una volta richiusto il cassonetto, avvolgete la corda intorno al tamburo avvolgibile, ricordando di farla passare prima all'interno del foro dell'avvolgitore e senza dimenticare l'applicazione della placchetta di chiusura. 

Vi ricordate il numero che avete contato prima? E' arrivato il momento di usarlo, perchè dovrete avvolgere la corda intorno al tamburo per tanti giri quanti ne avete contati in fase di smontaggio.

A questo punto, sempre facendo attenzione, l'avvolgitore può essere collocato nell'apposito spazio ricavato all'interno del muro e la placchetta può essere fissata con l'aiuto di un cacciavite. 

Come test finale, provate ad alzare e ad abbassare la tapparella per essere sicuri di aver eseguito tutti i passaggi nel modo giusto.

Esiste un momento ben preciso per cambiare la cinghia?

Purtroppo non esiste una regola specifica riguardante le revisioni, sostituzioni o riparazione tapparella. In generale, l'unico indicatore che vi può far capire quando è il momento di intervenire sulla cinghia tapparella è lo stato di usura. 

Se siete capaci di effettuare la manutenzione e la sostituzione fai da te, il mio consiglio è quello di controllare la vostra tapparella ispezionando il cassonetto una volta al mese, soprattutto se ne fate un uso particolarmente frequente.

Può capitare, infatti, che lo sfilacciamento, simbolo di deterioramento del sistema di sollevamento, cominci nella parte della corda che rimane nascosta alla vista perchè ferma all'interno del cassonetto. Vi aiuterà a prevenire la rottura completa.

Se, invece, preferite rivolgervi ad un fabbro esperto che, oltre a sapere perfettamente dove intervenire, è in grado anche di riparare l'oggetto in poco tempo, i controlli possono diventare meno frequenti o, più semplicemente, possono essere limitati a richiedere un preventivo per riparazione tapparella nei casi in cui notate che la corda sta iniziando a rompersi. 

L'importante è prestare attenzione a questi piccoli dettagli, troppo spesso considerati poco importanti visto che alzare la tapparella è un gesto quotidiano che si compie senza pensarci troppo.

A questo punto avete un quadro generale sulla sostituzione della cinghia di una tapparella rotta e su quando e come farla. Vedrete che, se la prima volta troverete qualche difficoltà in più, le cose andranno sempre meglio e man mano che vi cimenterete nella sostituzione della cinghia diventerete più rapidi e abili.

Lascia il tuo commento
Fazland
chiedi, confronta, risparmia
Fazland è un servizio che ti permette di ricevere e confrontare gratuitamente fino a 5 preventivi di professionisti di settori diversi, senza impegno, per risparmiare tempo e denaro.
Con Fazland saprai di aver fatto la scelta migliore per le tue esigenze!
Guarda il nostro Spot TV
Da oggi così si fa!
Confronta preventivi gratis per:
Trova idee e ispirazione sul nostro blog.
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Se vuoi avere maggiori informazioni o negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie clicca qui. Premendo il tasto Accetto acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto