Planning e Design: Come mettere giù un progetto che il cliente non potrà rifiutare

Immagine di anteprima per: Come fare un progetto che il cliente non potrà rifiutare

In ogni settore vi sono migliaia di concorrenti che offrono lo stesso servizio o prodotto della nostra impresa.

Riuscire a differenziarsi da loro non è sempre facile, specialmente quando si tratta di prodotti simili. Ma come risultare differenti agli occhi del cliente?

Essere accattivanti e presentarsi come unici nel settore sono sicuramente gli elementi base per riuscire ad attrarre nuovi clienti e stuzzicare la loro curiosità. In seguito è necessario redigere un preventivo ed un progetto che ne soddisfino i bisogni, per fare ciò potete utilizzare degli strumenti di rendering in 3d, che mostrano direttamente sul pc il risultato del lavoro. Molto importante in questa fase è la capacità di essere elastici e venire incontro alle esigenze manifestate, si richiedono spesso delle soluzioni ad hoc.

Noi di Fazland mettiamo a tua disposizione la nostra esperienza al fine di indicarti le 4 idee per mettere giù un buon progetto che convinca il cliente a fare il lavoro.

Ascoltare le esigenze del cliente che deve effettuare lavori di ristrutturazione edilizia

ascoltare il cliente

Questa è la fase principale, devi curarla nel minimo dettaglio, poichè un errore in questa fase può comportare il fallimento dell’intera operazione.

Ascoltare il cliente vuol dire saper capire le sue esigenze e adattare le possibili soluzioni a ciò che viene espressamente richiesto. Farsi sfuggire anche un piccolo dettaglio può compromettere la possibilità di chiudere un contratto o avere dei rapporti continuativi con lo stesso.

Ovviamente sei tu il professionista, fai delle domande e cerca di chiarire i punti che sembrano essere stati tralasciati, ma non fare sì che decida solo lui! Proponi delle soluzioni, che hai già adottato in passato, per capire in che direzione muoverti. Se proprio sei in alto mare chiedi delle foto del luogo dove c’è bisogno del tuo intervento oppure delle piantine così riuscirai a studiare le soluzioni più adatte.

Una volta che sei in possesso delle informazioni necessarie usale per impostare a grandi linee un progetto di ristrutturazione edilizia.

Effettuare un sopralluogo per definire i dettagli del progetto casa

Effettuare sopralluogo

Se non sei soddisfatto e ritieni che le informazioni raccolte non siano sufficienti per creare un progetto casa o ambienti esterni, che possa convincere il cliente ad effettuare il lavoro, puoi sempre accordarti con lo stesso per effettuare un sopralluogo, il contatto diretto con il cliente potrà aiutarti sicuramente a capire meglio ciò di cui ha bisogno e vedrai nel dettaglio il lavoro da effettuare.

Un’impresa disponibile ad effettuare un sopralluogo è sicuramente apprezzata da un cliente, che può confrontarsi con la stessa direttamente sul campo, inoltre è più facile modificare l’eventuale progetto prima che partano i lavori rispetto a lavori già inoltrati.

Questa fase è molto delicata, un errore nelle misurazioni può portare a complicazioni che devono essere sistemate tramite un ripiego, causando ritardi e a volte insoddisfazioni del cliente. Essere ben attrezzati e organizzati è la soluzione migliore per fare una buona impressione e avere maggiori possibilità di convincere il cliente ad effettuare il lavoro di ristrutturazione.

Ora che avete raccolto tutte le informazioni necessarie potrete anche creare un preventivo accurato che aiuterà il cliente la ripartizione dei costi e le tempistiche per la realizzazione del progetto.

Stesura del progetto con l’utilizzo di programmi 3D rendering

progettazione con 3d rendering

Bene, ora che hai raccolto tutte le informazioni necessarie è ora di definire il progetto che hai intenzione di realizzare, la tecnologia oggi ti viene incontro con programmi di 3d rendering semplici da utilizzare e molto realistici. In questa fase è importante specificare i costi e le lavorazioni necessarie per realizzare ciò che viene chiesto.

Come prima cosa per stendere un buon progetto che convinca il cliente a fare il lavoro devi avere ben chiaro l’obiettivo dello stesso, ovvero l’oggetto della lavorazione.

Vediamo ora quali sono le fasi da seguire per redigere un buon progetto.

Pianificazione

Questa è la fase che interessa maggiormente te e la tua attività. Pianificando, ovvero redigendo un piano di lavoro suddividerai le operazioni da effettuare, permettendoti di delineare con minori difficoltà le azioni da svolgere, ti chiarirà le idee e ti renderà più facile la tracciabilità degli obiettivi raggiunti.

Progettazione dettagliata

Questa fase corrisponde alla fase di disegnazione del progetto, che per quanto riguarda progettazioni architettoniche o ristrutturazione interni si ha tramite il disegno tecnico, ovvero la rappresentazione grafica della lavorazione effettuata, che deve essere completa di dettagli e misure. È uno strumento molto apprezzato poichè accompagna alla grafica i fattori tecnici quali misurazioni e informazioni necessarie alla realizzazione del progetto per ristrutturare casa. In questo modo con qualche semplice spiegazione potrai far comprendere al cliente la tua idea e tranquillizzarlo.

Sviluppo del piano

Una volta completate le prime due fasi è ora di sviluppare un piano di lavoro accurato, che serve sia a voi che effettuate i lavori, per vederne lo stato di avanzamento, sia al cliente per controllare che quanto definito venga effettivamente rispettato. In questa fase devi specificare che tipo di lavorazione verrà fatta e da chi viene effettuata, in modo tale che il cliente sappia con quale tipo di professionista entrerà in contatto. Devi riuscire a coordinare efficientemente risorse umane e non.

Una parte del progetto di ristrutturazione casa o esterni dedicala ai rischi dovuti dalle lavorazioni, che è molto utile nel caso in cui vi siano incertezze o difficoltà dovuti a fattori esterni, in questo modo avrai già pronta la soluzione.

Integrazione

Una volta che hai redatto il piano, devi consegnarlo al cliente, con le dovute spiegazioni per motivare il perchè di determinate scelte, se gli mostri un progetto fatto con un programma di 3D rendering tutto ciò risulterà molto più facile grazie alla sua capacità di creare render fotorealistici. In questo modo puoi confrontarti con lo stesso e apportare modifiche nel caso in cui vengano espressamente richieste. È una fase molto delicata poichè se rimani troppo sulla tua idea iniziale rischi di non chiudere il contratto e quindi di perdere il cliente, con conseguente perdita di tempo.

Redigendo un progetto per la casa accurato avrai suddiviso il lavoro da effettuare facendoti risparmiare tempo prezioso e risultando efficiente agli occhi del cliente, allo stesso tempo avrai aiutato lo stesso poichè detenendo un documento, si sentirà più sicuro.

Un consiglio che mi sento di darti è di creare un progetto, specialmente se delicato come un progetto per la casa, ed un preventivo il più chiaro possibile e con parole semplici, i soggetti che ti sono di fronte non sono esperti del settore e quindi con un linguaggio troppo tecnico rischi di confonderli o peggio ancora impaurirli.

Ricontattare il cliente e decidere quando cominciare a ristrutturare casa

Avete accettato entrambi il progetto, però il cliente per capirlo a fondo ha bisogno di tempo, è importante capire quando ricontattarlo, se fai passare poco tempo dai l’impressione di voler chiudere il lavoro in fretta e furia, mentre se fai passare troppo tempo si potrebbe rivolgere ad altre imprese.

Per essere sicuro che il progetto non venga cestinato ti consiglio di ricontattare il cliente entro le 24/48 ore dopo l’invio dello stesso, se vuoi essere ancora più preciso inviagli una mail, prima assicurati che possieda un indirizzo, specificando perchè lo ricontatti e il motivo che ti porta a farlo.

Sii proattivo e fai vedere che lui per te è importante, se riesci a farlo sentire in quel modo sarà più facile ricevere una risposta positiva.

Essere accorti quando si parla di lavoro è molto importante, un minimo errore nel modo di porsi può compromettere la possibilità di chiudere il contratto.

Seguendo questi pochi e pratici consigli aumenterai vertiginosamente le possibilità di chiudere un contratto e aggiudicarti il lavoro.

Non farti sfuggire altre possibilità, ora che conosci tutti i passaggi per mettere giù un buon progetto che convinca il cliente a fare il lavoro, devi solo farti trovare pronto e metterli in pratica.

lampadina
Registra la tua azienda gratis
Fai crescere la tua azienda e trova nuovi clienti.
Lascia il tuo commento
Sei un professionista?

Su Fazland abbiamo più di 30.000 richieste ogni mese che aspettano il tuo preventivo

Registrati gratis
Potrebbero interessarti anche...
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di profilazione di terza parte per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Clicca il seguente tasto per acconsentire all'uso dei cookie.
Accetto