Tutto quello da sapere sul Bonus Asilo Nido

Immagine di anteprima per: Bonus asilo nido: via alle domande! Ecco come fare

Dal 17 luglio fino al 31 dicembre 2017 sarà possibile presentare la domanda per ottenere il Bonus asilo nido Inps, un contributo di massimo 1.000 euro per agevolare la frequentazione di asili nido pubblici e privati. Questo contributo non è cumulabile con le altre agevolazioni asilo nido previste dalla Legge 22 dicembre 2008. 

A chi è rivolto

L’agevolazione per il pagamento della retta dell’asilo nido spetta ai genitori di bambini nati e/o adottati nel 2016. Possono farne richiesta i residenti in Italia, cittadini italiani o comunitari, ma anche stranieri in possesso del permesso di soggiorno di lungo periodo o di una delle carte di soggiorno per familiari extracomunitari di cittadini dell’Unione europea. Potrà presentare la richiesta chiunque, non ci sono limiti di reddito. Il contributo asilo nido può essere richiesto anche per più figli presentando domande separate e distinte. Tale bonus può essere richiesto anche dai genitori di bambini nati nel 2016 e affetti da patologie croniche e quindi impossibilitati a frequentare il nido. In questo caso la cifra stanziata servirà per rendere più leggera l’assistenza domiciliare del minore.

Come viene erogato il bonus

Il bonus asilo nido viene erogato mensilmente suddividendo l’importo per 11 mensilità. Nel caso dei 1.000 euro massimi, quindi, spetteranno 90,91 euro a chi ha sostenuto il pagamento della retta (che va documentato). Il contributo mensile non potrà superare la spesa sostenuta per il pagamento della singola retta. Per quanto riguarda l’assistenza domiciliare dei bambini affetti da patologie croniche, invece, il bonus viene rilasciato previa presentazione di un attestato rilasciato dal pediatra che attesti “l’impossibilità del bambino a frequentare gli asili nido in ragione di una grave patologia cronica”. I 1.000 €, in questa fattispecie, verranno erogati in un'unica soluzione. Qualora le domande pervenute superassero i 144 milioni di euro stanziati nel 2017, il bonus sarà elargito in base all’ordine di presentazione delle domande. Il pagamento sarà effettuato direttamente dall’Inps secondo le modalità indicate dall’utente (bonifico domiciliato, accredito su conto corrente, libretto postale o carta prepagata con IBAN).

Come presentare la domanda

C’è tempo fino al 31 dicembre 2017 per presentare la domanda. Questa deve essere fatta dal genitore del bambino (nato e/o adottato nell’anno solare 2016) che si fa carico dell’onere della spesa e potrà essere presentata on line attraverso il servizio dedicato o, in alternativa, tramite il contact center al numero 803 164 da rete fissa o 06 164 164 da mobile. Nel momento in cui si presenta la domanda è necessario specificare se si fa richiesta per il “contributo asilo” nido o per il “contributo per introduzione di forme di supporto presso la propria abitazione”. Nel caso in cui si richieda il bonus asilo nido si dovranno indicare le mensilità per le quali si intende ottenere il beneficio e relative al periodo tra gennaio e dicembre 2017. Due sono i possibili scenari che potrebbero presentarsi:

  1. Il bambino ha frequentato il nido nel periodo gennaio-luglio 2017: il genitore dovrà presentare tutta la documentazione attestante l’avvenuto pagamento delle rette (che dovrà essere allegata in un momento successivo alla presentazione della domanda). Inoltre, per ottenere il bonus, occorre dichiarare che il minore è già iscritto per l’anno scolastico 2017/2018. Le ricevute dei mesi che vanno da settembre a dicembre, invece, andranno allegate entro la fine di ciascun mese e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2017. Il rimborso avverrà solo in seguito alla presentazione delle ricevute di pagamento.
  2. Il bambino sarà iscritto per la prima volta al nido nel settembre 2017: in questo caso la domanda potrà essere presentata fornendo la prova di tale iscrizione o dell’inserimento in graduatoria del bambino. Il rimborso avverrà soltanto dopo aver allegato le ricevute di pagamento.

I requisiti per poter presentare la domanda sono: 

  • cittadinanza italiana;
  • cittadinanza UE;
  • permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;
  • carte di soggiorno per familiari extracomunitari di cittadini dell’Unione europea; (art. 10, decreto legislativo 6 febbraio 2007, n. 30);
  • carta di soggiorno permanente per i familiari non aventi la cittadinanza dell’Unione europea (art. 17, d.lgs. 30/2007);
  • status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria;
  • residenza in Italia;
  • relativamente al contributo asilo nido, il richiedente è il genitore che sostiene l’onere del pagamento della retta;
  • relativamente al contributo per forme di assistenza domiciliare, il richiedente deve coabitare con il figlio e avere dimora abituale nello stesso comune.

Decadenza del bonus

Ogni mese, nel momento in cui si allega la documentazione, il richiedente deve confermare di essere in possesso dei requisiti e che questi, quindi, siano rimasti invariati. Il bonus decade nel momento in cui viene meno uno dei requisiti previsti o in seguito a provvedimento negativo del giudice che fa venir meno l’affidamento preadottivo. L’erogazione sarà interrotta a partire dal mese successivo anche se si verifica uno di questi eventi: perdita della cittadinanza, decesso del genitore richiedente, venir meno dell’esercizio di responsabilità genitoriale, affidamento esclusivo del minore al genitore che non ha fatto la domanda. Il verificarsi di una delle suddette cause di decadenza non impedisce il subentro nel beneficio di un soggetto diverso tra quelli indicati dalla legge. I termini per il subentro sono fissati entro i 90 giorni dalla decadenza.

 

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...

Confronta preventivi nelle città più cercate

Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di profilazione di terza parte per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Clicca il seguente tasto per acconsentire all'uso dei cookie.
Accetto