Sei già registrato?
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona

Chi deve fare la dichiarazione dei redditi 730 e quando scade il termine per presentarla?

Immagine di anteprima per: Chi deve fare la dichiarazione dei redditi 730 e quando scade il termine per presentarla?

Come ogni anno, anche quest’anno bisogna presentare la dichiarazione dei redditi 730. Proviamo a scoprire come compilare questa dichiarazione e quali sono i tempi entro cui dovete presentarla.

Dovete presentare la dichiarazione dei redditi 2016 se volete ottenere una detrazione per le spese che avete sostenuto durante il 2015.

Non tutti hanno l’obbligo di esibire tale comunicazione.

Per presentare la dichiarazione dei redditi dovete, necessariamente, compilare il modello 730 e Uni.Co 2016.

Se siete tenuti a compilare il modello 730, dovete fare attenzione a quale data è stata prestabilita per la consegna del documento fiscale e consegnarlo, entro i termini, o all’INPS o al vostro datore di lavoro.

Dal 2015 è possibile esibire un 730 precompilato, per ottenerlo basta accedere al sito delle Agenzie delle Entrate e scaricare il modulo.

Potete controllare il modulo e, nel caso tutto sia regolare, potete procedere alla consegna online.

Se non avete dimestichezza con le materie finanziare, o avete semplicemente paura di sbagliare, potete chiedere assistenza fiscale rivolgendovi ai Caf del territorio o ad un professionista abilitato.

foto: hi deve fare la dichiarazione dei redditi 730 e quando scade il termine per presentarla

Chi non deve compilare la dichiarazione dei redditi 730 e perché

Non tutti sono tenuti a presentare la dichiarazione dei redditi.

In particolar modo, siete esentati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi 730 se percepite redditi tassati alla fonte, se non potete essere tassati o se appartenete a specifiche categorie per cui è prevista l’esenzione.

Va precisato che dovete verificare personalmente, tramite l’Agenzia delle Entrate, se siete tenuti alla presentazione dei modelli 730, o Unico, o se siete esonerati.

Siete tenuti alla compilazione della dichiarazione dei redditi 730 o del modello unico se avete percepito redditi nel 2015 e se le addizionali Irpef non sono state prelevate.

Chi non è tenuto alla presentazione della dichiarazione dei redditi, può comunque sottoscrivere il documento fiscale per usufruire delle detrazioni o per richiedere dei rimborsi.

Quest’ultimo potrebbe essere il caso dei pensionati che, solitamente, se percepiscono un solo reddito, non sono tenuti alla dichiarazione dei redditi ma preferiscono presentarla lo stesso per detrarre le spese mediche e le cure ospedaliere.

2 I tuoi dati
3 Conferma
Confronta preventivi per un Commercialista
I campi con l’asterisco * sono obbligatori
Più informazioni inserirai, più i preventivi che riceverai saranno accurati e puntuali.
2 I tuoi dati
3 Conferma
Completa i tuoi dati e crea la tua richiesta di preventivo.
Cliccando su "Ricevi codice di verifica", riceverai un SMS per confermare il tuo numero di telefono.
Se l'hai ricevuto entro 30 secondi, prova di nuovo.
Cliccando su Conferma dichiari di aver letto ed accettato termini e condizioni del servizio Fazland.

Quali sono le scadenze da rispettare per la presentazione della dichiarazione dei redditi 730

Se avete timore di non consegnare in tempo la vostra dichiarazione dei redditi, o se siete persone particolarmente distratte che non ricordano le scadenze, il consiglio è sempre quello di affidarvi ad un'Agenzia che cura pratiche fiscali o ad un commercialista.

L’assistenza da parte di un terzo non è particolarmente dispendiosa e può evitare molti stress.

La data di scadenza per la consegna dei moduli 730 è per il giorno 07 luglio 2016. E’ il termine ultimo sia per coloro che hanno deciso di mandare il modello precompilato, che per coloro che lo vogliono presentare con l’ausilio di professionisti abilitati o dei Caf. 

Come effettuare la compilazione del modello 730 autonomamente

Dopo aver scaricato il modello 730 non dovete far altro che iniziare con la compilazione.

Nella parte frontale del modello 730 sono chiesti i dati principali, la vostra generalità e quella del quadro familiare, codice fiscale, domicilio e i dati del sostituto d’imposta o dei familiari a carico.

Il 730 è composto da differenti quadri, cominciate in ordine dalla lettera “A”.

In questa sezione vanno segnati i redditi percepiti da proprietà terriere, quindi derivanti dal possesso di terreni.

Nella sezione “B” invece, dovete specificare se avete percepito guadagni da fabbricati. Nello specifico, in questo quadro, vanno elencati i dati catastali, la rendita catastale, l’importo dell’Imu o di qualsiasi tassa sull’immobile pagata nell’anno 2015.

Per ogni quadro vi consiglio di controllare sempre la guida dell’Agenzia delle Entrate in modo da vedere quali fabbricati rientrano nella tassazione.

La sezione “C” del modulo 730 è inerente alla dichiarazione dei redditi da lavoro dipendente e di pensione.

Qui ci occorre sapere di preciso l’importo del reddito lordo e i dati contenuti nel Cud.

La sezione “D” riguarda i redditi di capitale, in altre parole si chiede al contribuente di specificare se nell’anno 2015 ha percepito denaro da lavoro autonomo, da redditi diversi o a tassazione separata.

Anche in questo caso, consultando la guida dell’Agenzia delle Entrate vi sarà possibile capire perfettamente le categorie e i dati che possono essere inseriti in questo quadro.

Nel quadro “E”, invece, ritrovate le spese detraibili. In questo specifico comparto dovete inserire quelle spese a vostro carico definite come oneri deducibili, ossia quelle spese che vanno sottratte al reddito complessivo.

In questa sezione dovete elencare le spese mediche dimostrabili con ricevuta e fattura anche di persone a vostro carico, spese di ristrutturazione dell’immobile, tasse per l’istruzione e quant’altro riportato nell’elenco delle spese detraibili dell’Agenzia delle Entrate.

Al comparto “F” dovete inserire le spese di acconto o le ritenute, come gli acconti Irpef o la cedolare secca sui fitti.

Nella sezione “G” dovete inserire i crediti d’imposta concernenti i fabbricati al reintegro delle anticipazioni sui fondi pensione.

Nel quadro “L” dovete segnalare le imposte da compensare mediante modello F24.

Infine, il riquadro “K” è la sezione dedicata alla comunicazione dell’amministratore di condominio e ad una serie di adempimenti dovuti proprio dagli amministratori stessi.

Concludete la compilazione con l’aggiunta di una firma. Potete spedire la dichiarazione dei redditi:

  • tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate
  • presso i Caf
  • tramite professionisti abilitati

Cercate sempre di compilare in tempo la dichiarazione dei redditi 730 di modo da rispettare le scadenze prefissate.

Ora che avete scoperto come compilare la dichiarazione dei redditi 730 e quando scade il termine per la presentazione, non aspettate altro tempo: scaricate il modello dal sito dell’Agenzia delle Entrate e cominciate a compilare.

 

Lascia il tuo commento
Fazland
chiedi, confronta, risparmia
Fazland è un servizio che ti permette di ricevere e confrontare gratuitamente fino a 5 preventivi di professionisti di settori diversi, senza impegno, per risparmiare tempo e denaro.
Con Fazland saprai di aver fatto la scelta migliore per le tue esigenze!
Guarda il nostro Spot TV
Da oggi così si fa!
Confronta preventivi gratis per:
Trova idee e ispirazione sul nostro blog.
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Se vuoi avere maggiori informazioni o negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie clicca qui. Premendo il tasto Accetto acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto