Nuova classificazione energetica: si torna al sistema A-G

Immagine di anteprima per: Nuova classificazione energetica: si torna al sistema A-G

La nuova classificazione energetica per la casa è un obbligo per il proprietario di un immobile, il locatore o chiunque pubblichi degli annunci immobiliari. La classificazione energetica sostanzialmente è una procedura di valutazione per promuovere il rendimento energetico e di conseguenza favorire il risparmio energetico.

L’obiettivo è tutelare l’ambiente riducendo il consumo di risorse naturali e contenere le emissioni.

Scopriamo nel dettaglio come funziona la nuova classificazione energetica.

classificazione energetica

A cosa serve?

La nuova classificazione energetica identifica dei parametri standard volti a contenere i consumi energetici relativi al riscaldamento ed al raffrescamento della casa, puntando quindi all’efficienza energetica dell’ambiente interno.

La classificazione energetica fornisce quindi ai proprietari informazioni ed indici di prestazione termica utili, come la climatizzazione invernale ed estiva dell’edificio, i valori di riferimento, i  requisiti minimi di efficienza energetica a norma di legge, le emissioni di anidride carbonica, l’energia esportata per identificare le prestazioni energetiche dell’immobile o dell’appartamento.

Tali valori permettono anche di individuare la migliore classe energetica degli elettrodomestici per la propria abitazione, con la possibilità di ottimizzarne le prestazioni. Per ottenere l’attestato energetico per la casa bisogna rivolgersi a ditte o a tecnici esperti, indipendenti ed abilitati.

Nuova classificazione energetica: si torna al sistema A-G 

sistema ag

Ci sono importanti novità relativamente alla classe energetica degli elettrodomestici. Il testo della Direttiva quadro sull’etichettatura energetica, approvato dalla Commissione per l’Industria, la Ricerca e l’Energia del Parlamento Europeo, ha approvato il testo che prevede una netta esemplificazione della classe energetica degli elettrodomestici.

In breve si torna al sistema A-G, eliminando le vecchie diciture A+, A++ ed A+++, che risultavano poco chiare ed in alcuni casi ingannevoli per i consumatori. In alcuni settori del mercato si è infatti verificato un sovrappopolamento delle classi alte, che ha reso inutile la stessa classificazione energetica.

Si torna al sistema A-G per una maggiore chiarezza e trasparenza a beneficio degli utenti della classe energetica degli elettrodomestici.

Rinnovo e scadenza della nuova classificazione energetica

La classificazione energetica ha una durata di 10 anni, la cui validità parte dal momento in cui viene rilasciata dal tecnico abilitato.

La sua durata può variare solo nel caso in cui nei 10 anni vengano effettuati lavori ed interventi di manutenzione straordinaria, che facciano variare la classe energetica della casa.

classificazione energetica

Casa venduta o data in affitto: cosa succede?

Nel caso in cui la casa venga venduta o data in affitto a terzi, è richiesto l’inserimento di una clausola in cui si dichiara che il cedente o il locatore hanno consegnato tale attestato alla controparte.

Se invece gli immobili in questione sono ancora in fase di costruzione, il costruttore dovrà fornire questo attestato quando si sono conclusi i lavori e dopo la consegna dell’immobile.

Nuova classificazione energetica per gli edifici aperti al pubblico

Per quanto riguarda gli edifici aperti al pubblico, con una  superficie utile totale superiore a 500 m², il proprietario o il responsabile della gestione dell’edificio, ha l’obbligo di affiggere l’attestato all’ingresso dell’edificio, oppure in qualsiasi altro luogo lo desidera purché visibile al pubblico.

Gli obiettivi della nuova classificazione energetica

Possiamo così elencare gli obiettivi della nuova classificazione energetica:

  • rendere più trasparente il mercato immobiliare fornendo agli acquirenti ed ai locatori maggiori informazioni sulle caratteristiche e sulle spese energetiche relative all’immobile;

  • informare i proprietari degli immobili sul costo energetico potenziale in base al proprio sistema edilizio, e spingerli ad effettuare quei lavori necessari per migliorare l’efficienza energetica e scegliere la classe energetica degli elettrodomestici più efficiente;

  • aumentare il valore dell’immobile in quanto la nuova classificazione energetica garantisce un notevole risparmio energetico;

  • permettere agli interessati di ottenere dal fornitore o dal venditore di un immobile informazioni affidabili, chiare e trasparenti sui potenziali costi energetici basandosi su condizionali climatiche e di utilizzo standard della casa.

Per avere un quadro completo e più approfondito della classificazione energetica è opportuno rivolgersi a tecnici specializzati ed esperti, che sapranno darvi tutte le informazioni richieste.

 

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...