Sismabonus: i nuovi incentivi per la ristrutturazione antisismica degli edifici

Immagine di anteprima per: Sismabonus: gli incentivi per la ristrutturazione antisismica

Lunedì 3 Ottobre entra in vigore il nuovo piano Casa Italia, fortemente voluto dal Governo in seguito al disastroso sisma che ha colpito il Centro Italia, il quale contiene le modifiche al sismabonus attuale. Prima di scoprire in cosa consistono i cambiamenti apportati al sismabonus dal Governo, guardiamo insieme la situazione per quanto riguarda le abitazioni nelle zone a rischio e i finanziamenti stanziati dal Governo.

A un mese di distanza dal sisma che ha scosso l’Italia centrale, distruggendo i comuni di Amatrice, Accumuli e Arquata, il ricordo è ancora vivido. Un terremoto di magnitudo 6.0 ha devastato il Centro Italia radendo al suolo interi paesi nell’area fra Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo nella notte del 24 Agosto. La protezione civile riporta che il numero attuale di vittime sia di 298.

L’Italia è uno dei Paesi a maggiore rischio sismico del Mediterraneo: la frequenza dei terremoti che hanno storicamente interessato la nostra penisola e l’intensità che alcuni di questi hanno raggiunto, lo testimoniano.

L’Italia si trova infatti al confine tra la placca africana e quella eurasiatica, che puntualmente si sfregano accumulando energia che poi viene rilasciata sotto forma di terremoto.

foto: zone sismiche

 

I costi dei terremoti

Il peggior danno che un terremoto può causare è sicuramente quello sociale: il bilancio di vittime e feriti è il peggiore che ci si trovi a dover fare. Ma non è l’unico. Infatti, l’impatto economico di un terremoto è sempre piuttosto pesante da affrontare.

Innanzitutto, risulta molto difficile stimare i costi economici. Inoltre, una cospicua parte dei costi totali è determinata dai cosiddetti costi indiretti, ovvero quei costi legati all’interruzione dell’attività economica, e quindi il mancato guadagno dovuto alla sospensione dell’attività. Il tutto accompagnato da un generico trend di rallentamento della crescita della zona colpita.

Ma non è tutta colpa della geografia: in Italia il 18% degli edifici è costruito abusivamente, senza autorizzazione e senza il rispetto delle norme di sicurezza (se si considera solo il sud, la percentuale sale vertiginosamente al 60%).


foto: abitazioni in zone a rischio per epoca di costruzione

Il grafico mostra come, prima del 1971, il numero di abitazioni costruite nella zona 1 fosse di 520.639, un numero incredibilmente alto. Fortunatamente, il fenomeno è scemato col passare degli anni, anche se il numero di abitazioni in zona 1, che ricordiamo essere la zona sismica più pericolosa, rimane di 46.808.

I numeri, e purtroppo le tragedie, parlano chiaro: è necessaria una messa in sicurezza degli edifici massiccia. Per rendere possibile tutto ciò non è più sufficiente la proroga di questa o quella agevolazione con la prossima Legge di Stabilità, ma bisogna fare di più. Infatti il nuovo sismabonus avrebbe proprio questo scopo, raggiungibile attraverso l’incremento decisamente rilevante delle risorse da mettere a disposizione e attraverso dei cambiamenti sulle detrazioni per la ristrutturazione antisismica degli edifici.

Panoramica sui finanziamenti stanziati negli anni

É opportuno ricordare che in effetti già esistono delle agevolazioni destinate alla prevenzione, come quelle per ristrutturare in modo consono alle norme antisismiche, le abitazioni. Ma purtroppo le abitazioni a rischio rimangono ancora molte e dopo ogni evento tragico, come il sisma dell’agosto 2016, il Governo deve fare i conti con le perdite umane e con le risorse da stanziare per ricostruire i paesi colpiti dal terremoto.

foto: finanziamenti stanziati in seguito ai 7 sismi presi in considerazione

Nel grafico sopra vengono presi in considerazione i 7 eventi sismici più drammatici che hanno scosso l’Italia e i finanziamenti che i governi hanno stanziato:

  • terremoto del 1968 nella Valle del Belice, in Sicilia;
  • terremoto del 1976 in Friuli Venezia Giulia;
  • terremoto del 1980 nell’Irpinia, il peggiore della storia italiana recente;
  • terremoto del 1997 che ha colpito le Marche e l’Umbria;
  • terremoto del 2002 nella zona tra Molise e Puglia;
  • terremoto del 2009 dell’Aquila;
  • terremoto del 2012 che ha colpito l’Emilia.

Negli anni purtroppo le risorse da mettere a disposizione sono diminuite, motivo per il quale, dopo l’ultimo terremoto, il Governo, affermando “di aver imparato la lezione”, ha deciso di apportare delle modifiche all’attuale sismabonus.

20% completato
Trova il professionista giusto per te. È gratis!
Architetto
I campi con l’asterisco * sono obbligatori
Più informazioni inserirai, più i preventivi che riceverai saranno accurati e puntuali.
40% completato
Completa i tuoi dati e crea la tua richiesta di preventivo.
oppure
Informativa sul trattamento dei Dati Personali

 

INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

La società Midnight Call S.r.l. (di seguito, per brevità, “Midnight Call”, ” Fazland” o la “Società”) è consapevole dell’importanza della tutela del diritto alla vita privata, con riguardo al trattamento dei dati personali, dei propri utenti. In conformità alla normativa europea e italiana in materia e ispirandosi sia alle raccomandazioni del Gruppo istituito dall’art. 29 della direttiva n. 95/46/CE, sia alla documentazione e ai provvedimenti pubblicati dal Garante Privacy Italiano, Midnight Call informa che i dati personali degli interessati raccolti e trattati a seguito della loro registrazione e dell’utilizzo dei servizi offerti dal portale e dall’app ”Fazland”, saranno trattati nel rispetto della legge in materia di protezione dei dati personali. La registrazione e l’utilizzo dei servizi offerti dal sito web www.fazland.com e dall’app “Fazland” sono vietati ai soggetti minori di 18 anni.

Ai sensi dell’articolo 13 Regolamento UE n. 679/2016 Midnight Call, pertanto, fornisce le seguenti informazioni:

 

1. Tipi di dati raccolti

Dati personali forniti volontariamente dall’interessato

All’atto della registrazione attraverso il portale www.fazland.com, l’app ”Fazland” o siti affiliati vengono raccolti e trattati i seguenti dati personali:

- dati anagrafici e di contatto;

- dati relativi alla richiesta di preventivo e alle preferenze dell’interessato;

- ulteriori dati inseriti dall’interessato nei campi liberi;

- allegati (immagini o video) caricati dall’interessato.

 

Si invita l’interessato a non fornire o indicare dati relativi alla sfera di salute, all’orientamento politico, religioso, filosofico, sindacale e sessuale, né dati relativi a reati o condanne penali, dati biometrici o genetici, nel form di registrazione, nei campi liberi o nei file caricati.

 

Eventuali dati relativi alla sfera di salute, all’orientamento politico, religioso, filosofico, sindacale e sessuale, né dati relativi a reati o condanne penali, dati biometrici o genetici forniti dall’interessato saranno immediatamente cancellati e la richiesta di preventivo annullata.

Dati personali forniti volontariamente dall’interessato attraverso il sistema di social log-in

La registrazione può essere effettuata anche utilizzando le proprie credenziali Facebook attraverso un sistema di social log-in. In tali ipotesi il titolare accederà e conserverà esclusivamente i dati relativi al nome utente e all’e-mail dell’interessato per garantirgli l’utilizzo del servizio. S’invita l’interessato a consultare con cura, prima di accedere al servizio attraverso il sistema di social log-in, le informative privacy e le condizioni di servizio di Facebook ed eventualmente a modificare le impostazioni del proprio account. Per maggiori informazioni è possibile consultare questo link.

Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del sito www.fazland.com e dell’app “Fazland” acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei terminali degli interessati che si connettono al sito, i MAC (Media Access Control) address, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’interessato. Questi dati vengono utilizzati per controllare il corretto funzionamento del sito e dell’app e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso d’ipotetici reati informatici ai danni di Midnight Call.

2. Finalità e base giuridica del trattamento

I dati personali forniti dall’interessato e raccolti da Midnight Call verranno trattati per le seguenti finalità:

  • a. consentire all’interessato di richiedere un preventivo per specifici servizi alle aziende registrate sul portale Fazland.com (i “Professionisti”) e di essere contattato dalle medesime per ricevere un preventivo. La base giuridica che legittima il trattamento di dati      personali da parte di Midnight Call per questa finalità è da rivenirsi nell’ipotesi prevista dall’art. 6 par. 1, lett. b) del Regolamento UE n. 679/2016, ovvero il trattamento viene effettuato in quanto necessario per fornire all’utente il servizio richiesto;
  • b. adempiere ad eventuali obblighi previsti da leggi o regolamenti o a richieste dell’Autorità giudiziaria. La base giuridica che legittima il trattamento di dati personali per questa finalità è da rivenirsi nell’ipotesi prevista dall’art. 6 par. 1, lett. c) del Regolamento UE n. 679/2016, ovvero in quanto il trattamento è necessario per adempiere un obbligo legale al quale è soggetto il titolare del trattamento;
  • c. inviare materiale promozionale all’interessato attraverso messaggi di posta elettronica relativi a servizi o prodotti del Titolare analoghi a quelli già acquistati e/o richiesti dall’interessato. La base giuridica che legittima il trattamento di dati personali per questa finalità è da rivenirsi nell’ipotesi prevista dall’art. 6 par. 1, lett. f) del Regolamento UE n. 679/2016, ovvero in quanto il trattamento è necessario per il perseguimento del legittimo interesse del titolare all’esercizio di un’attività economica attraverso strumenti promozionali;
  • d. inviare materiale a carattere promozionale all’interessato attraverso messaggi di posta elettronica, sms, mms e messaggistica istantanea per servizi e prodotti offerti anche da soggetti terzi. La base giuridica che legittima il trattamento di dati personali per questa finalità è da rivenirsi nell’ipotesi prevista dall’art. 6 par. 1, lett. a) del Regolamento UE n. 679/2016, ovvero in quanto l’interessato ha prestato il suo consenso;
  • e. comunicare e/o cedere a soggetti terzi (operanti nei settori abbigliamento, trasporti, automobili, cicli, motocicli, telecomunicazioni, finanza, assicurazione, credito, editoria, energia, industria, accessori e prodotti per veicoli, formazione, gadget e oggettistica, giochi per l'infanzia, prodotti elettronici, marketing, artigianato, edilizia, eventi, terziario, servizi digitali) i dati raccolti affinché svolgano attività a carattere promozionale e pubblicitaria con strumenti automatizzati come e-mail, sms, mms e messaggistica istantanea. La base giuridica che legittima il trattamento di dati personali per questa finalità è da rivenirsi nell’ipotesi prevista dall’art. 6 par. 1, lett. a) del Regolamento UE n. 679/2016, ovvero in quanto l’interessato ha prestato il suo consenso;
  • f. per far valere o difendere in sede giudiziaria un diritto. La base giuridica che legittima il trattamento di dati personali per questa finalità è da rivenirsi nell’ipotesi prevista dall’art. 9 par. 2 lett. f) del Regolamento UE n. 679/2016, ovvero il trattamento viene effettuato in  quanto è necessario per accertare, esercitare o difendere un diritto in sede giudiziaria.

 

3. Periodo di conservazione dei dati

I dati personali raccolti ed elaborati per le finalità di cui al punto 2 a), 2 b), 2 c) e 2 f) verranno conservati per tutto il periodo di erogazione del servizio e poi immediatamente cancellati. A seguito di un periodo di 12 mesi di inattività dell’Utente, il sistema inoltrerà una comunicazione allo stesso, informandolo che, in caso di ulteriore inattività nei seguenti 6 mesi, i suoi  dati personali verranno cancellati, ad eccezione di quelli necessari per il rispetto di normative fiscali, contabili e amministrative o per adempiere ad altri obblighi di legge e per documentare le attività svolte. I dati elaborati per le finalità di cui al punto 2 d) e 2 e)  verranno cancellati nel termine di 24 mesi.

 

4. Modalità del trattamento

I dati personali raccolti verranno trattati, conservati ed elaborati con strumenti elettronici e verranno memorizzati sia su supporti informatici che su supporti cartacei, organizzati in data base, e su ogni altro tipo di supporto idoneo.

Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

Il trattamento di dati personali svolto da Midnight Call non comporta processi decisionali automatizzati.

 

5. Comunicazione e/o conferimento dei dati personali

La comunicazione e/o il conferimento dei dati per le finalità di cui al punto 2 a), 2 b), 2 c) e 2 f)  è requisito necessario lo svolgimento del rapporto contrattuale e quindi obbligatorio per tali finalità: la mancata comunicazione e/o conferimento dei dati personali da parte dell’interessato, comporterà l’impossibilità per Midnight Call di erogare il servizio richiesto. Il conferimento dei dati per le finalità di cui ai punti 2 d) e 2 e)  è facoltativo: la mancata comunicazione dei dati per tali finalità non comporta conseguenze per l’Utente.

6. Soggetti a cui potranno essere comunicati i dati personali

I dati personali raccolti non saranno diffusi e potranno essere comunicati, oltre che a soggetti a cui sia riconosciuta la facoltà e l’interesse di accedere ai Vostri dati personali da norme di legge o di normative secondarie e/o comunitarie, a personale interno al Titolare, nonché a società, associazioni o studi professionali che prestino servizi ed attività per conto del Titolare in qualità di Responsabile del Trattamento per l’adempimento di obblighi di legge, nonché per ogni esigenza organizzativa ed amministrativa necessaria per fornire i servizi richiesti.

I nominativi degli ulteriori soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati degli interessati in qualità di “Responsabili del trattamento” sono riportati in un elenco aggiornato disponibile presso Midnight Call (da richiedersi ai recapiti indicati al punto 10).

Infine, previo consenso specifico, i dati degli interessati potranno essere comunicati e/o ceduti a soggetti terzi (operanti nei settori abbigliamento, trasporti, automobili, cicli, motocicli, telecomunicazioni, finanza, assicurazione, credito, editoria, energia, industria, accessori e prodotti per veicoli, formazione, gadget e oggettistica, giochi per l'infanzia, prodotti elettronici, marketing, artigianato, edilizia, eventi, terziario, servizi digitali) per svolgere attività a carattere promozionale e pubblicitaria con strumenti automatizzati come e-mail, sms, mms e messaggistica istantanea.

7. Trasferimento di dati all’estero o ad organizzazioni internazionali

Midnight Call non trasferisce i dati degli interessati all’estero o ad organizzazioni internazionali.

8. Collegamento a siti o servizi di soggetti terzi

La presente informativa è resa solo per i trattamenti di dati degli Utenti iscritti al servizio attraverso il presente sito o gli strumenti previsti dallo stesso, e non anche per altri siti web eventualmente consultati dallo stesso tramite collegamento, i cui gestori operano in qualità di titolari autonomi del trattamento. Si invitano pertanto gli utenti a leggere con attenzione, prima di accedere a servizi di soggetti terzi, le loro informative privacy.

9. Diritti dell’interessato.

In relazione ai suindicati trattamenti di dati, l’interessato ha la facoltà di esercitare in ogni momento i diritti previsti dal Regolamento UE n. 679/2016, tra cui, ad esempio, di ottenere l’indicazione:

- dell’origine dei dati personali;

- delle finalità e modalità del trattamento;

- della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici;

- degli estremi identificativi del Titolare, dei responsabili e del rappresentante designato.

L’interessato ha diritto di ottenere:

- l’accesso, l’aggiornamento, la rettifica ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati;

- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di Legge;

- la limitazione del trattamento di dati che lo riguardano, ossia di chiedere al titolare o al responsabile del trattamento di ridurre gli scopi o le modalità con cui vengono trattati i propri dati.

L’interessato potrà inoltre chiedere copia dei propri dati in formato standard (cd “Diritto alla portabilità dei dati”).

Il soggetto a cui si riferiscono i dati, infine, ha diritto di opporsi in qualsiasi momento e senza alcun costo, in tutto o in parte:

- per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;

- al trattamento dei dati personali che lo riguardano svolti ai sensi dell'articolo 6, paragrafo 1 GDPR, lettere e. (“il trattamento è necessario per adempiere un obbligo legale al quale è soggetto il titolare del trattamento”) o f. (“il trattamento è necessario per il perseguimento del legittimo interesse del titolare del trattamento o di terzi”) compresa la profilazione sulla base di tali disposizioni.

- al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale (marketing diretto), compresa la profilazione nella misura in cui sia ad esso connessa.

L’interessato ha il diritto di revocare il proprio consenso al trattamento, quando questo si basi sull’ipotesi prevista dall’art. 6, paragrafo 1, lettera a. (quando “l'interessato ha espresso il consenso al trattamento dei propri dati personali per una o più specifiche finalità”), oppure dall’articolo 9, paragrafo 2, lettera a. (l'interessato ha prestato il proprio consenso esplicito al trattamento di tali dati personali per una o più finalità specifiche) del Regolamento UE 679/2016, in qualsiasi momento senza pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca. In particolare, il soggetto cui si riferiscono i dati, per non ricevere più e-mail carattere promozionale, potrà in qualsiasi momento richiedere gratuitamente la cancellazione dal servizio inviando un messaggio ai recapiti indicati al punto 10 della presente informativa.

L’interessato, nel caso in cui ritenga che il trattamento che lo riguarda violi la normativa in vigore, ha il diritto di proporre reclamo a un'autorità di controllo, segnatamente nello Stato membro in cui risiede abitualmente, lavora oppure del luogo ove si è verificata la presunta violazione. L’Autorità di controllo italiana può essere raggiunta ai recapiti presenti sul proprio sito web.

 

10. Titolare del trattamento – Dati di contatto

Il titolare del trattamento è Midnight Call S.r.l., con sede in Reggio Emilia, via Pier Carlo Cadoppi n. 14, C.F. e P.I. 02504670353, in persona del legale rappresentante pro tempore. La Società può essere altresì contattata all’indirizzo di posta elettronica info@fazland.com e all’indirizzo PEC midnightcallsrl@pec.it.

Per esercitare i diritti, sopra elencati, l’interessato potrà rivolgere richiesta utilizzando l’account di posta elettronica privacy@fazland.com o contattando il Responsabile della Protezione dei Dati ai recapiti indicati di seguito.

Midnight Call si riserva il diritto di aggiornare la presente Informativa sul trattamento di dati personali.

 

ultimo aggiornamento 24/05/2018

Cliccando su Avanti dichiari di aver letto ed accettato termini e condizioni del servizio Fazland.
60% completato
Ci siamo quasi!
Conferma il tuo numero di cellulare.
Icon-Edit

Cliccando su "Avanti" riceverai un SMS che contiene un codice e un link.

Perché confermare il cellulare?

Inserendo il codice o cliccando sul link, metti al sicuro i tuoi dati. Solo i professionisti interessati a contattarti vedranno i tuoi recapiti.

80% completato
Ti abbiamo inviato un SMS al: .
SMS

Inserisci qui sotto il codice a 6 cifre ricevuto.

Sono passati 30 secondi e non hai ancora ricevuto l'SMS?
Clicca qui per riceverne uno nuovo.

Se non l'hai ricevuto entro 30 secondi, prova di nuovo.

Sismabonus oggi

Attualmente, è possibile sottrarre dalle imposte, con una detrazione Irpef, una somma pari al 65% dei costi sostenuti, con un importo massimo di 96mila euro. La detrazione per ristrutturazione va ripartita in 10 rate annuali. Questo bonus però si può richiedere soltanto per la prima casa e non per le altre abitazioni e viene riconosciuto esclusivamente a chi abita in quelle aree con un rischio sismico che le classifica come zona 1 e zona 2. È evidente, soprattutto dopo l’ultimo sisma, che questo non basta. Infatti, lunedì 3 Ottobre, nasce formalmente il piano Casa Italia in cui è contenuto il nuovo sismabonus.

Come cambia il sismabonus

Il sismabonus è un incentivo che rientra tra le nuove detrazioni fiscali 2017 che il Governo intende inserire nella Legge di Bilancio 2017, al fine di favorire le ristrutturazioni edilizie e l'adeguamento sismico delle abitazioni. 

Vediamo insieme le novità e i cambiamenti apportati:

  • allargamento della base di cittadini che possono richiedere il sismabonus;
  • aumento della percentuale della detrazione per ristrutturazione;
  • gli incentivi potranno essere modulati sulla base del grado di adeguamento sismico degli immobili;
  • i dati dicono che il monitoraggio e la diagnosi delle abitazioni sono a dei livelli molto bassi, sia perchè non c’è un’educazione a riguardo, e anche perchè i costi per queste attività sono interamente a carico del cittadino. Il governo ha infatti pensato di introdurre anche delle agevolazioni sulle spese di diagnosi degli edifici, appunto.

È evidente che questi incentivi messi in campo dal Governo siano da sfruttare per svariati motivi: in primis, la messa in sicurezza della propria abitazione e quindi il suo adeguamento sismico, proprio perchè tragedie di questo tipo nella maggior parte dei casi sono evitabili. Secondariamente è il momento giusto per usufruire del sismabonus, poichè le modifiche che verranno introdotte si presentano molto vantaggiose se avete in mente una ristrutturazione antisismica per la vostra abitazione.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di profilazione di terza parte per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Clicca il seguente tasto per acconsentire all'uso dei cookie.
Accetto