Sei già registrato?
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona

Come distinguere l'eternit ecologico dall'amianto

Immagine di anteprima per: Come distinguere l'eternit ecologico dall'amianto

Dato che la presenza di amianto è ancora molto alta sul suolo italiano, sapere come distinguere l'eternit ecologico dall'amianto può perciò rivelarsi davvero fondamentale per la nostra salute.

L'eternit ecologico è costituito da una matrice di cemento e da fibre di origine naturale e sintetica. Queste fibre permettono all'eternit ecologico di essere funzionale come l'amianto, e in particolare, gli garantiscono una buona tenuta alle forze di trazione.

La struttura dell'eternit ecologico è però più complessa di quella dell'amianto, essendo costituito da molteplici strati di materiale che vengono giustapposti e compressi per aumentarne la resistenza.

Le principali caratteristiche dell'eternit ecologico sono: leggerezza, durata, modellabilità e costi contenuti, ma soprattutto non nuoce alla salute.

Una differenza da far notare è che, nonostante l'eternit ecologico sia di lunga durata, non ha la stessa longevità dell'amianto. La sua durata media è infatti sui 10-15 anni, mentre quella dell'amianto si aggira intorno ai 20 anni.

Per distinguere l'eternit ecologico dall'amianto potete agire in 3 modi:

- contattare un’esperto di un'impresa edile per farlo esaminare con apparecchiature specifiche;

- controllare il marchio della casa produttrice presente nelle lastre di copertura, e vedere se è possibile risalire al prodotto e al tipo di materiale in cui è realizzato;

- far fare un vero e proprio esame di laboratorio.

Infine, se quell'eternit è collocato in sede da molti anni, probabilmente non si tratta di eternit ecologico; infatti fino a trent'anni fa non esisteva questo tipo di materiale e si utilizzava esclusivamente eternit contenente amianto.

La legislazione italiana ha vietato l'uso dell'amianto nel 1992 grazie alla legge 257; inoltre, sancisce e regolamenta lo smaltimento amianto. Molto probabilmente tutte le strutture installate prima dell'emanazione di questa legge, sono state costruite con eternit contenente amianto e, quindi, non eternit ecologico.

Nel caso in venga attestato che si tratti realmente di eternit contenente amianto, le strade che potete seguire sono due: ricorrere allo smaltimento amianto o all'incapsulamento, il secondo metodo è più economico ma non rappresenta una soluzione definitiva.

foto: come distinguere l'eternit ecologico dall'amianto

2 I tuoi dati
3 Conferma
Confronta preventivi per lo Smaltimento dell'Amianto
I campi con l’asterisco * sono obbligatori
Più informazioni inserirai, più i preventivi che riceverai saranno accurati e puntuali.
2 I tuoi dati
3 Conferma
Completa i tuoi dati e crea la tua richiesta di preventivo.
Cliccando su "Ricevi codice di verifica", riceverai un SMS per confermare il tuo numero di telefono.
Se l'hai ricevuto entro 30 secondi, prova di nuovo.
Cliccando su Conferma dichiari di aver letto ed accettato termini e condizioni del servizio Fazland.

Valutazione dei rischi connessi all'amianto 

La valutazione dei rischi connessi all'amianto è molto importante proprio perché questi rischi sono molteplici e molto pericolosi.

Studi approfonditi hanno verificato che l'amianto è un materiale nocivo per la salute e può dar luogo all'insorgenza di numerose patologie cancerose: carcinoma polmonare, cancro intestinale, mesotelioma e asbestosi. Queste sono solo alcune delle patologie ricondotte all'esposizione diretta o indiretta all'amianto.

Il materiale, oltre a mettere a rischio coloro che vi sono stati esposti, coinvolge anche i familiari conviventi. Le particelle d'amianto, essendo di natura finissima, possono essere trasportate attraverso gli indumenti con estrema facilità ed introdotte in casa.

Purtroppo non esiste una soglia di sicurezza quantificabile che possa determinare il grado di rischio in misura percentuale, ed è proprio per questo che l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha stabilito nel 1986, che l'esposizione a qualunque tipo di fibra o materiale contenente amianto, eternit incluso, va evitata così come ne va evitata la dispersione nell'ambiente. 

Rischio amianto per la salute 

Il rischio amianto per la salute è sicuramente molto elevato ma non facilmente quantificabile. Molti luoghi di lavoro, capannoni, piccole fabbriche, ed edifici privati, possiedono parti in eternit che contengono amianto e che per legge, richiedono uno smaltimento adeguato. 

Le malattie che derivano dall'esposizione all'amianto e alle sue particelle insorgono generalmente a distanza di molti anni.

Numerosi soggetti colpiti da patologie derivanti dall'esposizione all'amianto, hanno lavorato nel settore delle costruzioni edili o nella manutenzione di edifici, settore che tra i tanti, risulta sicuramente il più colpito.

La consistenza fibrosa dell'amianto dona all'eternit quelle proprietà tecniche elevate che l'hanno reso un materiale così amato nell'edilizia, rappresenta anche il motivo per cui è così pericoloso per la salute.

Purtroppo l'amianto è un materiale in grado di rilasciare fibre sottilissime con diametro inferiore ai 3 micron. Essendo particelle pulviscolari, possono essere inalate con estrema facilità raggiungendo i polmoni e mettendo a rischio l'intero apparato respiratorio.

Cos'è l'incapsulamento dell'amianto

Se volete risolvere il problema alla radice, il mio consiglio è di far rimuovere la struttura composta da eternit. ma in alcuni casi, specie se si tratta di grosse superfici ancora in buono stato, anche l'incapsulamento dell'amianto può costituire la soluzione giusta e soprattutto la più economica.

Prima di iniziare i lavori è importante essere a conoscenza della normativa e benefici dello smaltimento amianto.

L'incapsulamento dovrà essere eseguito in conformità con il decreto ministeriale del 20 agosto 1999. Sarà utile che richiediate alla ditta che intendete incaricare, l'attestazione di conformità del prodotto incapsulante che è stato applicato, insieme alla conformità dell'esecuzione dei lavori svolti.

Inoltre, sarà necessario avviare un programma di manutenzione che prevederà controlli futuri della struttura per monitorare l'andamento dell'incapsulamento. Eventuali distacchi, fessurazioni e sfaldamenti, che si dovessero verificare nel tempo, andranno segnalati procedendo ad un successivo ripristino dello strato incapsulante che si è danneggiato.

foto: incapsulamento dell'amianto

Smaltimento dell'amianto

Sebbene lo smaltimento dell'amianto presenti un costo nettamente superiore rispetto all'incapsulamento, si tratta di una soluzione definitiva che accantona del tutto i rischi futuri e la necessità dei controlli.

Lo smaltimento di eternit in amianto viene generalmente effettuato da ditte preposte ma, qualora si tratti di piccoli quantità di materiale, potete anche rimuoverlo da soli in sicurezza.

Ricordate che il fai da te è ammesso solamente per quantità di superficie inferiore ai 30/40 mq per un peso totale di eternit o amianto che non superi i 450 chili di peso. Inoltre, per operare da soli dovete indossare mascherina, guanti ed abiti monouso appositi usa e getta, se ne trovano dei kit anche on-line.

Il materiale una volta rimosso andrà sigillato in contenitori, o ricoperto da teli di plastica che, in seguito, andranno smaltiti insieme all'eternit rimosso. Tutto il materiale dovrà essere trasportato in apposite discariche e in centri addetti allo smaltimento. 

Lo Stato mette a disposizione degli incentivi economici per lo smaltimento dell'amianto, che vengono concessi per le ristrutturazioni e la riqualificazione energetica di edificio. Un risparmio per il portafogli ed anche un regalo in più all'ambiente e alla vostra salute.

Ovviamente, qualora si tratti di tetti e quantità consistenti di eternit non ecologico da smaltire, sarà opportuno che vi rivolgiate ad una ditta di smaltimento amianto in grado di operare in totale sicurezza, sgravandovi dal lavoro e dalla pericolosità di tali operazioni.

Le ditte che operano in questo settore sono molte, sparse su tutto il territorio italiano. Assicuratevi sempre che risultino regolarizzate e a norme, iscritte all'Albo Nazionale delle Imprese Esercenti Servizi di Smaltimento Rifiuti.

Contattate l'azienda ed organizzate insieme, un piano dettagliato che preveda al suo interno i tempi e le modalità in cui avverrà la bonifica, incluse le modalità di eliminazione ed anche quelle relative allo smaltimento dei rifiuti nocivi. 

Potete richiedere un preventivo per smaltimento amianto in modo da fare la scelta più giusta, confrontando i prezzi e il piano dei lavori compatibilmente al vostro budget e alle vostre esigenze.

Con questo articolo vi ho dato tutte le informazioni necessarie per sapere come distinguere l'eternit ecologico dall'amianto, e su come procedere allo smaltimento amianto. Purtroppo il problema dell'amianto è ancora molto diffuso, anche in edifici pubblici come le scuole..

foto: smaltimento amianto

Lascia il tuo commento
Fazland
chiedi, confronta, risparmia
Fazland è un servizio che ti permette di ricevere e confrontare gratuitamente fino a 5 preventivi di professionisti di settori diversi, senza impegno, per risparmiare tempo e denaro.
Con Fazland saprai di aver fatto la scelta migliore per le tue esigenze!
Guarda il nostro Spot TV
Da oggi così si fa!
Confronta preventivi gratis per:
Trova idee e ispirazione sul nostro blog.
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Se vuoi avere maggiori informazioni o negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie clicca qui. Premendo il tasto Accetto acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto