Ecco Condomini+4.0 l’app a servizio della riqualificazione energetica

Immagine di anteprima per: Ecco Condomini+4.0 l’app a servizio della riqualificazione energetica

Un milione circa per più di dieci milioni di famiglie. I dati Istat parlano chiaro: è consistente la presenza sul nostro territorio dei condomini, edifici destinati a contenere le vite di tanti cittadini italiani, con relative e delicate esigenze di sicurezza e di benessere. Ristrutturare e riqualificare sono, dunque, due verbi che si coniugano all'attività condominiale. Se è già noto che, grazie alle conferme dell'ecobonus per l'edilizia, i condomini potranno usufruire sino al 2021 della detrazione IRPEF per i lavori di riqualificazione energetica, con tanto di perizia obbligatoria per poter ottenere l'ecobonus, più complessa è l'opera di valutazione da parte dei tecnici professionisti.

Per agevolare tale pratica, viene in soccorso una nuova app gratuita, offerta da ENEA per l'analisi della vulnerabilità energetico-strutturale degli edifici residenziali. Si chiama Condomini+4.0 ed è un agevole strumento a disposizione di tutti i responsabili dell diagnosi energetiche dei condomini. Progettata da ENEA, attraverso l'Agenzia per l'Efficienza Energetica e il Laboratorio ingegneria sismica e prevenzione di rischi naturali, nell'ambito della campagna nazionale "Italia in Classe A", l'app, realizzata in collaborazione con la società Logical Soft, è disponibile per le piattaforme iOS e Android, su smartphone e tablet.

Condomini+4.0 si presenta come una vera e propria procedura in formato app per trovare le soluzioni tecnologiche più sostenibili, in modo da migliorare sia le prestazioni energetiche che la sicurezza degli edifici residenziali. Il tutto è finalizzato a una riqualificazione di quello che è un vero patrimonio residenziale in Italia, favorendo anche la ripresa del settore dell'edilizia. L'app consente di programmare nel modo più efficiente e sostenibile gli interventi di manutenzione condominiale, evitando riparazioni dispendiose, disorganizzate o a seguito di situazioni di emergenza.

Per guidare gli utenti nelle operazioni di rilievo dello stato energetico e strutturale dell'edificio e fornire una prima valutazione accurata degli interventi da eseguire per migliorare prestazioni e funzionalità, occorre inserire nell'applicativo dei dati.
Le informazioni vengono suddivise in tre sezioni distinte:
- dati generali, come l'ubicazione dell'edificio o lo stato di manutenzione degli impianti
- indagine strutturale, per rilevare le caratteristiche dell'edificio e dell'area in cui è situato
- indagine energetica, per definire le caratteristiche energetiche di edificio, impianti, servizi

L'app, inoltre, esegue un confronto tra i consumi reali dell'edificio e i parametri di fabbisogno energetico di riferimento per gli edifici residenziali. Assegnando, infine, all'edificio in esame una classe di merito (buona/sufficiente/insufficiente) sia per i consumi per il riscaldamento che per l'energia elettrica. Oltre al report in formato editabile del rilievo e il livello di classe di merito energetica, si otterrà anche l'elenco degli interventi necessari e il Livello di Priorità, con segnalazione di eventuali rischi o situazioni critiche. ENEA, a sua volta, utilizzerà i file contenenti le informazioni inserite dai tecnici, per creare una piattaforma informatica che consenta strategie di intervento per gli edifici residenziali e permetta di individuare le zone in cui è maggiore la necessità di intervento.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...