In arrivo il nuovo solare a concentrazione firmato CNR

Immagine di anteprima per: In arrivo il nuovo solare a concentrazione firmato CNR

Che il sole sia fonte di calore e di luce è un dato di fatto. Ma è sorprendente come sia anche una fonte continua di ispirazione per l'ingegno umano applicato alla scienza, che cerca responsabilmente di sfruttare al meglio le risorse naturali, per garantire un comfort di alto livello tecnologico e al tempo stesso sostenibile.

Ed è proprio l'ingegno italiano, firmato CNR, a dare ora una nuova impronta all'evoluzione nel campo del solare a concentrazione: un team di ricercatori italiani del DiaTHEMA Lab dell'Ism (Istituto di Struttura della Materia), in collaborazione con i colleghi dell' Istec ( Istituto di scienza e tecnologia dei materiali ceramici) e dell'Università di Tel Aviv, hanno realizzato una valida alternativa ai meccanismi utilizzati convenzionalmente nei sistemi solari a concentrazione.

Un nuovo modulo di conversione che, pur avendo anni di lavoro alle spalle, è stato per la prima volta progettato e costruito dal team, in un prototipo che sfrutta materiali avanzati, adattati funzionalmente a questa innovativa tecnologia applicata. Le cui potenzialità sono davvero interessanti per il settore, se è vero che si potrebbe raggiungere addirittura un'efficienza di conversione superiore al 40%, producendo anche energia termica sfruttabile attraverso la cogenerazione, ovvero la produzione associata di energia elettrica e di calore.

Nel nome del sole, dunque, il battesimo del neo modulo: si chiama ST2G (Solar Thermionic-Thermoelectric Generator) e si basa su un convertitore a stato solido in grado di lavorare a temperature sino ai 1000 gradi C, utilizzando due stadi di conversione:
- termoelettrico, che sfrutta la conversione diretta in tensione elettrica di una differenza di temperatura e viceversa
- termoionico, che sfrutta l'emissione, indotta termicamente, di particelle cariche dalla superficie di un metallo

Questa innovazione consente di ridurre i limiti della tecnologia fotovoltaica applicata nel solare a concentrazione, causati dell'elevato flusso di energia, e di combinarne i vantaggi a quelli del solare termodinamico, che offre elevata efficienza ma altrettanto elevati costi e una scarsa scalabilità. Vantaggi elencati con precisione dalla nota stampa del progetto: "l'assenza di elementi meccanici in movimento, elevata efficienza di conversione, elevata temperatura operativa, compatibilità con lo storage di energia termica, cogenerazione e scalabilità."

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...

Confronta preventivi nelle città più cercate