Sei già registrato?
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona

Ogni quanto va fatto il bollino verde caldaia?

Immagine di anteprima per: Bollino Verde per la Caldaia (istruzioni e scadenze)

Come ben sapete, possedere una caldaia significa dover effettuare dei controlli periodici. Ma ogni quanto va fatto il bollino verde caldaia? E di che cosa si tratta?

Il bollino verde è una certificazione che viene rilasciata dal comune a chiunque, pubblico o privato, abbia effettuato due manutenzioni ordinarie, nel corso di due anni, e una prova fumi, controllo che di norma si fa ogni due anni. Ogni bollino verde ha un costo che varia dai € 6 ai € 10.

La certificazione deve essere eseguita da un tecnico o da una ditta di manutenzione abilitata che faccia un controllo e vi rilasci l'apposito bollino verde. 

Vi sottolineo l'importanza di rivolgervi a un tecnico autorizzato, in quanto non tutti gli idraulici e i tecnici manutentori possono rilasciare il bollino verde.

Ogni comune, infatti, ha una propria lista di tecnici manutentori iscritti al protocollo d’intesa. Solo questi posso essere definiti verificatori e hanno l’autorità per rilasciare il bollino verde.

Il bollino verde, però, non è obbligatorio. Allora perché farlo? Perché in caso di mancata apposizione del bollino verde, il responsabile dell'impianto può essere sanzionato.

Ogni Provincia, infatti, effettua ispezioni a campione per verificare la giusta tenuta delle caldaie. Per gli impianti con bollino verde l'ispezione è gratuita mentre per gli impianti senza bollino verde l'ispezione è a carico del responsabile, con un costo che parte da €54.

Infine, i risultati dell'ispezione vengono riportati sul libretto di impianto.

foto: ogni quanto va fatto il bollino verde caldaia

Scadenza manutenzione caldaia obbligatoria 

Si parla spesso di manutenzione della caldaia obbligatoria. In effetti, da qualche anno, tramite decreto legge, sono stati resi obbligatori la certificazione e il controllo di tutti gli impianti termici, sia caldaie che condizionatori.

Questo per garantire la sicurezza degli impianti non propriamente nuovi e per evitare eventuali perdite o malfunzionamenti che potrebbero danneggiare gravemente l’impianto stesso.

In realtà, le cadenze con cui deve essere effettuata la manutenzione della caldaia non sono specificate dalla legge ma nel libretto o nel manuale di istruzioni che viene fornito dalla ditta termoidraulica al momento dell'installazione della caldaia.

La periodicità degli interventi di manutenzione della caldaia viene stabilita in base alla tipologia di caldaia e alla sua potenza: solitamente è da fare ogni 2 o 3 anni.

Se, invece, non sono state fornite indicazioni né sul libretto della caldaia né sul manuale d'istruzioni, allora dovete rispettare la periodicità prevista dalle norme UNI e CEI.

Ma chi deve fare la manutenzione della caldaia obbligatoria? A richiedere un preventivo per la certificazione della caldaia devono essere i proprietari di casa o gli amministratori di condominio, se abitate in un complesso residenziale con sistema di riscaldamento centralizzato. 

2 I tuoi dati
3 Conferma
Richiedi un preventivo, ascolta le nostre aziende e trova l'offerta migliore.
È gratis!
I campi con l’asterisco * sono obbligatori
Più informazioni inserirai, più i preventivi che riceverai saranno accurati e puntuali.
2 I tuoi dati
3 Conferma
Completa i tuoi dati e crea la tua richiesta di preventivo.
Cliccando su "Ricevi codice di verifica", riceverai un SMS per confermare il tuo numero di telefono.
Se l'hai ricevuto entro 30 secondi, prova di nuovo.
Cliccando su Conferma dichiari di aver letto ed accettato termini e condizioni del servizio Fazland.

Scadenza bollino verde 

Il bollino verde osserva le seguenti scadenze:

  • ogni 4 anni se il vostro impianto ha potenza inferiore a 35 kW
  • ogni 2 anni se l'impianto ha potenza superiore ai 35 kW.

La revisione della caldaia

Solitamente la revisione della caldaia si effettua tra i mesi di settembre ottobre, ovvero poco prima di riattivare l’impianto di riscaldamento dopo la pausa estiva.

Il consiglio è di non aspettare fino all'ultimo ma di richiederla almeno un mese prima dell’accensione del riscaldamento, per evitare di ritrovarvi brutte sorprese e con il freddo già alle porte. Infatti, anche l’inattività può portare malfunzionamenti e rotture, soprattutto se il vostro impianto non è nuovissimo.

A tutti gli effetti, la revisione caldaia è una sorta di check-up dei vostri sistemi di riscaldamento. 

Un termoidraulico professionista provvede a controllare il corretto funzionamento di ogni componente dell’impianto, prima della sua messa a regime, ed effettua una pulizia delle componenti meccaniche che, dopo i mesi di attività e quelli di inattività, possono aver raccolto polveri e sporco tali da comprometterne il funzionamento. 

Un altro elemento che dovete tenere in considerazione è la tipologia di alimentazione del vostro sistema di riscaldamento: le stufe a pellet, le caldaie a metano, e le caldaie a gasolio non hanno nessun obbligo di revisione. 

Diversamente, per le caldaie a gas, o con generatore di calore ad acqua calda, è obbligatorio richiedere la certificazione dell'impianto almeno ogni 2 anni.

foto: revisione caldaia

Revisione dei fumi della caldaia

La revisione dei fumi della caldaia è obbligatoria per legge e deve essere fatta ogni 2 anni, per poter ottenere il bollino verde. Consiste in un controllo della quantità di emissione dei fumi, compresa la verifica della loro composizione, ovvero della loro qualità

Questo controllo ha un doppio fine: quello della sicurezza in casa ma anche, e soprattutto, quello di prevenire e combattere l’eccessivo inquinamento delle nostre città.

I fumi, infatti, sono dei gas inquinanti che la caldaia emette quando è accesa e che vengono liberati nell’ambiente circostante.

Anche la revisione dei fumi della caldaia deve essere svolta da un tecnico autorizzato e dotato delle giuste attrezzature. Ai fini, infatti, della manutenzione caldaia, la revisione dei fumi è molto importante per poter ottenere la certificazione caldaia e relativo bollino verde.

Il controllo dei fumi della caldaia è obbligatorio per tutte le tipologie di caldaie e stufe. 

Al termine dell’operazione di manutenzione periodica della caldaia, il tecnico deve rilasciarvi il Libretto di Manutenzione Caldaia compilato ed aggiornato in ogni sua parte. 

Il libretto di manutenzione della caldaia

In vigore dal 2014, il Libretto di Manutenzione della Caldaia è un documento ufficiale che registra tutti gli impianti presenti in casa, quindi non solo le caldaie.

Il libretto è redatto in triplice copia: una per il proprietario dell’impianto, una per il manutentore e una per l’organo comunale che si occupa di verificare questo tipo di attività.

All’interno del Libretto di Manutenzione della Caldaia trovate tre schede:

  • una con i vostri dati e quelli relativi al vostro impianto
  • una su cui il tecnico segnerà i consumi di combustibile rilevati in fase di revisione della caldaia
  • una legata alla certificazione energetica dell’efficenza, ovvero al controllo dei fumi della caldaia, che riporterà l’esito e il rapporto del suo controllo.

Inoltre, se il vostro impianto è di nuova posa a questi dati saranno aggiunte anche le schede:

  • delle emissioni, dove verranno indicati tutti i radiatori, i pannelli o i dispositivi di emissione di calore del vostro impianto
  • dei sistemi di distribuzione
  • di contabilizzazione e regolazione, in cui viene segnato il sistema di regolazione dell’impianto.

Per concludere, vi ricordo che il bollino verde può essere rilasciato solo da un tecnico o una ditta di manutenzione iscritta nell'apposito elenco regionale

Se siete voi i responsabili dell'impianto dovrete rispettare le scadenze stabilite dalla legge per ciò che riguarda la revisione obbligatoria, sarà poi il manutentore ad inoltrare presso gli uffici preposti la copia del certificato, a seguito della verifica.

Ricordatevi che sapere ogni quanto va fatto il bollino verde caldaia oltre che a essere molto utile, è anche molto importante. Infatti, una caldaia che funziona bene alleggerisce sia l’aria che la bolletta.

foto: bollino verde caldaia

Lascia il tuo commento
Fazland
chiedi, confronta, risparmia
Fazland è un servizio che ti permette di ricevere e confrontare gratuitamente fino a 5 preventivi di professionisti di settori diversi, senza impegno, per risparmiare tempo e denaro.
Con Fazland saprai di aver fatto la scelta migliore per le tue esigenze!
Guarda il nostro Spot TV
Da oggi così si fa!
Trova idee e ispirazione sul nostro blog.
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Se vuoi avere maggiori informazioni o negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie clicca qui. Premendo il tasto Accetto acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto