Quale legno scegliere per il vostro parquet? (guida completa)

Immagine di anteprima per: Quale Legno scegliere per il tuo Parquet? (Guida Completa)

Il parquet in legno non è più un semplice rivestimento per il pavimento, ma per la sua eleganza e versatilità è diventato un elemento tipico caratterizzante dell’interior design.

I pavimenti in legno sono in grado di conferire ai vari ambienti un’atmosfera molto calda ed accogliente. Il legno inoltre particolarmente apprezzato perchè è un materiale estremamente duttile e ha anche importanti caratteristiche di isolante termico ed acustico, di resistenza e di adattabilità.

I parquet in legno rappresentano una soluzione molto valida per arredare una casa in stile contemporaneo, in grado di abbinare design e comfort.

La scelta del legno dipende dai propri gusti e dall’ambiente che si dovrà arredare. Sul mercato esistono numerose tipologie di legni per soddisfare ogni tipo di gusto o budget., Potete trovare pavimenti in legno con diversi colori, sfumature, venature e finiture.

Le varietà del legno disponibili sul mercato sono numerosissime: si va dal rovere all’acero, dal faggio al frassino, dal larice al noce, dall’iroko alla quercia, dal teak all’abete, dall’acacia al ciliegio fino al wengè. La lista è quasi infinita.

Vediamo quindi in dettaglio le caratteristiche delle principali tipologie di legno che trovate in commercio così avrete un idea più precisa di come scegliere il tipo di legno per il vostro parquet.

Parquet in Rovere

parquet in rovere

Il parquet di legno in rovere presenta un colore molto chiaro, che con il passar del tempo a causa della prolungata esposizione al sole può assumere un colorito simile al giallo paglierino.

Il rovere si presta benissimo poi ad essere colorato con diverse essenze. Nello specifico le venature possono essere esaltate con lavorazioni come la spazzolatura e la piallatura a mano.

Quando è naturale, la particolarità del rovere è rappresentata dalle finiture dei suoi colori, che vanno da quelle più chiare (avorio, sabbia, bianco, ghiaccio) a quelle più scure (vinaccia, cuoio).

E' un legno molto duro (densità 710 kg/mc) e dunque particolarmente adatto per pavimenti perchè è molto stabile nel tempo. Non si graffia facilemente ed eè facile da pulire perchè ha un poro molto chiuso che non assorbe lo sporco.

Il rovere è una scelta classica che si abbina a qualsiasi soluzione. Prosegue il nostro viaggio per capire come scegliere il tipo di legno per il tuo parquet: confronto completo tra i diversi rivestimenti per i pavimenti.

Parquet in Acero

parquet in aceroL’acero è un materiale ricercato per il rivestimento di pavimenti in legno poiché esalta la bellezza della casa, inoltre è un materiale facile da pulire, resistente all’umidità e contrasta la proliferazione di muffe e batteri.

L'acero è un legno di media durezza (615 kg/mc). Presenta delle venature evidenti e le fibre compatte, con un colore tendenzialmente chiaro, che va dal giallo al bianco fino al rosato.

L’acero è in grado di resistere al processo di ossidazione causato dai raggi solari, perciò riesce a mantenere il suo colore naturale nel corso del tempo.

In base al colore si possono distinguere tre tipologie di acero:

  • fiammato (caratterizzato da fibrature di legno ondulate)
  • marezzato (con una fibratura simile a quella di una goccia d’acqua, particolarmente utilizzato negli uffici)
  • occhiolinato (caratterizzato da piccole macchie vorticose).

Parquet in Faggio

parquet in faggioIl parquet in faggio si presenta solitamente con un colore biancastro tendente al grigio. 

E' piuttosto duro (710 kg/mc)  resistente e con una struttura regolare con fibra dritta.

In genere il faggio tende ad usurarsi velocemente a causa degli agenti atmosferici, tuttavia può contrastarli più efficacemente mediante un processo di vaporizzazione, che rende il legno più duraturo e con un piacevole colore caldo tendente al bruno-rosato e lo rende molto meno soggetto al fenomeno dell'ossidazione.

A causa della sua nervosità il faggio è sconsigliato negli ambienti con riscaldamento a pavimento e nei bagni.

Parquet in Frassino

parquet in frassinoIl frassino pur essendo un buon legno non può essere inserito tra quelli pregiati.

Questa tipologia di legno presenta una fibratura regolare e dritta, con un colore chiaro che va dal biondo al rosa fino al bruno pallido, ed in alcuni casi ha anche delle sfumature di verde.

Il frassino è molto duro e resistente agli agenti atmosferici (800 kg/mc), ma è anche piuttosto vulnerabile all’attacco di insetti e parassiti.

Il suo utilizzo è più indicato per la realizzazione di mobili in legno, scale e serramenti.

Parquet in Larice

parquet in lariceIl larice è un legno resinoso, non particolarmente duro (575 kg/mc) ma con un’ottima resistenza. Pregevoli doti di questo tipo di legno sono l’ottima resistenza meccanica
durabilità anche in ambienti poco favorevoli.

Si presenta con un colore bruno-rossastro o bianco-giallastro, ma si presta benissimo a diversi trattamenti come la sbiancatura, l’anticatura e la decapatura.

Il larice ha una tessitura fine ed una fibratura dritta, inoltre ha una buona resistenza alle sollecitazioni meccaniche che lo rende adatto per i pavimenti in legno.

Parquet in Noce

parquet in noceI parquet in legno noce sono tra i più diffusi sul mercato.

Il legno noce infatti è uno dei materiali più pregiati e dei più facili da lavorare, inoltre vanta una notevole bellezza della tessitura.

Un pavimento in noce assume delle tonalità piuttosto variegate sul bruno, con venature più scure che ne conferiscono un aspetto estetico molto gradevole.

Il noce garantisce una buona duratura nel tempo e si presenta come un materiale di media durezza (553 kg/mc).

Parquet in Iroko

parquet in lariceL’iroko è un albero che cresce nell’Africa equatoriale, presenta un colorito scuro che va dal verde al giallo fino al bruno, tonalità che però tendono a scolorirsi nel corso del tempo.

Il parquet in iroko ha una grande resistenza e durezza che ne garantiscono una durata piuttosto lunga.

Grazie alla sua particolare struttura legnosa, l’iroko è particolarmente malleabile, caratteristica che ne facilita la lavorazione, ed ha una buona stabilità a fronte delle escursioni termiche.

L’iroko è considerato un legno grasso, per questo motivo è in grado di resistere al contatto con l’acqua e con l’umidità.

Parquet in Quercia

parquet in querciaLa quercia è un materiale molto longevo che garantisce una notevole robustezza perchè è un legno motlo duro (710 kg/mc).

Esistono varie tipologie, come la quercia contorta che a sua volta si suddivide in diverse sfumature come l’effetto calce, anticata, vecchia rurale, sabbiata retrò e decape bianco.

Un’altra variante è la quercia spaccata, disponibile nella versione antica oliata, evaporata, verniciata cuoio e vinaccia.

Le diverse qualità rendono la quercia un materiale adattabile a numerose tipologie di parquet in legno.

Parquet in Teak

parquet in teakPer la realizzazione di pavimenti in legno il teak è uno dei materiali più utilizzati per la sua resistenza e pregiatezza.

Il teak è un legno di media bassa durezza (665 kg/mc), caratterizzato da una tessitura fine, una fibratura dritta e da venature evidenti e marcate.

Il suo colore va dal giallo chiaro al bruno-cioccolato, fino al rosso ed al nero, ed in alcuni casi può assumere anche un colore verdastro.

Dopo una lunga esposizione al sole i colori tendono ad assumere una tonalità dorata.

Resiste all’attacco degli insetti ed all’acqua, ma per la sua particolare conformazione ha un prezzo molto alto in commercio.

Parquet in Abete

parquet in abeteL’abete o pino è un legno molto utilizzato nell’edilizia grazie soprattutto alla sua economicità, e si caratterizza per il suo peso piuttosto leggero ed il suo colore chiaro.

Esistono almeno 36 tipologie di abete, tutte adattabili per arredi, mobili e pavimenti per ogni tipo di ambiente.

L’abete è un legno morbido (410 kg/mc) molto utilizzato per le sue caratteristiche di stabilità e duttilità, inoltre può essere montato anche su impianti di riscaldamento a pavimento.

Uno svantaggio dell'abete è la sua morbidezza che lo rende meno duraturo nel tempo e la venatura molto profonda che rischia di diventare una spaccatura col tempo.

Parquet in Acacia

parquet in acaciaI parquet in legno di acacia hanno un colore rosso dorato, anche se le tonalità di solito non sono uniformi per la presenza di fluorite, che ne conferisce un aspetto estetico particolare.

L’acacia è un legno di durezza media alta (770 kg/mc), con buone caratteristiche di lavorabilità, flessibilità e compattezza.

È in grado di resistere molto bene all’acqua ed è molto duraturo grazie ad una particolare tessitura.

Il suo utilizzo nei pavimenti in legno non è molto diffuso per il prezzo piuttosto elevato, ma è molto impiegato in ambienti di grande prestigio.

Parquet in Ciliegio

Il ciliegio è un legno molto elegante con venature rosse e calde, è utilizzato per la realizzazione di complementi d’arredo e per la pavimentazione di ambienti sofisticati.

Il ciliegio è classificabile tra le essenze semidure (560 kg/mc). Anche se è un legno piuttosto pesante dalla fibra molto compatta, è comunque facile da lavorare.

Ha un’ottima resistenza alla compressione e garantisce una elevata longevità.

Le colorazioni del ciliegio vanno dal bruno dorato al rossastro, che diventa ancora più evidente con l’invecchiamento.

Parquet in Wengè

parquet in wengeIl wengè è un materiale molto duttile che si adatta a diverse tipologie di pavimenti in legno: rustico, classico e moderno.

Ha ottime caratteristiche di resistenza e di duratura nel tempo, anche se è uno dei parquet più costosi e difficili da pulire.

Il wengè ha delle colorazioni molto scuri. Per questo motivo viene spesso utilizzato per ricavare tasselli per decorazioni antiche e moderne.

Sopporta molto bene l’umidità e resiste all’attacco di insetti e parassiti.

 

Scegliere il tipo di legno per il tuo parquet è sicuramente una questione personale, dettato dai propri gusti e dal budget disponibile. Ricordate che se siete innamorati di una particolare essenza (ad esempio il cigliegio o il wengè) ma non avete il budget per realizzare il parquet in quel legno, potete sempre optare per un legno chiaro come il rovere, il faggio o il pino che si prestano molto bene ad esser colorate nella tinta desiderata. 

Per la scelta del parquet più adatto del tuo arredamento vi consiglio quindi di rivolgervi ad un parquettista specializzato, che può fornirvi consigli molto utili e spiegarvi le varie caratteristiche di tutti i legni presenti sul mercato.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...