Recuperare spazio in bagno grazie alla sostituzione della vasca con una doccia

Immagine di anteprima per: Recuperare spazio in bagno grazie alla sostituzione della vasca con una doccia

Il bagno e la cucina sono i due ambienti in una casa più legati alla presenza di impianti che sono maggiormente sottoposti all’usura del tempo e che, di conseguenza, necessitano di rinnovamenti continui per essere adeguati alle normative vigenti e per garantire un corretto funzionamento.

Se state pensando di rinnovare il vostro bagno e, soprattutto, cercate un modo per recuperare spazio in bagno grazie alla sostituzione della vasca con una doccia, siete arrivati nel posto giusto.

La sostituzione della vasca con una doccia, infatti, permette di recuperare maggiore spazio all’interno del bagno, rendendo l’ambiente più vivibile e più ampio, cosa particolarmente indicata nel caso di famiglie numerose, bambini, persone con disabilità motorie o persone anziane.

Per una corretta trasformazione della vasca in doccia “fai da te” avete bisogno dei seguenti strumenti:

  • Piatto doccia
  • Box doccia
  • Collante per piastrelle
  • Piccozza e scalpelli
  • Collante al silicone
  • Fisher
  • Tagliapiastrelle
  • Frattazzo dentato
  • Trapano elettrico
  • Cacciavite.

Vi daremo suggerimenti utili su come effettuare una sostituzione della vasca con una doccia ma ricordatevi che per farlo è opportuno avere al proprio fianco un muratore o un operaio esperti nell’installazione di sanitari.

Se, invece, pensate che il “fai da te” non sia proprio nelle vostre corde, rivolgetevi direttamente ad un’azienda specializzata nell’installazione di sanitari, che vi saprà dare indicazioni utili sia per il tipo di doccia che meglio si adatta alle vostre esigenze e ai vostri spazi in bagno, sia per il rispetto delle norme di legge.

Prima fase: acquistare il piatto doccia e la cabina doccia

La prima fase per recuperare spazio in bagno grazie alla sostituzione della vasca con una doccia è acquistare il piatto doccia e la cabina doccia presso un negozio di sanitari e rivestimenti per interni.

Fate molta attenzione a prendere bene le misure del piatto doccia e della cabina doccia, che devono corrispondere alle misure dove intendete collocarli.

Acquistare un piatto doccia o una cabina doccia con le misure sbagliate è il modo peggiore per iniziare: dovete ritornare al negozio, richiedere la sostituzione, verificare che i pezzi siano presenti e attendere il loro eventuale arrivo con conseguenti perdite di tempo inutili e stucchevoli. Insomma, ci siamo capiti, meglio evitare questa grana.

Per quanto riguarda le piastrelle, è consigliabile usare una riserva che avete conservato per dare continuità al rivestimento.

Se, invece, non siete stati così lungimiranti, potete tranquillamente scegliere delle mattonelle che siano quanto più simili possibili a quelle nel vostro bagno sia per i colori che per le fantasie. In questo modo le mattonelle nuove si “fonderanno” con quelle vecchie, senza antipatici stacchi cromatici che possono far storcere il naso agli amanti dell’estetica.

Per armonizzare perfettamente il pavimento del bagno, infine, può essere molto utile usare una cornice in marmo oppure in gres porcellanato per delimitare la zona doccia.

piatto doccia

Seconda fase: rimuovere la vasca

Possiamo passare alla seconda fase per recuperare spazio in bagno grazie alla sostituzione della vasca con una doccia.

A questo punto bisogna rimuovere la vasca con gli appositi strumenti da lavoro e per farlo vi sarà particolarmente utile un operaio esperto del settore per cominciare con lo scollamento delle piastrelle. Per questa operazione è opportuno utilizzare mazzetta e scalpello e non dimenticate di indossare guanti ed occhiali protettivi per evitare di essere colpiti da eventuali schegge.

Dovete arrivare fino al bordo grezzo delle vasca e ricordatevi di chiudere l’acqua dal rubinetto centrale individuando la chiave di arresto della fonte idrica prima di scollegare le tubature. Agite con estrema cautela, in modo particolare prestate attenzione a non danneggiare l’attacco che successivamente vi servirà per il piatto doccia.

Finita questa operazione dovete asportare la vasca facendo molta attenzione alle giunture laterali per non danneggiare le piastrelle rimanenti.

La vasca in genere viene fissata con fisher, cemento e silicone, quindi per asportare tutto il materiale di scarto sono indicati strumenti come una piccozza ed una tenaglia.

Un consiglio: non fate i Superman e fatevi aiutare nello spostamento della vasca. Solitamente non è molto pesante ma, essendo particolarmente ingombrante, può essere difficoltoso spostarla soprattutto in un ambiente ristretto.

Inoltre se vi verrà il colpo della strega, ci metterete 4-5 giorni per la trasformazione della vasca in una doccia invece di uno solo. Dopo questa opportuna indicazione “medica”, proseguiamo con il nostro lavoro.

La sostituzione della vasca con una doccia richiede circa 3 metri quadrati di piastrelle e lo strumento di lavoro che bisogna utilizzare per tagliare le piastrelle, nel caso in cui le misure non coincidano, può essere un tagliapiastrelle di grandezza media.

Terza fase: montare il box doccia

Prima di tagliare le piastrelle misuratele con cura ed attenzione anche più di una volta, poiché l’incastro dovrà essere preciso al millimetro e se sbagliate sono dolori! In caso di errori anche millimetrici, infatti, avete fatto del lavoro inutile con conseguente perdita di denaro e di tempo.

La stima delle misure è un’operazione molto delicata, quindi è opportuno chiedere l’aiuto di un idraulico o un operaio esperto nella realizzazione di impianti sanitari.

A questo punto dovete impastare la colla-cemento per le piastrelle e applicarla con un frattazzo grosso dentato. Anche in questo caso dovete prestare particolare attenzione a calcolare con precisione lo spessore, soprattutto se il rivestimento è nei pressi della porta, affinché si possa aprire e chiudere senza problemi.

Potete usare lo stesso collante idrorepellente utilizzato per il rivestimento anche per la sostituzione del piatto doccia con la vasca, collegando così tutti i raccordi dello scarico.

Siamo arrivati al momento di montare il box doccia ma prima di procedere dovete aspettare almeno 24 ore.

Il box doccia sarà composto di 3 lati o di due 2 lati se è ad angolo. Infine, dovete applicare uno strato di silicone isolante nelle giunture, per poi fissarlo al pavimento con il fisher ed il trapano e la sostituzione della vasca con una doccia è finalmente ultimata.

montaggio box doccia

Costo della sostituzione della vasca in doccia

Avete un quadro completo su come recuperare spazio in bagno grazie alla sostituzione della vasca con una doccia, operazione che potete fare autonomamente con l’aiuto di personale esperto e qualificato oppure contattando una ditta specializzata nella ristrutturazione di bagni e nell'installazione di sanitari.

Vi resta solo da sapere qual è il costo della sostituzione della vasca in doccia. Naturalmente non esiste un prezzo fisso, poiché per trasformare la propria vasca in un box doccia ci sono numerose soluzioni ed è opportuno fare delle valutazioni con un tecnico specializzato anche in base ai vostri spazi ed alle vostre esigenze.

Le tempistiche della trasformazione della vasca in doccia sono variabili, in genere si va da un minimo di 2 giorni ad un massimo di 3 giorni per la realizzazione del lavoro, più 24 ore per l’asciugatura del silicone. Quindi calcolate che per circa 3-4 giorni non potete utilizzare il bagno o che comunque il suo uso è molto limitato.

Il costo della sostituzione della vasca in doccia può variare all’incirca da un minimo di 2.700 € ad un massimo di 9.000 € ma molto dipende ovviamente dal modello di bagno che desiderate.

Se decidete di rivolgervi ad una ditta esperta di installazione di sanitari, in ogni caso, potrete stare certi che vi garantirà tutti i seguenti servizi:

  • Studio e progettazione degli spazi bagno
  • Copertura con teli antipolvere
  • Rimozione della vasca da bagno
  • Taglio piastrelle necessarie
  • Pulizia carico e smaltimento macerie
  • Modifica calda/fredda e scarico
  • Ripristino intonaci grezzi e sottofondo massetto
  • Posa piatto doccia e posa piastrelle
  • Impermeabilizzazione
  • Montaggio doccia
  • Prova e collaudo bagno.
Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...