Il riciclo del fotovoltaico come risorsa della Green Economy

Immagine di anteprima per: Il riciclo del fotovoltaico come risorsa della Green Economy

Fotovoltaico e poi? Una domanda sensata e lungimirante, di fronte all'espansione costante del mercato del fotovoltaico. La prospettiva, per il 2050, è addirittura di un aumento del 1800% della capacità installata a livello mondiale. Una sana scelta sostenibile che, tuttavia, comporta il dover fare i conti con la vita "a scadenza" dei moduli fotovoltaici. Le cifre rendono ancora più urgente il dilemma: non oltre 34 anni, la Terra si ritroverà a dover gestire ben 78 milioni di tonnellate di vecchi pannelli ormai in disuso. Che fare, dunque, di questi preziosi strumenti di risparmio energetico quando non possono più essere utilizzati?

Una vera rivoluzione ecosostenibile, ha affermato Giancarlo Morandi, Presidente Cobat (Consorzio Nazionale Raccolta e Riciclo), deve poter assicurare una nuova vita a questi prodotti. Trasformandoli in nuove materie prime. I dati sono sorprendenti: grazie alle attuali tecnologie sul mercato è possibile recuperare un pannello al 98% del suo peso. Da un modulo di 21 kg. si possono ricavare, per esempio, 15 kg. di vetro, 2,8 kg. di materiale plastico, 2 kg. di alluminio, 1 kg. di polvere di silicio e 0,14 kg. di rame. Il passaggio di staffetta tra il prima e il dopo di un modulo fotovoltaico è, dunque, tutto all'insegna dell'utilità senza sprechi. Tant'è vero che il valore di tutte le materie ottenute dal riciclo e reinserite nel mercato potrebbe oltrepassare, entro il 2050, i 15 miliardi di dollari. I cicli e ricicli del solare sono un'opportunità a tutto tondo che non può essere sottovalutata.

Occorrono, dunque, politiche e normative idonee per sostenere e incentivare le industrie che riciclano i pannelli fotovoltaici. In Italia, il Cobat rappresenta una delle principali realtà all'interno della filiera della raccolta e del riciclo del fotovoltaico, dopo aver addirittura anticipato la Direttiva della Comunità Europea che, dal 2012, ha introdotto anche diversi modelli di finanziamento della raccolta differenziata dei pannelli solari.

Ciò che ancora risulta inadeguato è il livello di informazione dei cittadini italiani sull'argomento: secondo un'indagine realizzata da Osservatorio sul solare della Fondazione UniVerde e IPR Marketing, per monitorare in Italia il grado di conoscenza di tematiche e problematiche legate al solare e alla green economy, i dati sulla consapevolezza degli italiani riguardo al riciclo non sono entusiasmanti. Certo, l'87% del campione di intervistati considera importante il riciclo del fotovoltaico e il 64% si dichiara a favore del sostegno pubblico e degli incentivi a questa pratica. Ma solo il 26% ha risposto in modo adeguato sulle sorti dei vecchi pannelli in disuso.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...