Scegliere il sistema di antifurto di casa senza sbagliare

Immagine di anteprima per: Sistema Antifurto (consigli e accorgimenti)

Prima di scegliere il sistema di antifurto di casa e conoscere modelli e prezzi, considerate che deve adattarsi con la costra casa in tutto e per tutto, in modo tale da ottimizzarne tutte le funzioni e farvi dormire sonni tranquilli, anche grazie alle detrazioni fiscali di cui potete beneficiare. È una decisione che potete prendere tranquillamente in 9 fasi:

  • Fate una prima e fondamentale indagine di casa per sapere con certezza quante finestre e porte è necessario proteggere. Magari scrivetele su un post-it e non sbaglierete mai.
  • Determinate le posizioni possibili per il pannello di controllo e le tastiere. Vicino alla porta d'ingresso è generalmente una posizione comoda per una tastiera. Nella camera da letto o comunque vicino al letto, ad esempio.

Ecco uno schema di posizione (fonte: dabstertechnology.com)

  • Misurate la possibile distanza tra le finestre e le porte rispetto al pannello di controllo. Questo vi consente di sapere la lunghezza dei fili per connettere il sistema o la distanza di cui necessita un sistema wireless per comunicare con i sensori. Attenzione: potreste trovare difficile installare un allarme a fili in una casa già costruita
  • Considerate l’opzione di scegliere un sistema monitorato. Questi modelli sono collegati a una stazione di monitoraggio centrale che vi controlla la casa pagando un canone mensile. Un'alternativa meno costosa è quella di installare un sistema di monitoraggio in grado di comporre numeri di telefono utili preselezionati quando scatta l’allarme
  • Considerate le abitudini quotidiane della vostra famiglia! A qualcuno capita spesso di alzarsi nel bel mezzo della notte per uno spuntino o per andare in bagno? Avete un animale domestico che si aggira furtivo in casa? Beni preziosi per cui potrebbero servire più ricercate attrezzature di sicurezza - telecamere di sorveglianza, rilevatori fotografici o altro? Queste circostanze sembrano banali, tuttavia influenzano il tipo di sensori di movimento e i dispositivi di sicurezza fra cui potete scegliere e il modo in cui saranno installati.

  • Un allarme wireless o senza fili in generale dovrebbe essere in grado di controllare tutta la casa. Ogni finestra, porta e dispositivo integrato nel sistema si considera zona sorvegliata. Il numero di zone di un sistema può variare secondo il produttore. Alcuni possono monitorare fino a 28 zone senza fili, quantità più che sufficiente a coprire una abitazione di grandezza media
  • Se scegliete un sistema a fili, l'installatore dovrà praticare fori nelle pareti. Se scegliete un sistema wireless, accertatevi che la gamma di trasmissione sia abbastanza ampia da coprire l'intero locale e che il sistema sia in grado di raggiungere la zona più lontana dal pannello di controllo
  • È importante scegliere un sistema che funzioni a sensori di sicurezza, quindi quelli per il monossido di carbonio (CO), i rilevatori di gas, rilevatori di allagamento ecc. Meglio ancora se il sistema che scegliete può includere pulsanti di emergenza personali e quelli antipanico
  • Il sistema di allarme domestico scelto deve essere facile da usare. Certo, esistono le istruzioni, ma semplificarsi la vita dall’inizio è molto più semplice. Verificate con l’installatore che l'aggiunta di nuovi codici o utenti sia un processo intuitivo, in famiglia tutti dovrebbero imparare rapidamente a usarlo

La prima regola per scegliere un antifurto di casa non è quindi buttarsi sul più costoso o sulla marca più nota ma sapere dove e come va sistemato e in questo possono aiutarvi solo gli esperti. Chi ben comincia…si sa.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...

Confronta preventivi nelle città più cercate