Sei già registrato?
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona

3 modalità per impermeabilizzare tetti in legno

Immagine di anteprima per: 3 modalità per impermeabilizzare tetti in legno

In una ricerca che punta sempre più all'utilizzo dei materiali naturali, il legno è diventata una delle scelte per eccellenza da utilizzare per la realizzazione della propria casa. Si usa il legno per le strutture portanti e per i rivestimenti, oltre che, naturalmente, per gli arredi interni e per i tetti. Impermeabilizzare tetti in legno è facilissimo con i nuovi prodotti che esistono oggi in commercio.

I tetti in legno sono molto resistenti, eleganti ed efficienti perchè offrono un elevato potere isolante e termico, riparando sia dal caldo e dal freddo, che dall'inquinamento acustico, tenendo lontani i rumori esterni. 

foto: tetto in legno sotto la pioggia

Non dimenticatevi però che è importante effettuare una manutenzione dei tetti in legno continua ed accurata per preservare il loro buono stato nel tempo, differente a seconda dell'utilizzo che si fa del legno stesso. Nel caso dei tetti, l'impermeabilizzazione è uno degli aspetti più importanti che dovete considerare e, soprattutto, dovete sempre considerare le differenti possibilità per effettuare una buona impermeabilizzazione, che può essere diversa a seconda del tipo di copertura in legno da isolare. 

L'impermeabilizzazione del tetto in legno va quindi sempre effettuato con attenzione e, a seconda delle modalità utilizzate, dovrete ripeterla a distanza di tempo più o meno regolare. Infatti, anche i migliori prodotti per l'impermeabilizzazione del tetto in legno con il tempo perdono le loro caratteristiche, soprattutto a causa dell'alternarsi delle condizioni atmosferiche di sole e pioggia, gelo e disgelo. Ma quali materiali dovete scegliere per meglio impermeabilizzare i tetti in legno?

La scelta può variare sia a seconda del tipo di tetto che a seconda di fattori soggettivi, ma i tre mezzi maggiormente utilizzati sono le membrane, le guaine impermeabilizzanti e le resine per il legno. Vediamo una ad una queste tre modalità di impermeabilizzazione dei tetti in legno

1. Le membrane per impermeabilizzare i tetti in legno

Uno dei metodi più utilizzati per impermeabilizzare il legno dei tetti è quello di utilizzare membrane bituminose o le più moderne membrane autoadesive.

Tali membrane per impermeabilizzare tetti in lengo sono fondamentali per evitare infiltrazioni di acqua (anche nelle forme di neve o ghiaccio), attraverso la struttura del tetto, ma, allo stesso tempo, devono essere fatte di materiali che permettono al legno di respirare.

Uno dei problemi maggiori, infatti, in caso di utilizzo di membrane non adatte allo scopo, è quello di impermeabilizzare il legno del tetto in modo eccessivo, non permettendo quindi la traspirazione di questo materiale naturale che trattiene i vapori all'interno creando macchie e problemi di umidità.

 Foto: membrana impermeabilizzante per tetto in lengo

Membrane bituminose per impermeabilizzare tetti in legno

Le membrane classiche per impermeabilizzare tetti in legno sono quelle bituminose che vanno installate da personale qualificato perché le modalità di stesura sono complesse e a rischio incendio. 

Molto più semplici da installare sono invece le membrane autoadesive, che possono presentare un unico punto a sfavore, ossia che l'adesivo potrebbe cedere se sottoposto a calore eccessivo e continuo, come il sole eccessivo di certe torride estati. 

Le membrane autoadesive per impermeabilizzare tetti in legno

Nonostante la maggiore semplicità con cui si possono installare le membrane autoadesive non dovete credere che l'applicazione sia immediata e che non sia necessaria una preparazione della zona da impermeabilizzare.

Non solo: a seconda del tipo di tetto, ossia se esso sia piano o inclinato e, se inclinato a seconda del grado di inclinazione, possono cambiare le modalità di preparazione per l'installazione delle membrane impermeabilizzanti per tetti in lengo. Ancora, se il tetto è di tipo ventilato o meno, si devono considerare una serie di differenze nella modalità per impermeabilizzare il tetto in legno. 

In ogni caso, prima di passare tali membrane, bisogna sempre procedere alla preparazione del piano di posa. Per questo scopo bisognerà utilizzare solo ed esclusivamente materiali dichiarati idonei, che siano pretrattati con funghicidi ed insetticidi e che siano perfettamente asciutti nel momento di applicazione.

Quando per il piano di posa vengono utilizzati pannelli di derivazione del legno industriale, potete avere la certezza che il tasso di umidità interna è molto basso. In caso invece di tavolati di legno massiccio potreste correre il rischio di ritrovarvi con un'umidità intrinseca delle tavole per cui dovete avere la certezza che esse siano perfettamente stagionate. In caso contrario il rischio maggiore è quello di una cattiva adesione della membrana autoadesiva sul piano di posa, con tutti i conseguenti problemi che questa situazione porterebbe. 

Una volta stese le membrane secondo le modalità che vengono indicate dalle diverse case di produzione, anche a seconda dei diversi materiali su cui vengono utilizzate, può rendersi necessaria una protezione ulteriore, solitamente effettuata con uno scudo di tegole. Naturalmente, questo ulteriore passaggio dipende anche dall'inclinazione del tetto in legno, dal fatto che esso sia ventilato o privo di isolamento termico e dalle caratteristiche atmosferiche della zona in cui vivete. 

2 I tuoi dati
3 Conferma
Confronta preventivi per ottenere una Perizia Fonometrica
I campi con l’asterisco * sono obbligatori
Più informazioni inserirai, più i preventivi che riceverai saranno accurati e puntuali.
2 I tuoi dati
3 Conferma
Completa i tuoi dati e crea la tua richiesta di preventivo.
Cliccando su "Ricevi codice di verifica", riceverai un SMS per confermare il tuo numero di telefono.
Se l'hai ricevuto entro 30 secondi, prova di nuovo.
Cliccando su Conferma dichiari di aver letto ed accettato termini e condizioni del servizio Fazland.

2. Guaina impermeabilizzante per tetti in legno

Impermeabilizzare un tetto in legno con guaine richiede, come per le membrane, una certa professionalità.

Una guaina impermeabilizzante per il tetto, infatti, necessita della saldatura a fiamma dei differenti teli che vanno prima preparati, ossia riscaldati e applicati sulle differenti parti di giuntura per assicurare la massima tenuta alle infiltrazioni d'acqua.

Foto: saldatura guaina impermeabilizzante per tetti in legno

Ma la preparazione del tetto prima dell'impermeabilizzazione non si ferma a questo, visto che dovete avere la certezza che le giunture stesse siano ben saldate e, inoltre, dovete procedere a tappezzare eventuali parti lesionate o bucate.

Ancora, per avere la massima certezza sulla tenuta della guaina impermeabilizzante per il tetto, dovreste sempre eliminare le parti di legno che non sembrano ben conservate o che appaiano poco compatte. Un lavoro fatto da professionisti edili prevederebbe anche la scansione ad infrarosso per evidenziare eventuali macchie d'umidità o veri e propri ristagni d'acqua, sia all'interno del legno stesso che nelle parti sottostanti una eventuale precedente guaina impermeabilizzante.

Quando decidete di impermeabilizzare tetti in legno con guaine specifiche, dovete considerare che esistono differenti possibilità: esistono, infatti, guaine che hanno capacità di impermeabilizzazione differenti, guaine impermeabilizzanti liquide per applicazioni rapide e per un facile raggiungimento di ogni angolo, guaine impermeabilizzanti temporanee, perfette per 'tamponare' prima di procedere a lavori di impermeabilizzazione del tetto in legno più importanti.

Naturalmente, la scelta della guaina varia anche in funzione del tipo di tetto da impermeabilizzare, o meglio dalle temperature della zona in cui è costruita la casa e dalla presenza o meno di esposizione diretta al sole.

Non tutte le guaine impermeabilizzanti per tetti in legno, infatti, hanno lo stesso potere di resistenza al sole, per cui, per non dover effettuare manutenzioni continue, dovreste sempre fare attenzione alle caratteristiche tecniche delle guaine impermeabilizzanti che scegliete.

Un fattore che agevola invece la tenuta dell'impermeabilizzazione del tetto in lengo è che i tetti non vengono 'consumati' dal continuo calpestio come può succedere in caso di impermeabilizzazione di terazzi o balconi, per cui i lavori di impermeabilizzazione che andate ad eseguire, se fatti con le giuste metodologie, possono avere una durata molto maggiore rispetto a qualunque altra area da impermeabilizzare. 

Come avrete notato, per poter scegliere la guaina giusta per il vostro tetto sarebbe utile richiedere un preventivo per impermeabilizzazione del tetto ad un'impresa edile professionista che saprà consigliarvi la soluzione migliore.

L'applicazione delle guaine impermeabilizzanti per tetti in legno

Come per l'applicazione delle membrane, anche nel caso delle guaine si rende necessaria la preparazione della superficie di posa, per migliorare le capacità di adesione del materiale impermeabilizzante e per assicurarsi una migliore tenuta nel tempo. La modalità di preparazione della superficie è molto simile a quella delle membrane, per cui non verrà ripetuta in questa sede.

Va però evidenziato che, in caso di guaine impermeabilizzanti esposte, si rende necessario una protezione, da effettuare con vernici specifiche, solitamente caratterizzate da un alto potere riflettente ed arricchite con pigmenti di alluminio. Questa scelta viene effettuata per mantenere quanto più bassa possibile la temperatura delle guaine che, altrimenti, potrebbero venire danneggiate dall'elevato calore, soprattutto in caso di tetti molto esposti al sole.


Come già accennato in precedenza, dovreste effettuare la manutenzione dei tetti con scadenza regolare, ma i tempi dipendono molto dal tipo di materiale utilizzato e dall'esposizione del tetto stesso. Ricordatevi anche che, qualora il lavoro di impermeabilizzazione del tetto in lengo non venga effettuato da un professionista, ma in modalità 'fai-da-te', tutte le istruzioni relative alla modalità di preparazione della posa, di stesura della guaina e di verniciatura successiva, ma soprattutto quelle relative ai tempi di attesa tra i differenti passaggi vanno rispettate alla lettera. La fretta, infatti, e il mancato rispetto delle indicazioni tecniche, possono rischiare di invalidare il vostro lavoro di impermeabilizzazione del tetto in legno.

2. Le resine per il legno

Un altro modo che potete utilizzare per impermeabilizzare il tetto in legno è quello di scegliere le resine impermeabilizzanti, in particolare le resine poliuretaniche, epossidiche o acriliche, tutte caratterizzate da un elevato grado di impermeabilizzazione.Foto: resina impermeabilizzante per tetti in lengo

Si tratta di prodotti che trovano largo impiego per l'impermeabilizzazione di superfici più o meno ampie, e risultano perfetti per 'riparare' una falla nel sistema di impermeabilizzazione del tetto in legno. L'azione impermeabilizzante delle resine per il legno si basa sulle loro caratteristiche chimico-fisiche: quando passate sulla superficie di interesse, infatti, le resine penetrano attraverso la struttura rendendola più rigida e bloccando, in tal modo, il passaggio di vapori o acqua. 

La maggior parte delle resine che si utilizzano per impermeabilizzare i tetti in legno sono monocomponenti, ossia sono già pronte all'uso e non vanno miscelate con altri elementi, quali acqua, olio o altro.

Tutte le resine per il legno hanno una serie di caratteristiche in comune e alcuni parametri differenti, che le rendono idonee per le diverse tipologie di legno. Sicuramente, un aspetto comune è la modalità di preparazione per le superfici che devono accogliere le resine: esse, infatti, devono essere pulite al meglio, private di polveri o eventuali parti deboli, facili alla rottura.

Inoltre è fondamentale che le superfici da trattare siano ripulite da ogni forma di muffa o sostanza grassa, visto che tutte queste possibilità pregiudicherebbero una perfetta adesione delle resina e, di conseguenza, il risultato finale del lavoro. 

Le differenze tra le diverse tipologie di resina impermeabilizzante, invece, sono prettamente dovute a due fattori, ossia alla composizione e all'azienda di produzione. Le differenti resine possono essere applicate in modi differenti, con pennelli o con rulli, possono essere necessarie più mani o un'unica passata e, soprattutto, possono asciugarsi e quindi indurirsi in maniera differente.

La velocità di indurimento dipende sia dal tipo di resina, sia dalla temperatura alla quale si effettua il lavoro. Le temperature più calde, infatti, permettono alla resina di attivarsi prima: si può passare infatti dalle 8-10 ore a temperature di 10 °C a poco più di 40 minuti per temperature intorno ai 30°C. 

Se utilizzate una resina nel modo corretto, il successo è assicurato, visto che questi materiali hanno un'elevata resistenza sia agli agenti atmosferici che alle aggressioni chimiche, non meno importanti quando si pensa ai fenomeni di inquinamento atmosferico e di piogge acide

Foto: Snoopy che dorme sul suo tetto sotto la pioggia

Un particolare da evidenziare è che, nonostante le resine creino un indurimento del legno con conseguente impermeabilizzazione, in tale indurimento resta sempre molto elevata una componente elastica, che permette alla zona impermeabilizzata di non fratturarsi a seguito di deformazioni stagionali. Inoltre le resine permettono di conservare intatta la traspirazione del legno, per cui, pur non permettendo l'accesso di acqua e neve, allo stesso tempo assicurano la traspirazione e la liberazione dei vapori che regolarmente si formano all'interno della casa, nelle intercapedini e nei diversi spazi. 

Lascia il tuo commento
Fazland
chiedi, confronta, risparmia
Fazland è un servizio che ti permette di ricevere e confrontare gratuitamente fino a 5 preventivi di professionisti di settori diversi, senza impegno, per risparmiare tempo e denaro.
Con Fazland saprai di aver fatto la scelta migliore per le tue esigenze!
Guarda il nostro Spot TV
Da oggi così si fa!
Confronta preventivi gratis per:
Trova idee e ispirazione sul nostro blog.
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Se vuoi avere maggiori informazioni o negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie clicca qui. Premendo il tasto Accetto acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto