4 lavori di manutenzione straordinaria da fare in casa prima dell'inverno

Immagine di anteprima per: 4 lavori di manutenzione straordinaria da fare in casa prima dell'inverno

Prima che arrivi l’inverno è opportuno eseguire alcuni lavori in casa di manutenzione ordinaria ma soprattutto straordinaria.

Se desiderate ristrutturare casa, imbiancare casa o eseguire qualsiasi altro lavoro è meglio farlo quando il tempo lo permette ancora; diversamente in inverno, con l’arrivo di pioggia, vento e freddo portare a termine determinati lavori può risultare particolarmente difficoltoso. Le intemperie del tempo infatti rischiano di interrompere in continuazione i lavori, prolungandoli eccessivamente.

I lavori di manutenzione ordinaria, come la pulizia della casa, della piscina e del giardino, possono essere eseguiti in totale autonomia.

foto: manutenzione ordinaria

Quando si tratta di lavori di manutenzione straordinaria invece è consigliabile contattare una ditta esperta in base agli interventi che sono necessari. Affinché una casa sia sempre efficiente e sicura deve essere controllata di continuo, in modo da preservare al meglio il suo stato di conservazione per il benessere di chi ci vive. È consigliabile attenersi ad un calendario degli interventi grazie al quale intervenire tempestivamente appena si manifesta qualche danno, con un notevole risparmio.

Per avere una casa “a prova di bomba” ecco un elenco del 4 lavori di manutenzione straordinaria da fare in casa prima dell’inverno.

1. La sostituzione degli infissi

La sostituzione infissi, un lavoro necessario per fare in modo che la casa sia costantemente riscaldata e garantisca un ottimo risparmio energetico. Se gli infissi sono danneggiati infatti c’è il rischio di dispersione energetica, che oltre a rendere la casa più fredda causa anche notevoli rincari sulla bolletta elettrica.

Lo stato di conservazione e la durata degli infissi dipendono dal loro materiale e dall’età dei serramenti. Gli infissi in pvc e gli infissi in alluminio non richiedono una manutenzione particolare, in quanto sono particolarmente resistenti all’esposizione continua agli agenti atmosferici. Gli infissi con una struttura lignea, soprattutto se molto vecchi, possono presentare problemi di usura. Tuttavia tutte le tipologie di infissi possono presentare delle problematiche relative al meccanismo di chiusura, al fissaggio del serramento nella muratura e alla ferramenta dopo diversi anni.

Se i serramenti sono in legno bisognerebbe fare almeno due controlli all’anno: uno prima dell’estate ed un altro prima della primavera. Controllando continuamente lo stato di conservazione degli infissi, è possibile individuare eventuali danni e quindi intervenire in modo tempestivo prima che il problema diventi più serio.

Inoltre, indipendentemente dal materiale, bisogna prestare grande attenzione alla verifica di stabilità e integrità delle guarnizioni di contatto. In questo modo gli infissi garantiranno un notevole risparmio energetico, comfort climatico ed una casa riscaldata.

Per questa tipologia di lavori rivolgetevi ad una ditta esperta del mestiere, informandovi anche sugli incentivi statali relativi alla sostituzione infissi.

2. Rifacimento tetto

foto: manutenzione tetto

Il rifacimento tetto è un’altra opera di manutenzione straordinaria da portare a termine prima dell’inverno, poiché col freddo e con la pioggia sarebbe impossibile.

L’intervento dipende soprattutto dal tipo di manto utilizzato per il tetto, in quanto ogni materiale ha una resistenza ed una durata diverse. Di conseguenza l’usura ed il degrado possono manifestarsi in tempi diversi ed in modi diversi.

Il tetto con le tegole presenta soprattutto problemi di disallineamento degli elementi di falda, dei terminali di colmo e della loro fessurazione; il tetto in metallo è sottoposto a problemi di ossidazione delle lastre e della relativa corrosione dei sistemi di fissaggio. I rischi principali per il tetto in guaina sono il distacco dei lembi, i rigonfiamenti ed il deterioramento superficiale.

Ogni copertura ha determinate caratteristiche, quindi gli interventi per il rifacimento del tetto devono essere portati a termine in maniera diversa. Ogni tipologia di tetto richiede però dei controlli visivi periodici almeno una volta all’anno, per evitare problemi seri di infiltrazione.

Le infiltrazioni però non sempre sono visibili ad occhio nudo, per questo è opportuno rivolgersi ad una ditta esperta di manutenzione per un controllo approfondito del proprio tetto.

È buona norma eseguire una pulizia costante dei punti di raccolta delle acque piovane, rimuovendo così foglie ed altri eventuali detriti. Bisogna eseguire dei controlli anche intorno al perimetro della canna fumaria e ai telai dei lucernari.

Un tecnico esperto, dopo un sopralluogo, saprà indicarvi i lavori eventuali da svolgere in caso di danni. Se il problema dovesse risultare particolarmente grave, consultate una ditta professionale ed affidabile per il rifacimento tetto.

3. I danni alle facciate

Le facciate possono presentare problemi diversi anche in base alla tipologia di materiale di finitura.

Sulle facciate con intonaco termico rasato spesso compaiono macchie superficiali a causa dell’umidità, con rischi di fessurazioni e di distacchi del materiale. Per le facciate ventilate o rivestite invece è necessaria una verifica attenta sulle lastre o sulle piastrelle e sugli elementi di tenuta.

Dovrebbe essere eseguito almeno un controllo visivo annuale, oppure un controllo tattile o con strumentazioni specifiche per testare il livello di stabilità e di usura delle facciate. Le facciate sono esposte 24 ore su 24 agli agenti atmosferici ed allo smog, quindi il deterioramento e l’usura sono conseguenze naturali ed inevitabili.

Hanno bisogno di un controllo ancora più approfondito le facciate rivolte verso nord oppure verso fonti di vibrazione, di bagnature o di carbonatazione. Anche le facciate dai colori scuri devono essere controllati periodicamente, poiché a causa dell’assorbimento del calore in seguito all’irraggiamento solare rischiano di provocare shock termico al materiale.

In questi casi per riparare eventuali danni alle facciate è opportuno rivolgersi a ditte specializzate.

4. Sostituzione caldaia

foto: manutenzione straordinaria caldaia

Altro intervento di manutenzione straordinaria è la sostituzione caldaia, poiché è di fondamentale importanza ridurre al minimo i consumi energetici ed allo stesso tempo rispettare maggiormente l’ambiente.

La sostituzione caldaia, oltre a garantire un notevole risparmio energetico in modo ecologico, permette di accedere all’ Ecobonus 65% che la Legge di Stabilità ha prorogato fino al 31 dicembre 2016.

L’ecobonus è una detrazione fiscale concessa a chi realizza interventi mirati ad aumentare il livello di efficienza energetica degli edifici già esistenti e dotati di un impianto di riscaldamento. I potenziali beneficiari di questa detrazione sono persone fisiche, professionisti, privati, società ed imprese. La detrazione fiscale si estende per 10 anni, dal momento che viene ripartita in 10 quote annuali dello stesso importo.

Se state pensando alla sostituzione caldaia ricordatevi che per accedere all’ecobonus l'immobile deve essere:

  • accatastato o con la richiesta di accatastamento in corso al momento della richiesta della detrazione;
  • dotato di un impianto di riscaldamento;
  • in regola con il pagamento di eventuali contributi.

Da un punto di vista tecnico l’intervento deve portare ad una sostituzione totale o parziale del vecchio generatore termico, e la nuova caldaia a condensazione può essere ad aria oppure ad acqua. La caldaia deve necessariamente avere un rendimento termico utile a carico, uguale al 100% della potenza termica utile nominale. Inoltre, se sono compatibili, devono essere installate delle valvole termostatiche a bassa inerzia termica su tutti i corpi scaldanti.

L’elenco dei 4 lavori di manutenzione straordinaria da fare in casa prima dell’inverno finisce qui, ora avete sicuramente un quadro più completo degli interventi da eseguire per un’abitazione efficiente e sicura.

Affidatevi sempre a ditte esperte e qualificate per le varie tipologie di lavoro, perché la sicurezza e l’efficienza della casa sono i primi requisiti indispensabili per vivere sereni tra le proprie mura domestiche.

 

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...