5 benefici delle cure termali

Immagine di anteprima per: 5 benefici delle cure termali

Le cure termali sono dei particolari trattamenti che hanno finalità curative, riabilitative e disintossicanti che sfruttano i benefici delle acque sorgive.

L’acqua termale è composta da alcuni elementi come cloro, zolfo, iodio, ferro e microelementi di altre sostanze a temperatura naturale e con particolari caratteristiche fisiche e chimiche. Il territorio italiano è ricco di stabilimenti di acque termali, che venivano sfruttati fin dall’antichità ai tempi dei Romani, che furono i pionieri delle spa.

La cura attraverso l’acqua termale viene definito crenoterapia, che può essere interna o esterna. Si parla di crenoterapia interna quando c’è un’assunzione dell’acqua minerale termale; si parla di crenoterapia esterna quando invece si segue un percorso benessere a base di fanghi, grotte e balneoterapia. Le acque termali possono essere assunte per via orale oppure tramite fanghi, bagni, aerosol ed irrigazioni.

Le acque termali, a seconda delle loro caratteristiche, possono apportare notevoli benefici all’organismo umano, in quanto sono in grado di curare patologie dell’apparato respiratorio (asma, bronchite, sinusite), problemi della pelle (eczemi e psoriasi), malattie del sistema osteoarticolare (artrosi, calcolosi o disfunzioni dell’apparato urinario) e malattie del sistema digestivo (dispepsia). Se soffrite di qualcuna di queste malattie, d’accordo con il vostro medico vi consiglio di rivolgervi ad un centro benessere e richiedere tutte le informazioni necessarie per risolvere il vostro problema.

Analizziamo adesso i 5 benefici delle cure termali.

terme

1. Il potere disinfiammante dello zolfo e del bicarbonato di sodio

Bisogna innanzitutto menzionare lo zolfo ed il bicarbonato di sodio, che hanno una notevole azione antinfiammatoria sulle cartilagini articolari. Lo zolfo soprattutto è un elemento chimico molto interessante, presente nella composizione di tutte le cellule del corpo e dei tessuti come la cute, la cartilagine, i tessuti nervosi, dell’apparato respiratorio ed alcuni ormoni e vitamine.

Lo zolfo ha un effetto benefico sulla crescita e sulla rigenerazione dei tessuti, sull’attività dei muscoli scheletrici e del cuore, sulla formazione degli anticorpi e sull’attività dell’emoglobina. La carenza di zolfo può quindi determinare in alcune malattie, come quelle reumatiche, quelle dermatologiche, quelle respiratorie e quelle ginecologiche, l’insorgere di malattie anche piuttosto gravi. Per sopperire alla carenza di zolfo è quindi consigliabile seguire delle cure termali sulfuree per integrare tale elemento ed impedire il sopraggiungere di patologie.

Dopo una cura termale a base di zolfo il corpo sarà più tonico grazie all’assunzione di questo elemento, chiamato non a caso dai greci l’elemento divino.

2. Benefici delle cure termali sulle malattie respiratorie

terme

Sono numerose le terme dove seguire delle cure termali contro le malattie respiratorie. Viene in genere utilizzata una terapia inalatoria, che può essere affiancata dall’antroterapia e dalla balneoterapia.

L’obiettivo della terapia termale è favorire per l’apparato respiratorio un potenziamento delle difese immunitarie tramite trattamenti di fanghi, bagni ed idropinoterapia. Dopo un primo ciclo di terapie già sono evidenti alcuni miglioramenti, come una minor difficoltà all'espettorazione, riduzione della sintomatologia dolorosa, ridotto ristagno delle secrezioni ed altri ancora.

Nel corso della terapia inalatoria la tosse può anche aumentare a causa della fluidificazione e della mobilizzazione delle secrezioni, ma variano in meglio le sue caratteristiche. Non è più infatti una tosse secca ma produttiva, inoltre nel corso delle stagioni la tosse si attenua notevolmente. Per garantire il mantenimento dei risultati ottenuti, bisogna seguire un ciclo di terapia inalatoria per almeno tre anni, ma è consigliabile continuarla anche dopo.

I bagni termali sono particolarmente indicati anche per patologie all’orecchio, come l'otite cronica catarrale, l'otite cronica purulenta cronica e la stenosi tubarica. Per tali patologie è consigliabile seguire trattamenti come docce nasali micronizzate, irrigazioni nasali, aerosol sonico e inalazioni di vapore.

Le acque termali generano automaticamente un’azione vasodilatatoria con un relativo aumento della composizione sierosa del muco e delle capacità della clearance mucociliare. In sostanza verranno migliorate le capacità respiratorie e diventerà più facile eliminare le impurità.

Rivolgendovi ad un centro benessere ben attrezzato e qualificato, potete scegliere diversi pacchetti benessere in base alle vostre necessità ed esigenze.

3. Effetti benefici delle acque termali: il rafforzamento del sistema immunitario ed altri benefici per il corpo

Le cure termali hanno un notevole potere di stimolazione del sistema immunitario, favorendo la produzione di immunoglobuline secretorie e circolanti. Le acque termali sono consigliate anche per il trattamento di patologie di tipo infiammatorio dell’apparato genitale femminile, come vaginite cronica con leucorrea e sclerosi del connettivo.

Da ricordare anche le proprietà antisettiche delle acque termali, grazie alla presenza di sali alogeni come iodio e cloro, che garantiscono il potenziamento degli enzimi presenti nei globuli bianchi, che favoriscono la distruzione di elementi esterni all’organismo, come i batteri. Le acque termali hanno un effetto benefico anche sulla tiroide e sull’apparato genitale, in quanto stimolano la sintesi di gonadotropine e la capacità di contrazione delle tube, favorendo anche la regolazione del ciclo mestruale.

4. I benefici dei fanghi termali

fanghi

I fanghi termali sono tra le migliori cure di bellezza della pelle, perché sono naturali, e garantiscono anche un notevole benessere psico-fisico. La fangoterapia può essere molto utile per le infiammazioni e per curare reumatismi, artrite e artrosi.

Un trattamento a base di fanghi termali combatte lo stress inducendo un rilassamento muscolare, allo stesso tempo purificando e disintossicando la pelle che diventa anche più liscia e morbida. La fangoterapia, con un effetto drenante ed anticellulite, favorisce anche la circolazione sanguigna. Per le donne può essere molto interessante sapere che esistono determinati fanghi termali salso-bromo idrici e di estratti di quillaja saponaria, trigonella, kigelia e luppolo in grado di tonificare il décolleté.

Per godere appieno dei benefici dei fanghi termali, e soprattutto nelle giuste modalità, bisogna rivolgersi ad un centro benessere specializzato che segua tutte le regole necessarie. La temperatura del fango deve essere di circa 50 gradi, con una media di 47 gradi. La durata dell’applicazione di norma non dovrebbe superare mai i 15-20 minuti, con una sola applicazione giornaliera.

Dopo aver rimosso il fango bisogna effettuare un bagno in acqua normale o minerale ad un temperatura di 37-38 gradi. E’ opportuno osservare un giorno di riposo dopo quattro giorni, ed il trattamento non dovrebbe superare le 12-15 applicazioni.

5. Ritrovare il benessere psico-fisico con le cure termali

Tra i 5 benefici delle cure termali bisogna ricordare gli effetti positive anche sulla psiche. I vantaggi per la salute dell’individuo sono evidenti, ma bisogna ricordare che oltre al corpo tali trattamenti apportano notevoli vantaggi anche alla mente. Un soggiorno alle terme, anche breve, è in grado di regalare un notevole benessere fisico e mentale prolungato nel tempo, che garantisce un maggiore relax, un rilassamento muscolare ed una distensione dei nervi.

E’ stato dimostrato che i benefici delle terme investono anche la psiche dell’individuo che si sottopone a tali trattamenti. Una frequentazione abituale di terme e spa ha evidenziato un miglioramento della salute fisica e mentale, tra cui una migliore qualità del sonno e meno giorni di assenza per malattia dal lavoro. L’organismo percepisce favorevolmente gli effetti benefici delle cure termali e dei trattamenti a base di acqua termale, favorendo l’equilibrio psico-fisico dell’individuo e promuovendo un benessere generale. In questo modo è possibile curare meglio alcune malattie e gestirle in modo corretto anche a livello psichico.

Se soffrite di qualche malattia, consultate il vostro medico e valutate quale sia il percorso benessere più adatto alle vostre esigenze. Recarsi ad un centro benessere qualificato però può essere molto utile anche per staccare la spina, ricaricare le pile e passare una giornata in totale relax lontani da problemi e schiamazzi, con il rilassante rumore delle acque termali in sottofondo.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...