9 trucchi per superare un esame facilmente

Immagine di anteprima per: 9 trucchi per superare un esame facilmente

Come diceva Eduardo De Filippo “gli esami non finiscono mai”: dalle scuole medie all’esame di maturità, fino agli esami universitari. Ci sono poi gli esami nel lavoro e gli esami della vita, ma quello è un altro discorso, in quel caso non si possono prendere lezioni private; per il momento limitiamoci a quelli scolastici ed universitari.

Sono diversi i nemici contro cui deve lottare ogni studente quando vuole superare un esame. C’è chi soffre di ansia da prestazione e pur avendo studiato arriva all’esame troppo nervoso; chi ha problemi di memorizzazione, e nonostante ripeta tantissime volte non riesce a ricordare determinati passaggi; e poi c’è la fortuna, che conta in ogni cosa della vita.

Potete presentarvi all’esame sicuri di spaccare il mondo avendo studiato tutto il libro, ma il professore potrebbe chiedervi proprio quell’unico paragrafo piccolo ed insignificante che avete letto di sfuggita. O, al contrario, vi presentate all’esame come una vittima sacrificale senza aver studiato niente o quasi, ed il professore vi chiede esattamente quelle pochissime poche che conoscete bene.

Poi potete fare l’esame con l’assistente cordiale e accondiscendente anche largo di manica con i voti, o viceversa beccare quell’assistente odiato e temuto da tutti che ha come hobby preferito bocciare gli studenti. 

Contro tutti questi problemi, ecco 9 trucchi per superare un esame facilmente.

1. Stilare un programma e studiare in maniera intelligente

to do list

Per superare un esame la prima cosa da fare è stilare un programma e studiare in maniera intelligente, che non significa certo sfogliare il libro velocemente gli ultimi giorni cercando di memorizzare quante più nozioni possibili. Stilare un programma significa stabilire un piano di studio per la mattina e per il pomeriggio, ottimizzando così il tempo a disposizione.

Procuratevi tutte le esercitazioni precedenti degli altri esami, sul web ci sono dei forum di studenti dove poterli reperire. Mentre studiate tenete a portata di mano acqua, qualche spuntino sfizioso, caffè ed altre merendine, soprattutto il cioccolato fondente che secondo alcuni studi migliora le funzioni cognitive..

2. Prendere appunti in maniera divertente

Alcuni esami, di inglese, di chimica o di fisica, possono risultare particolarmente ostici, ed alcune lezioni molto noiose. Tuttavia prendere appunti durante le lezioni è sempre importante. Per rendere il tutto più divertente potete usare evidenziatori di vari colori: magari il giallo per i concetti principali, il verde per evidenziare le date, l’azzurro per ricordare nomi importanti e così via. In questo modo troverete subito le informazioni che vi interessano quando ripassate.

Si possono anche realizzare grafici, diagrammi e cartine per focalizzarsi meglio su determinati aspetti. L'importante è avere un metodo di studio, ognuno ha il suo, studiando sempre nello stesso modo sarà più semplice per voi memorizzare argomenti nuovi. Nel caso in cui non doveste ancora possederne uno vostro frequentando lezioni private potrete trovare il metodo che più vi soddisfa.

3. Come gestire l’ansia durante un esame

L’ansia è un altro problema con il quale gran parte degli studenti deve fare i conti.

Come gestire l’ansia?

Il primo consiglio è di non studiare il giorno dell’esame, una cosa che non fa altro che aumentare lo stress e generare ulteriore confusione. Fatevi accompagnare da un amico, il quale oltre a infondervi fiducia vi impedirà la classica fuga adottata da molti studenti sopraffatti dall’ansia. A volte basta cercare un esperto in quella materia che possa darvi lezioni private, ripetendo insieme a lui potrete acquisire più autostima e ridurre al minimo l'ansia pre-esame.

Infine un buon metodo è quello di rivelare al professore di soffrire di ansia, che più si nasconde e più aumenta. Il professore con ogni probabilità vi metterà a vostro agio, dicendovi di rilassarvi e tranquillizzarvi. Prima di rispondere ad una domanda fate ordine mentale, un bel respiro e rispondete con la massima calma.

Mentre studiate a casa un metodo da conoscere su come gestire l’ansia è quello dell’aromaterapia: disseminare la stanza di aromi ed oli profumati aiuta a rilassarsi maggiormente in vista dell’esame.

4. “Bypassare” la domanda del professore

Ad un esame può capitare che il professore vi faccia una domanda di cui conoscete solo parzialmente la risposta, o ricordate solo qualche piccola informazione.

Potete provare questo trucco: partendo dalla domanda del professore cercate di “bypassarla” , provando ad agganciarvi a qualche argomento che invece conoscete bene. Non vi garantisco che questo “escamotage” funzionerà, il professore potrebbe riportarvi al nocciolo della domanda ed in quel caso…siete stati colti in flagranza!

Tuttavia tentare non costa nulla, l’importante è parlare e dimostrare al professore di conoscere le cose anche se non sapete rispondere con precisione a qualche domanda.

5. Studiare in ambienti diversi

Studiare sempre nello stesso ambiente a lungo andare può stancare il cervello, che invece secondo alcuni studi fa delle associazioni tra ciò che accade e l’ambiente circostante. Può quindi essere utile studiare la botanica in un giardino, oppure la storia in un castello o ancora l’arte in un museo e la fisica in un laboratorio. 

Per gli abituè dello studio in camera, può essere efficace e divertente passare dalla scrivania al divano dal divano al letto e se c'è bel tempo perchè non approfittare per studiare all'aria aperta.

6. Prendersi delle pause e studiare con gli amici

studiare con amici

Per superare un esame è opportuno fare delle pause di circa 10 minuti ogni ora, dedicandovi a fare yoga, a fare palestra, una passeggiata ecc.

“Mens sana in corpore sano” dicevano i latini, infatti fare attività fisica aiuta ad aumentare la pressione sanguigna e a favorire il ricambio di ossigeno nel cervello. Così facendo migliorerete anche il livello di attenzione e di concentrazione, soprattutto chi studia chimica, fisica e matematica saprà che la concentrazione è fondamentale.

Studiare con gli amici è un ottimo metodo per ripetere senza eccessivo stress, a patto che si studi e non si perda tempo a chiacchierare o a giocare alla playstation. Il numero perfetto è di 3-4 persone, eleggete un capogruppo che stabilisca le regole e decidete in anteprima cosa studiare. Se c’è qualche pecora nera che rallenta lo studio, cacciatela!

Fatevi delle domande a vicenda simulando una sorta di esame, in questo modo stimolerete un’interessante discussione che vi permetterà di aprire il cervello e guardare le cose anche da altri punti di vista.

7. Dormire bene ed avere una sana alimentazione

cibo per il cervello

Per studiare bene bisogna dormire e mangiare bene.

Per avere un cervello attivo al 100% dovete dormire tra le 7 e le 9 ore di notte, altrimenti la mancanza di sonno può influire negativamente sulla concentrazione, sulla memorizzazione e sull’attenzione. Studiare la notte serve a poco, poiché il cervello non è in grado di memorizzare praticamente nulla.

Anche l’alimentazione è importante, non fate pasti troppo pesanti che inducono sonnolenza, ma scegliete gli Omega 3 e 6, sostanze nutritive che si trovano nel pesce, nella frutta secca e nell’olio di oliva. Gli studenti amano gli spuntini sfiziosi, utilizzateli come pausa dallo studio, ritroverete la concentrazione che ogni tanto vi abbandona.

8. Suggerimenti per superare un esame scritto

Gli esami scritti, almeno mentalmente, hanno un’impostazione sicuramente diversa rispetto agli esami orali. C’è meno ansia di prestazione e non c’è un’aula intera a sentire il vostro esame. Scegliendo di frequentare lezioni private potrete farvi sottoporre una prova scritta simile a quella dell'esame dal vostro insegnante privato che poi potrà correggervela.

Se non sapete rispondere ad una domanda non vi fossilizzate e andate avanti, probabilmente in seguito può accendersi la lampadina trovando il modo giusto per risolvere il quesito. Rispondete prima alle domande più semplici e poi quelle complicate, in questo modo non sentirete il continuo tic tac dell’orologio che segna il tempo che si assottiglia sempre più ed anche il cervello si rilasserà.

Prima di consegnare il compito, controllate sempre tutte le domande, sia per quanto riguarda l’ortografia sia per quanto riguarda la correttezza dei contenuti.

9. Seguire delle lezioni private

Come abbiamo precedentemente accennato, potete ricorrere a lezioni private per alcune materie che risultano particolarmente ostiche.

Se avete bisogno di lezioni di matematica ricorrete a laureati in ingegneria o materie scientifiche; se avete bisogno di lezioni di giurisprudenza è più indicato ricorrere a professori o laureati in materie letterarie. Sul nostro portale Fazland potrete confrontare preventivi diversi e trovare un insegnante bravo e competente nella vostra zona, che vi aiuterà a raggiungere con facilità risultati eccellenti.

Vi abbiamo dunque svelato i trucchi per superare un esame, usateli con saggezza. Ricordate che la soluzione migliore è credere sempre in voi stessi e che gli esami nella vita sono ben più impegnativi di quelli universitari!

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...