Bimbi in vista? Come riorganizzare casa

Immagine di anteprima per: Come preparare casa all'arrivo di un bambino

L’arrivo di un bambino è un evento che allieta tutta la famiglia diffondendo gioia ed allegria, ma allo stesso tempo richiede numerosi cambiamenti nella casa per dare il benvenuto al nuovo arrivato.

Ne sanno qualcosa le mamme, affette dalla cosiddetta sindrome del nido che si manifesta soprattutto nell’ultimo trimestre di gravidanza. La sindrome del nido dà una forza incredibile alle future mamme, che si prodigano a reperire tutto il necessario per vestire il piccoletto, arredare casa, cambiare le tende, spostare i mobili, ecc.

In effetti è importante arredare casa nel modo giusto per accogliere il piccolo nel migliore dei modi, la casa dovrà diventare un luogo pieno di stimoli ma anche sicuro per quando inizierà a gattonare.

Arredare le camerette bambini con i giusti allestimenti permetterà di risparmiare tempo ed anche denaro, poiché muovendosi anticipatamente potrete confrontare prezzi e modelli di tutto quello che vi serve.

Un metodo molto utile per risparmiare è il prestito o il riciclo: potete farvi prestare alcune attrezzature soprattutto per i primi 12 mesi, quando non vi serviranno più, oppure riciclarle in seguito se avete in progetto altri figli in futuro.

Adesso scopriamo come preparare la casa all’arrivo di un bambino con tanti piccoli trucchi e segreti.

Come allestire la camera dei genitori

I pediatri consigliano di far dormire il neonato, almeno nelle prime settimane di vita, nella camera dei genitori per poterlo controllare nelle ore notturne.

In questo modo sarà più facile allattare subito il bambino, che si sveglia spesso e volentieri di notte.

Dovete innanzitutto liberare la stanza dagli oggetti ingombranti e superflui per far spazio a lettini per bambini, culle e tutto il necessario per il bebè.

È consigliabile anche procurarsi una poltrona con braccioli e schienale confortevole per la mamma che deve allattare.

La camera dei genitori dovrebbe essere dotata anche di un fasciatoio con ruote bloccabili, per poter cambiare il pannolino tutte le volte necessarie.

Può essere utile anche procurarsi un tavolino per la mamma con creme, acqua, salviette ed altri prodotti utili.

Scopriamo come arredare le altre stanze per preparare la casa all’arrivo di un bambino.

Come preparare le camerette bambini

Quando il neonato inizia a crescere può passare nella sua cameretta, che bisogna preparare con un po’ di anticipo.

Se c’è già un fratellino o una sorellina, bisogna organizzare le camerette per bambini per evitare gelosie, ottimizzando e lasciando degli spazi “vitali” per ognuno dei piccoli.

Può essere utile coinvolgere e rendere partecipi i fratellini del nuovo arrivato, ad esempio tinteggiando la camera con il colore da loro indicato.

Per quanto riguarda l'arredamento, bisogna scegliere un modello di lettini per bambini adatto all’ambiente circostante, una sdraio, un fasciatoio portatile, una cassettiera, una bilancia per neonati ed una seduta comoda per la mamma quando deve allattare.

I lettini per bambini

Esistono diversi modelli di lettini per bambini, che potete scegliere in base all’estetica ma anche allo spazio a vostra disposizione. Ci sono però delle regole universali che valgono per tutti i lettini, scopriamo quali sono.

È preferibile scegliere un lettino di legno, le sponde quando sono rialzate dovrebbero avere una distanza dal materasso di circa 60 cm e dovrebbero essere dotate di una chiusura sempre sicura.

Ricordatevi che le sponde non vanno mai abbassate quando il neonato è nel lettino.

Se le sponde sono a sbarre devono avere una distanza tra di loro non superiore ai 7 cm, per evitare che il neonato possa infilare la testa o le gambe senza riuscire più a liberarsi.

Il materasso deve essere piuttosto rigido, con una grandezza simile a quella del lettino per evitare di creare spazi dove il bambino potrebbe infilarsi. È meglio non posizionare un cuscino nel lettino, così come è consigliabile posizionare i lettini per bambini lontani da corde o tendoni.

Camerette a soppalco: un ottimo modo per ottimizzare gli spazi

letto a soppalco per bambini

Per chi ha una casa di dimensioni piuttosto ridotte, l’ideazione e la progettazione di alcuni ambienti deve ottimizzare al massimo gli spazi in base alla loro destinazione d’uso. Ecco perchè può essere una buona idea sfruttare lo spazio in verticale con una cameretta a soppalco

Per ottimizzare i piccoli spazi sono disponibili diverse camerette bambini salvaspazio senza alcun tipo di rinuncia.

Le camerette a soppalco sono funzionali e versatili, e permettono di racchiudere ogni elemento unendo design ed eleganza.

Nelle camerette a soppalco il letto è sopraelevato, in modo da lasciare uno spazio libero sottostante adibito per altri scopi, ad esempio per giocare quando il bambino sarà più grande.

Le diverse soluzioni dell’open space

Un ulteriore consiglio per ottimizzare gli spazi in una casa piccola è rappresentato dal concetto di open space, poiché ppermette di ottimizzare ogni singolo spazio e far sembrare l'ambiente più grande. 

Tanto per cominciare potete realizzare un soggiorno moderno con mobili su misura, dove tenere tranquillamente il seggiolone almeno nel corso della giornata.

In questo modo le mamme potranno guardare la tv, badare al piccolo ed allattarlo quando necessario senza doversi spostare di continuo.

In un soggiorno moderno potete anche utilizzare i mobili della tv per conservare i prodotti del neonato.

La progettazione di un soggiorno moderno è solo una delle tante soluzioni offerte dall’open space, scopriamo altri piccoli trucchetti per arredare casa.

Cercate di sfruttare gli spazi inutilizzati, come quello sotto la culla o sotto i lettini per bambini per conservare i prodotti per neonati, come pannolini, creme, fazzoletti, ecc.

In cucina può essere una soluzione molto utile per recuperare spazio progettare una tavola estraibile nel muro, che diventa un comodo fasciatoio e può scomparire quando non serve più.

Alcune culle si vendono comprensive già di fasciatoio, quindi potete averle entrambe direttamente nella stanza del bebè recuperando spazio.

Uno dei principali “must” dell’open space è pensare in verticale, perciò è opportuno utilizzare contenitori verticali per conservare tutti i prodotti necessari per bambini.

Le ceste del bucate sono piuttosto grandi ed ingombranti, potete recuperare spazio utilizzando dei sacchettini di stoffa colorati, per dare maggior brio e vivacità alla casa, appesi con un gancio al muro.

I vestiti dei bambini sono piccoli, quindi potete montare una seconda asta all’interno di un armadio per appendere una quantità maggiore di abiti.

Come arredare il bagno

In bagno è consigliabile procurarsi una vaschetta ergonomica che si può riporre nel box doccia, oppure una piccola sdraietta da bagno se possedete una vasca.

Cercate di arredare il bagno in maniera da avere prodotti per pulire e per detergere il neonato sempre a portata di mano durante il cambio di pannolini o durante il bagnetto.

Assicuratevi inoltre di tenere l’ingresso ed il corridoio sgombro da passeggini e carrozzine, poiché potrebbero rappresentare un ostacolo durante le notti insonni del bebè.

Le ringhiere per le scale interne per la sicurezza del bambino

Quando i bambini crescono iniziano a gattonare, e lì cominciano le vere “battaglie” per i genitori, che non possono mai perdere di vista i loro bebè.

Secondo alcune statistiche, i principali incidenti dei bambini si verificano soprattutto in casa, quindi, se avete scale in casa, è opportuno proteggerli con delle ringhiere per le scale interne per tutelare la loro salute e garantire la loro sicurezza.

Inoltre è utile creare degli scivoli sui gradini che renderanno più agevole il percorso dei bimbi. Se avete delle scale a vista può invece essere un’ottima soluzione quella di installare dei cancelletti di sicurezza.

Adesso ne sapete molto di più su come preparare la casa all’arrivo di un bambino.

Se volete saperne conoscere tutte le nuove soluzioni proposte dalla metodologia dell’open space, e sui costi dei lavori utili per arredare casa e adattarla ad un neonato, potete rivolgervi a un architetto o un geometra abilitato per ricevere ancora più consigli.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...