6 consigli per ottimizzare il tuo pc Windows

Immagine di anteprima per: 6 consigli per ottimizzare il tuo pc Windows

Il computer è come una macchina, ha bisogno anche lui di una controllata di tanto in tanto, una sorta di tagliando per verificare che tutti i pezzi siano a posto e, laddove necessario, sostituirli.

Il computer è diventato di fondamentale importanza nella vita quotidiana di tutti i giorni. Studiare o lavorare senza un pc è quasi impossibile. Per avere sempre prestazioni di alto livello bisogna quindi ottimizzare il pc regolarmente.

Per avere sempre prestazioni di alto livello bisogna ottimizzare il pc, installando un antivirus efficiente e performante che tenga alla larga bug e malware che potrebbero mandare in malora il nostro “compagno” di lavoro e di studio.

Tuttavia talvolta il pc risulta essere particolarmente lento, ma non sempre succede poiché è presente un virus. Semplicemente potrebbe essere ingolfato da troppi programmi o file di sistema inutili, in questi casi è sufficiente eseguire una pulizia pc o una pulizia disco, e vedrete che tornerà scattante come prima.

Un ulteriore causa di lentezza del vostro pc potrebbe essere che avete installato l'ultimo aggiornamento di sistema su un pc vecchio che non supporta bene il nuovo sistema. Se questa è la ragione, bisogna ripristinare la versione precendete dove possibile oppure valutare di acquistare un nuovo pc.

Se il problema non è l'aggiornamento di sistema, sono numerose le operazioni che si possono fare per velocizzare le prestazioni del computer, scopri i nostri 6 consigli per ottimizzare il tuo pc.

1. Pulizia Disco: disinstallare i programmi e file inutilizzati

Effettuare una pulizia disco di tanto in tanto può aiutare ad ottimizzare il pc perchè si cancellano tutti quei programmi magari scaricati e utilizzati per poco tempo e poi lasciati cadere nel dimenticatoio.

Restano però in memoria e quando si accumulano rallentano notevolmente le prestazioni del pc. Il primo dei 6 consigli per ottimizzare il tuo pc è quindi quello di eseguire una pulizia disco accurata, disinstallando tutti i programmi inutili o non utilizzati, e cancellando file temporanei creati dai programmi, file di log, cronologia, cookies, file temporanei di Internet, file duplicati, punti di ripristino e così via. Alcuni file possono invece essere compressi liberando più spazio nella memoria.

Per eseguire il controllo hard disk vi consiglio di effettuare la pulizia disco di Windows, che si trova nelle Utilità di Sistema negli Accessori di Windows.

Per evitare la complicazione di cercare tutti i programmi e file inutilizzati manualmente, potete scaricare a avviare CCleaner, un programma gratuito che esegue una pulizia disco totale, liberando il pc da file inutili, ottimizzando il registro di sistema e disinstallando i programmi inutilizzati.

Per liberare la memoria del pc e per velocizzarlo, vi consiglio anche di spostare foto e video personali in una scheda di memoria a parte o su una penna usb.

2. Deframmentare del pc

Per ottimizzare il pc ogni tanto bisogna eseguire la deframmentazione.

I dati memorizzati sulle unità di disco vengono spesso frammentati dal sistema per reperire le singole parti più velocemente qundo servono. Col tempo i dati possono diventare troppo frammentati e quando il sistema operativo per svolgere una determinata funzione deve individuare diversi frammenti di file che potrebbe essere in qualsiasi parte del disco rigido, si rallentano inevitabilmente tutte le operazioni.

Grazie alla deframmentazione invece i dati vengono riorganizzati in modo tale che i relativi file siano memorizzati sul disco in modo contiguo, liberando così lo spazio di archiviazione e velocizzando l’accesso alle informazioni da parte del computer.

Sui sistemi Windows per eseguire la deframmentazione bisogna accedere alla finestra Esplosa risorse oppure Esplora file, poi selezionare con il tasto destro del mouse l’icona del disco rigido, scegliere la voce Proprietà dal menu comparso, selezionare la scheda Strumenti ed infine premere il tasto Ottimizza.

Grazie a questa modalità di controllo hard disk ridarete nuova linfa e nuovo slancio al vostro pc. Questa operazione andrebbe fatta almeno una volta al mese o tutte le volte che il pc inizia a rallentare troppo.

3. Installare di un’altra memoria RAM

Durante il controllo hard disk ti consiglio anche di verificare la memoria RAM disponibile.

Se risulta troppo poca il pc fa fatica a rielaborare tutti i dati, in questo caso può essere utile installare un’altra memoria RAM. Non necessariamente aggiungere una memoria RAM consente di velocizzare il pc, ma è molto utile nel caso in cui il tuo computer è estremamente lento dal passare dalla visualizzazione di un finestra di un programma ad un’altra.

In pratica un’altra memoria RAM rende più veloce la navigazione sul web, una cosa utilissima se sei abituato a lavorare tenendo aperti diversi siti o schede del browser contemporaneamente.

Puoi procedere a quest’operazione autonomamente se hai le conoscenze necessarie, in alternativa è consigliabile richiedere un’assistenza computer da parte di qualche tecnico specializzato.

4. Installare antivirus ed antimalware

installare antivirus gratis

I computer sono quotidianamente sotto l’attacco potenziale di virus e di malware, che si possono contrarre semplicemente navigando su Internet, cliccando su banner ingannevoli oppure aprendo file infetti.

Innanzitutto cercate di navigare sempre su siti sicuri e non aprire email di provenienza sospetta. Alcuni virus però sono “camuffati”, e può capitare di contrarli anche da amici e da contatti sicuri che a loro volta sono stati infettati.

Nonostante tutti questi accorgimenti può capitare di contrarre qualche virus, perciò è opportuno installare antivirus e antimalware efficaci.

È un ottimo sistema per mantenere il pc in un buono stato di salute e mantenere la sua velocità su livelli ottimali.

Tra i migliori antivirus gratuiti vi consiglio Microsoft Security Essentials, Avast, Avira ed AVG, che permettono di proteggere il pc efficacemente. Tra gli antimalware uno dei migliori è Malwarebites Antimalware, che può essere tranquillamente utilizzato anche in concomitanza con gli altri antivirus menzionati ma, dopo una prova gratuita, è a pagamento.

5. Impostare la combinazione energetica ottimale per ottimizzare il pc

Impostare la giusta combinazione energetica del pc per migliorarne le prestazioni è un operazione facile da eseguire. Di default il computer è impostato con un piano energetico equilibrato tra consumo energia e prestazioni, che può però essere modificato.

In genere esistono tre combinazioni di piani sui sistemi Windows, e sono i seguenti: bilanciato, risparmio di energia e prestazioni elevate.

  • il piano bilanciato è una via di mezzo per trovare il giusto equilibrio tra consumo di energia e prestazioni. In pratica questa opzione consente di ottimizzare le prestazioni quando è necessario e di ridurre il consumo di energia quando il pc non viene utilizzato;
  • il piano risparmio di energia riduce il consumo energetico, ma allo stesso tempo riduce anche la luminosità e le prestazioni del sistema. Questa scelta è molto utile per allungare la carica della batteria, un’opzione interessante per chi utilizza un computer portatile;
  • il piano prestazioni elevate aumenta al massimo la luminosità dello schermo e le prestazioni del pc, andando ad incidere notevolmente sul consumo energetico e sulla durata della batteria.

6. Pulire il computer dalla polvere

Può sembrare una banalità, ma la pulizia pc passa anche dall’eliminazione della polvere.

Se infatti la ventola del pc è intasata dalla polvere funziona male, e diffonde meno aria per raffreddare i componenti hardware del computer.

In questo modo il pc rischia di surriscaldarsi, di subire cali di prestazioni e nel peggiore dei casi di bloccarsi.

La polvere che si accumula rischia di limitare il ricircolo d’aria, ed il surriscaldamento del computer può danneggiare componenti sensibili al calore, che possono bruciarsi.

Pulire la polvere e tenere la ventola pulita consente di ottimizzare il pc, velocizzarlo e garantire una maggiore durata. Anche per questa operazione è meglio portare il pc da un tecnico esperto che sappia aprire il corpo esterno del pc, pulire la ventola e richiuderlo senza provocare danni.

pulire ventola del computer dalla polvere

L’elenco dei 6 consigli per ottimizzare il tuo pc si conclude qui, se hai una buona praticità e conoscenza puoi effettuare alcune operazioni con il “fai da te”, come la pulizia pc, la pulizia disco ed il controllo hard disk senza richiedere un’assistenza computer.

Se bisogna eseguire interventi più tecnici, o se non hai le competenze necessarie, per una maggiore sicurezza è consigliabile richiedere un’assistenza computer.

Lascia il tuo commento
Fazland
chiedi, confronta, risparmia
Fazland è un servizio che ti permette di ricevere e confrontare gratuitamente fino a 5 preventivi di professionisti di settori diversi, senza impegno, per risparmiare tempo e denaro.
Con Fazland saprai di aver fatto la scelta migliore per le tue esigenze!
Trova idee e ispirazione sul nostro blog.
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Se vuoi avere maggiori informazioni o negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie clicca qui. Premendo il tasto Accetto acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto