Ecco qualche trucco per combattere le zanzare

Immagine di anteprima per: Come combattere in modo naturale le zanzare

L’estate è la stagione più attesa dell’anno: calda, dedicata al mare, alle ferie, al relax. Ma, come in tutte le cose belle, c’è sempre una nota stonata, in questo caso rappresentata dalle zanzare. Infatti l’estate è anche (e purtroppo) la stagione delle zanzare. Sempre più presenti, agguerrite e fastidiose. Questi insetti tanto odiati prediligono i luoghi umidi e sono attirati principalmente dalla produzione di anidride carbonica e dal sudore. Li troviamo svolazzare principalmente di notte e capita spesso che a causa del loro ronzio ci tengano svegli fino a tardi. 

Per cercare di arginare il problema possiamo mettere in atto alcuni trucchi, combattendo le zanzare in modo del tutto naturale: evitate quindi spray e lozioni contro gli insetti, specialmente per i bambini, poiché questi prodotti, soprattutto se usati in età precoce, potrebbero causare intolleranze e intossicazioni.

Una soluzione comoda e dall’efficacia garantita riguarda l’installazione delle zanzariere: queste rappresentano il sistema più ecologico e naturale per schermarci dagli insetti, inoltre non compromettono né la luminosità né l’areabilità degli ambienti. Le zanzariere permettono di lasciare aperte porte e finestre per godersi la frescura dell’aria, senza doverci preoccupare delle nemiche zanzare.

Una pratica molto importante è quella di svuotare l’acqua da eventuali contenitori che si trovano all’esterno della nostra abitazione, come balconi, giardini o cortili, poiché sono gli ambienti migliori dove le zanzare depongono le uova. Per i contenitori quali ciotole per animali domestici o sottovasi, il consiglio è quello di sostituire l’acqua ogni pochi giorni.

Giocate d’astuzia e, quando possibile, cercate di areare il locale il più possibile creando una leggera corrente: le zanzare sono infatti insetti molto deboli e non sono in grado di volare in caso di vento. Inoltre, quanto alla luminosità, dovete sapere che non tutte le colorazioni di luci attirano le zanzare. Evitate il bianco che è il loro migliore alleato; utilizzate invece luci gialle che non le attira.

Se la vostra casa è dotata di giardini o balconi potete ricorrere ai saggi consigli della nonna, piantumando alcune tipologie di piante che, grazie ai loro odori, contribuiranno a tenere lontane le zanzare. Tra le più efficaci ci sono: menta, basilico, lavanda, gerani, citronella e catambra. Se avete bisogno di un supporto, non esitate a contattare un bravo giardiniere che saprà sicuramente consigliarvi e darvi qualche altra dritta. Un aiuto in più non fa mai male.

Se invece volete mettervi alla prova e realizzare dei repellenti naturali fai da te, ecco tutto quello che vi serve:

  • Una bottiglia con dosatore spray;
  • Acqua;
  • Amamelide;
  • Olio essenziale, a scelta tra menta piperita, chiodi di garofano, lavanda o citronella.

Per un effetto assicurato la miscela dovrà contenere un 50% di acqua e un 50% di amamelide, una pianta che viene utilizzata anche nei repellenti che trovate in farmacia. Vanno poi aggiunte 15 gocce di olio essenziale, scegliendo tra una delle piante sopra citate ed ecco che il vostro spray fatto in casa è pronto per l’uso.

Un altro rimedio antizanzare fai da te sono le candele profumate biologiche, utili principalmente per allontanare le zanzare durante una serata all’aperto. Anche in questo caso il procedimento è molto semplice e servono pochi elementi per realizzarle. Ecco cosa serve:

  • Cera d’api;
  • Oli essenziali, sempre a scelta tra citronella, eucalipto, geranio, lavanda, menta piperita;
  • Stoppino per candele;
  • Barattolo di vetro come contenitore (va benissimo quello della marmellata).

Per iniziare sciogliete la cera a bagnomaria, successivamente una volta liquida unire circa 40 gocce di oli essenziali e amalgamate il tutto. Ora prendete lo stoppino e immergetene la base nella cera facendo in modo che rimanga ben dritto. Una volta indurito inseritelo nel barattolo fissandolo alla base con un po' di cera. Per concludere versate il liquido restante facendo sempre in modo che lo stoppino rimanga dritto al centro. Ora bisogna solo attendere che la cera si solidifichi nuovamente e, dopo circa un’ora, potrete finalmente utilizzare la candela e godervi una tranquilla cena in giardino con gli amici senza timore di essere punti dalle zanzare.

Se invece non siete pratici con il fai da te o non avete semplicemente voglia e tempo potete optare per una disinfestazione rivolgendovi ad un professionista. Così facendo non dovrete preoccuparvi di nulla, penserà a tutto lui.

Ora conoscete tutti i trucchi… Che la lotta alle zanzare abbia inizio.

 

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...