Come sostituire una vecchia presa elettrica a muro

Immagine di anteprima per: Come sostituire una vecchia presa elettrica a muro

Di solito per sostituire vecchia presa elettrica a muro bisogna considerare che nei vecchi impianti i conduttori sono murati e di tipo rigido e i frutti incassati in scatole tonde.

Niente paura: anche in questi impianti è possibile intervenire migliorando la sicurezza e sostituendo non solo le prese ma tutti i restanti interruttori o deviatori. Ad esempio, per le scatole incassate tonde esistono dei cestelli adattatori sui quali è possibile montare i frutti moderni.

Prima di procedere

Devi acquistare una presa che si adatti alla cavità del muro, quindi prendi le misure! Se devi sostituire completamente la scatoletta che ospita la presa di corrente, puoi sceglierla interna o esterna. Nel primo caso devi aprire nel muro una cavità regolare.

Passo importantissimo: togli tensione all'impianto ponendo in OFF l'interruttore generale! Puoi farlo tramite l’interruttore posto sul contatore elettrico (o sul salvavita) oppure tramite l’interruttore che scollega il circuito relativo alle prese luce dell’appartamento. Nei moderni impianti esiste infatti un pannello con l’interruttore per isolare il circuito dei punti luce separato da quello che isola il circuito dell’insieme delle prese elettriche, in qualche caso separate tra le prese bipasso (10/16A) e quelle da 10A.

In questo modo si può intervenire sulle prese senza interrompere la corrente che alimenta le lampadine, e quindi si può operare anche di notte.

6 passi per smontarla

Come sostituire una vecchia presa elettrica a muro

  1. Smonta subito la vecchia presa svitando di qualche giro le uniche due viti a vista. Togli la placchetta di copertura facendo leva con un cacciavite tra la placchetta e il muro.  Attenzione: In alcuni vecchi modelli le viti sorreggono la placca e sotto questa trovi due ulteriori viti per il fissaggio.
  2. Svita i morsetti e estrai i cavi conduttori. Ricorda che se i conduttori sono di tipo rigido è necessario reintestarli, cioè tagliare la parte priva di guaina per poi ricreare nuovamente una giusta misura di conduttore scoperto che sarà il punto di contatto con il nuovo morsetto.
  3. Dopo aver eliminato la vecchia presa, taglia con un paio di forbici da elettricista i capi dei cavi elettrici e “spellali” (possibilmente con apposita pinza) lasciandone scoperto circa 1 cm.
  4. Stringi accuratamente i morsetti.
  5. Inserisci il frutto nel cestello. Se il tipo di presa usato ha incastro asimmentrico, inserisci prima la parte che presenta una piccola linguetta metallica e poi fai pressione dal lato opposto, fino a qualdo un "click" conferma l’incastro riuscito.
  6. Sistema il cestello e la presa nella scatola incassata, facendo attenzione che i cavi non finiscano sotto le alette di fissaggio. Qualche giro sulle viti senza esagerare con la forza, un controllo della resistenza meccanica del fissaggio per poi completare l'estetica con una placca adeguata al vostro gusto.

Le nuove prese possono avere la capacità di contenere nello stesso morsetto due conduttori per favorire i collegamenti realizzati in cascata (quindi entra - esci). In genere l'impianto elettrico non ha il conduttore di terra ed il morsetto centrale della presa resterà libero per collegare poi anche due o più prese. Se il fai da te non ti convince, su Fazland trovi professionisti di impianti elettrici, per una bella e professionale sistemata alle tue prese.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...