Come risparmiare in casa grazie alla domotica

Immagine di anteprima per: Come risparmiare in casa grazie alla domotica:

La domotica è una scienza che studia l’applicazione delle tecnologie nei vari ambienti domestici.

Sono numerosi i vantaggi della domotica: costi ridotti, maggior comfort e benessere, notevole risparmio energetico e possibilità di monitorare la casa anche da remoto.

Installare un impianto domotico conviene poiché evita sprechi energetici inutili provocati da dimenticanze o malfunzionamenti.

Inoltre con i sistemi domotici si possono monitorare costantemente i consumi, gestendoli nel modo migliore per ottimizzarli, facendo un favore al proprio portafoglio ed anche all’ambiente, grazie ad impianti “green” ed ecosostenibili.

Una casa domotica può essere gestita con diverse interfacce, tramite telecomandi, touch screen, pulsanti o tastiere, con i quali inviare o ricevere informazioni. Gli impianti domotici possono essere gestiti anche da remoto tramite smartphone o tablet, monitorando continuamente la casa per una maggiore sicurezza, efficienza energetica e risparmio sui consumi.

Dopo questa breve infarinatura, entriamo più nel dettaglio e scopriamo come risparmiare in casa grazie alla domotica: costi, vantaggi e benefici.

Impianto elettrico domotico

Impianto domotico luci automatiche

L’impianto elettrico domotico è un sistema “intelligente” in grado di autoregolare l’accensione degli elettrodomestici e impianti elettrici della casa per non superare la soglia che farebbe scattare il contatore.

Un impianto domotico può essere programmato per funzionare autonomamente, oppure secondo determinati comandi preimpostati o parametri stabiliti per garantire il corretto utilizzo dell’energia elettrica, riducendo e ottimizzando i consumi.

Tra le funzioni più interessanti di un impianto elettrico domotico c’è la gestione dell’illuminazione all’interno della casa.

In alcuni casi può capitare di uscire di casa e lasciare le luci accese, con un conseguente spreco energetico che si traduce in una bolletta piuttosto salata.

L’impianto elettrico domotico, utilizzando i sensori di movimento, è in grado di rilevare la presenza di persone all’interno dell’abitazione.

Se non rileva nessun movimento nel giro di qualche minuto, spegnerà automaticamente le luci garantendo un risparmio energetico non indifferente.

Non dovete preoccuparvi di spegnere la luce neanche se siete in casa, poiché gli impianti elettrici domotici moderni sono in grado di rilevare la presenza di persone in ogni singolo ambiente. Ad esempio se lasciate la luce accesa in bagno e vi recate in cucina, l’impianto in automatico dopo pochi minuti procede allo spegnimento della luce poiché non rileva la presenza di altre persone.

La domotica, oltre a controllare e gestire l’illuminazione, è capace di disalimentare manualmente o automaticamente l’impianto elettrico di notte o quando in casa non c’è nessuno. Scopriamo tutte le altre funzionalità per sapere come risparmiare in casa grazie alla domotica.

Salvavita a riarmo automatico

Il salvavita a riarmo automatico è un dispositivo di sicurezza che protegge e isola l’abitazione in caso di temporali, blackout o corti circuiti.

Ogni qualvolta si verifichi un malfunzionamento di tipo elettrico, viene interrotto automaticamente il flusso di energia all’interno di un circuito elettrico. Il malfunzionamento di un apparecchio elettrico, di un elettrodomestico o provocato da fili elettrici danneggiati può causare una scossa elettrica nell’impianto di terra estremamente pericolosa per chi è presente in casa.

Il salvavita a riarmo automatico, quando rivela casi del genere, interrompe ed isola immediatamente il passaggio di corrente, evitando qualsiasi contatto delle persone con le scosse elettriche.

Prima di riattivare la corrente elettrica, il salvavita a riarmo automatico esegue una sorte di screening per verificare se il malfunzionamento che ha provocato il guasto sia ancora in atto oppure no.

In caso positivo il salvavita a riarmo automatico non riattiverà la corrente, ma emetterà un avviso ottico-acustico per avvertire che il problema è ancora in atto.

Inoltre il salvavita a riarmo automatico funziona come una sorta di gruppo di continuità. In caso di sbalzi o picchi di tensione, che provocano il distacco della rete elettrica, questo impianto domotico garantisce energia a quelle utenze fondamentali della casa, come i frigoriferi, gli impianti di sicurezza o i cancelli automatici.

Controllo riscaldamento e raffrescamento

impianto domotico per il riscaldamento

L’efficienza energetica di una casa domotica è garantita anche dal controllo e dal monitoraggio del riscaldamento e del raffrescamento.

Il funzionamento è piuttosto simile a quello dell’impianto elettrico domotico.

È possibile programmare manualmente o automaticamente l’accensione del condizionatore in estate e della caldaia in inverno per il riscaldamento.

Se uscite di casa e lasciate il condizionatore acceso, utilizzando i sensori di movimento l’impianto domotico lo spegnerà in autonomia se non rileverà presenza di persone.

Inoltre è possibile gestire un impianto domotico anche da remoto, attivando il condizionatore poco prima di arrivare a casa da smartphone o tablet. In questo caso in inverno troverete la casa riscaldata, mentre in estate sarà raffrescata.

La motorizzazione delle tapparelle è un’altra funzione molto utile, che permette di conseguire un notevole risparmio energetico.

L’impianto può essere gestito manualmente oppure automaticamente, in quest’ultimo caso abbasserà o alzerà le tapparelle per sfruttare al massimo la luce solare per ottimizzare il riscaldamento della casa.

Impianto Solare termodinamico

l'Impianto Solare Termodinamico è una delle ultime innovazioni rivoluzionarie della domotica. Si tratta di una tecnologia che unisce il funzionamento di una pompa di calore ad un collettore solare termico. In pratica il sistema solare termico è un pannello solare tradizionale modificato per concentrare la luce solare tramite degli specchi, collegato ad un compressore e ad un serbatoio di accumulo dell’acqua che viene riscaldata.

impianto solare termodinamico

Un Impianto Solare Termodinamico può fornire acqua calda per diversi giorni anche di notte, oppure quando il sole è coperto dalle nuvole. I'impianto solare termodinamico può essere installato facilmente sui tetti, nei giardini, sui balconi ed in alcuni casi addirittura sui muri. Negli impianti più grandi questa tecnologia viene utilizzata anche per produrre elettricità.

Una casa domotica: costi e prezzi

Non ci resta che scoprire gli ultimi aspetto della domotica, ovvero, i costi e prezzi

Fornire una cifra indicativa per un impianto domotico è praticamente impossibile, sono troppe le variabili che possono influire sul prezzo finale, senza considerare la grandezza della casa e la tipologia dell’intervento.

Se la vostra casa è già dotata di alcuni impianti domotici, allora intervenire in un singolo ambiente sicuramente riduce i costi.

Se invece bisogna installare un impianto domotico da zero, i costi inevitabilmente lieviteranno in maniera considerevole.

Volendo dare un calcolo molto approssimativo, si può dire che per realizzare una casa domotica si va da un minimo di 4.000-5.000 euro, fino a 15.000 euro a salire.

Come detto è impossibile dare una cifra precisa, perciò è opportuno rivolgersi a ditte specializzate nell’installazione di impianti domotici per sapere come risparmiare in casa grazie alla domotica.

Oltre a fare un preventivo più preciso, gli esperti del settore potranno anche darvi utili consigli sugli impianti domotici più appropriati per la vostra abitazione e sulla tipologia di intervento più indicata.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...

Confronta preventivi nelle città più cercate