Termostato gsm: funzionamento, costi e vantaggi

Immagine di anteprima per: Termostato gsm: funzionamento, costi e vantaggi

Il termostato gsm è un valido strumento per riscaldare l’ambiente nella propria abitazione garantendo allo stesso tempo un notevole risparmio energetico.

Nello specifico il cronotermostato gms è un termostato gms moderno, che sfruttando la tecnologia domotica può essere gestito anche da remoto tramite il wireless ed il gsm, garantendo un riscaldamento intelligente. 

Il cronotermostato gsm ha lo scopo di mantenere la temperatura costante in ogni ambiente della casa, ed è in grado di reagire ai cambiamenti termici e le relative varianti, come il calore umano o altri elementi interni ed esterni.

Oltre a mantenere il clima costante nell’abitazione, il termostato gsm permette di ridurre gli sprechi favorendo il risparmio energetico e di conseguenza limitando anche le emissioni inquinanti e la diffusione di CO2.

Il termostato ambiente quindi ha la funzione di riscaldare la casa in maniera intelligente sfruttando i vantaggi della domotica, riducendo notevolmente il costo della bolletta energetica in modalità “eco-friendly”. Approfondiamo in dettaglio cos’è il termostato gsm: funzionamento, costi e vantaggi.

Come funziona il termostato gsm?

Il termostato gsm è un dispositivo elettronico che viene gestito da un interruttore on/off.

Al variare della temperatura il cronotermostato gsm si sposta su on, cioè accesso, o su off, cioè spento.

L’accensione e lo spegnimento è regolato dal cosiddetto differenziale di temperatura.

Le continue variazioni di stato (on/off) possono provocare a lungo andare dei danni nel dispositivo, per questo motivo il suo utilizzo è consigliato in quegli ambienti domestici dove non ci sono bruschi cambiamenti di temperatura.

Esistono due tipologie di termostati gsm: meccanico ed elettronico.

Il termostato gsm meccanico è caratterizzato da un elemento sensibile, cioè una lamina o un fluido che determina il funzionamento dell’apparecchio al variare della temperatura.

L’aumento del calore genera una deformazione dell’elemento sensibile, il quale a sua volta funge da interruttore on/off.

Il termostato gsm elettronico è dotato di un elemento, il cosiddetto resistore, che reagisce alle variazioni di temperatura.

Questo resistore viene inserito all’interno di un circuito elettronico e gestisce lo stato on/off dell’apparecchio.

La regolazione della temperature inoltre può anche essere controllata e gestita tramite gli oscillatori termocompensati.

Questo dispositivo è in grado di percepire tante varianti, come il calore umano, il fuoco del camino, la fiamma del gas, il forno della cucina, il calore del sole ed in generale tutti quegli elementi interni o esterni che posso influenzare la temperatura interna della casa.

La temperatura impostata si regolerà tenendo presente tutte queste varianti, favorendo un notevole comfort domestico per tutte le stanze.

Il termostato è in grado di regolare l’accensione e lo spegnimento della caldaia, facendo trovare la casa riscaldata appena svegli oppure quando si rientra. Scopriamo di più sul termostato gsm: funzionamento, costi e vantaggi.

Consigli per un corretto utilizzo del termostato gsm

Il cronotermostato gsm può essere installato in una casa dotata di un impianto di riscaldamento autonomo, preferibilmente da posizionare nella stanza principale. Può essere installato anche nelle camere secondarie se i termosifoni sono dotati di valvole termostatiche, favorendo un riscaldamento uniforme ed un notevole risparmio energetico.

Nei periodi invernali è consigliabile mantenere una temperatura intorno ai 20 gradi, mentre nella zona notte dovrebbe essere intorno ai 17-18 gradi e nel bagno di circa 24 gradi.

È possibile impostare l’accensione della caldaia mezz’ora prima del rientro a casa o prima del risveglio.

Allo stesso modo si può impostare lo spegnimento della caldaia mezz’ora dopo essere andati a dormire.

Il termostato non deve essere installato vicino a fonti di calore che potrebbero falsarne il funzionamento, quindi deve essere posto lontano da lampadari, da termosifoni e da camini, ma anche da televisori, computer ed elettrodomestici accesi.

Il termostato dovrebbe essere installato su muri interni e al riparo da correnti d’aria e da raggi solari.

I vantaggi del termostato gsm

Sfruttando la tecnologia domotica è possibile regolare la temperatura da remoto, garantendo un perfetto funzionamento dell’impianto anche a distanza.

L’utilizzo di un cronotermostato gsm è facilmente intuitivo con un’interfaccia digitale di semplice utilizzo.

Basterà uno smartphone o un tablet per avviare l’accensione del termostato gsm e tornare in un ambiente già riscaldato.

Come potrete vedere più avanti in questo articolo, il prezzo di un termostato gsm non è eccessivo ed è accessibile per tutte le tasche: convenienza e comfort in un solo dispositivo.

Inoltre è possibile programmare il termostato quotidianamente oppure settimanalmente, garantendo in questo modo un risparmio energetico notevole.

Questo apparecchio quindi combina tutti i vantaggi della domotica con i vantaggi economici.

Il termostato ambiente riduce notevolmente anche l’impatto ambientale, ottimizzando i consumi di energia e di conseguenza anche il costo in bolletta.

Inoltre bisogna considerare che una casa surriscaldata non solo genera enormi sprechi energetici, ma è anche un danno per la salute, in quanto gli eccessivi sbalzi di temperatura possono provocare un’eccessiva sudorazione e un’insonnia notturna.

Oltre ad ottimizzare i consumi, il termostato ambiente è anche un valido alleato per la salute, per il proprio portafogli e per l’ambiente.

Costo dei termostati gsm

Non ci resta che affrontare l’ultimo aspetto: il costo di un termostato ambiente gsm.

Bisogna innanzitutto scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze ed alle proprie consuetudini.

Per esempio se avete abitudini quotidiane piuttosto regolari, è consigliabile acquistare un termostato giornaliero.

Diversamente se le vostre abitudini cambiano ogni giorno, è più indicato optare per un modello settimanale.

Il prezzo di un termostato non è univoco, in quanto esistono modelli di base che costano poche decine di euro, per arrivare a modelli decisamente più tecnologici ed all’avanguardia che possono costare anche più di 200 euro.

Il cronotermostato gsm, che può essere gestito anche da remoto con un dispositivo mobile, ha naturalmente un prezzo maggiore.

Bisogna però considerare che questo dispositivo garantisce un notevole risparmio energetico con un taglio significativo sul costo della bolletta, quindi i soldi spesi verranno successivamente recuperati.

Ora avete una panoramica completa sul termostato gsm, funzionamento, costi e vantaggi, non dovete fare altro che scegliere il modello più indicato in base alle vostre necessità ed abitudini quotidiane.

Tenete presente che per l’installazione bisogna rivolgersi ad un termoidraulico o una ditta specializzata iscritta nell’apposito registro presso la Camera di Commercio di competenza territoriale.

Potete anche chiedere informazioni al personale qualificato per sapere qual è il termostato più indicato, in base alla vostra abitazione ed alle vostre consuetudini.

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...