Dieci consigli antiladro in vista delle vacanze

Immagine di anteprima per: Dieci consigli antiladro in vista delle vacanze

Se è vero che in questo periodo in molti hanno già deciso dove andare in vacanza durante la prossima estate, e che i più previdenti hanno già prenotato da tempo biglietti aerei, hotel e appartamenti in affitto, forse non altrettanto si può dire riguardo alla sicurezza delle proprie case. Purtroppo è proprio durante il periodo delle ferie che l’incidenza dei furti sale notevolmente, con i topi d’appartamento che intensificano la loro attività, trovando abitazioni vuote e mettendo a segno colpi relativamente facili.
Posto che nulla può sostituire un buon impianto antifurto installato da un professionista del settore, ecco dieci consigli antiladro, da mettere in atto per evitare che un furto rovini le nostre vacanze.

  1. Evitare che la casella della posta venga riempita di corrispondenza non ritirata. È il primo segnale che in casa non c’è nessuno da giorni, un sostanziale via libera ai malintenzionati. Meglio chiedere al custode, ai vicini o agli amici di ritirare al nostro posto buste e pubblicità
  2. ​Il consiglio precedente diventa ancora più importante nel caso in cui si sia abbonati a servizi come quelli che permettono di ricevere il giornale direttamente sullo zerbino
  3. ​Attenzione ai serramenti: meglio fare due volte il giro della casa prima di partire, e assicurarsi che porte e finestre siano ben chiuse, con le relative tapparelle abbassate
  4. ​Chi trova un amico trova un tesoro, soprattutto se gli affida piante da innaffiare o pesci rossi da nutrire. In questo modo eventuali malintenzionati intenti a monitorare la casa penseranno che l’appartamento non sia poi così deserto, e magari cambieranno idea
  5. Una luce accesa o una radio che trasmette ventiquattr’ore su ventiquattro sono una precauzione forse un po’ artigianale e presentano anche il rovescio della medaglia: se il ladro capisce che è tutta una messa in scena avrà anche la certezza di una casa disabitata. Tuttavia molti esperti di sicurezza reputano valido questo tipo di scelta, consigliandola a chi si allontana da casa per più giorni 


  6. Lasciare al custode o ai vicini di casa un mazzo di chiavi del proprio appartamento, e chiedergli di dare un’occhiata ogni tanto. Se il custode non chiama, vuol dire che va tutto bene e si può continuare a godersi la vacanza
  7. Non sbandierare a destra e a manca nel condominio date e luoghi della vacanza: è il modo migliore per far sapere quant’è lungo il periodo in cui i ladri avranno via libera
  8. Il consiglio precedente vale anche per i social network: le foto in spiaggia al tramonto con un aperitivo in mano potranno far rosicare i colleghi invidiosi, ma assieme a chi le ha postate brinderà anche il ladro introdottosi nell’appartamento del malcapitato padrone di casa
  9. Al momento vero e proprio della partenza, anche se è quasi impossibile uscire con le valigie senza essere notati, si dovrebbe farlo in fretta e senza alzare la voce, in modo da minimizzare la possibilità di essere notati
  10. Evitare gli ordini online nei giorni che precedono la partenza: anche un pacco non ritirato è un invito ad approfondire i motivi dell’assenza dei padroni di casa
Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...