Torna il Festival per lo sviluppo sostenibile

Immagine di anteprima per: Torna il Festival per lo sviluppo sostenibile

17 giorni per 17 obiettivi: il mondo chiama a un futuro sostenibile e l'Italia risponde. Dopo il successo della prima edizione, ritorna, dal 22 maggio al 7 giugno, il Festival italiano dello Sviluppo Sostenibile, una vera e propria mobilitazione nazionale, ricca di eventi trasversali, per sensibilizzare il Paese sugli obiettivi fissati dall'Onu sull'Agenda 2030. Gli SDGs, ovvero Sustainable Development Goals, sono i 17 cardini di un progresso rispettoso dell'ambiente e attento alle sfide della nostra epoca.

Con 600 eventi, organizzati dai 200 aderenti all'Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile ( ASviS ), in collaborazione con soggetti della società civile, il nostro Paese intende focalizzare l'attenzione sulle esigenze del pianeta e della società, coinvolgendo anche i non addetti ai lavori. Non a caso, il claim del Festival è un appello che allarga chiaramente i confini di tutte le forze chiamate all'azione: " Senza di te lo sviluppo sostenibile non c'è". 

L'Agenda 2030, sottoscritta dall'Italia e da altri 192 paesi nel 2015, è un traguardo ineludibile per il nostro futuro, un punto di arrivo cui si può giungere solo attraverso una collaborazione globale per creare una cultura della sostenibilità su più livelli. Non solo il mondo della politica, dell'economia e della scienza saranno dunque protagonisti dell'evento, ma anche il mondo della cultura, dell'impegno sociale, dell'arte, dello spettacolo e dello sport. Con una particolare attenzione, in questa edizione, al settore della scuola e dell'Università, per stimolare la ricerca e progetti mirati e per sensibilizzare la società a partire dalle sue giovani generazioni.

Distribuiti geograficamente su tutto il territorio nazionale, gli eventi si presenteranno in veste multiforme: dai convegni alle proiezioni di film, dalle mostre alle presentazioni di libri, ma anche visite guidate e flashmob a tema. Ad ospitarli, oltre a luoghi tradizionali come musei, piazze, imprese e università, anche le stazioni ferroviarie e gli stadi della Serie A.

Il Festival si aprirà il 22 maggio presso l'Auditorium del MAXXI di Roma, con il significativo convegno "Italia 2030. Innovare, riqualificare, investire, trasformare: dieci anni per realizzare un'Italia sostenibile." Altra tappa importante sarà l'incontro del 31 maggio all'UniCredit Pavilion di Milano, "SDGs, Climate and the Future of Europe", che si rivolgerà ad un pubblico internazionale per esplorare il futuro della sostenibilità in Europa. L'evento conclusivo si terrà il 7 giugno a Roma, presso la Camera dei Deputati, dove i risultati dei lavori saranno presentati e condivisi con le più alte cariche dello Stato. Ma tutti i 17 giorni del Festival saranno caratterizzati da eventi di rilevanza nazionale, dedicati ad ognuno dei 17 obiettivi Onu.

"Un'esperienza unica, cui guardano con interesse anche altri Paesi europei" dichiara il portavoce di ASviS, Enrico Giovannini, a testimoniare il fatto che " l'economia e la società italiana sono già in cammino verso lo sviluppo sostenibile, ma che bisogna accelerare molto il passo e che deve essere la politica ad assumersi questo impegno.”

Il programma completo del Festival è consultabile sul sito: festivalsvilupposostenibile.it

Segui il Festival sui social:
Twitter @ASviSItalia
Facebook: ASviS - Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile
Instagram: @festivalsvilupposostenibile
Hashtag ufficiali del Festival: #2030whatareUdoing #FestivalSviluppoSostenibile

Registra la tua azienda gratis
Fai crescere la tua azienda e trova nuovi clienti.
Lascia il tuo commento
Sei un professionista?

Su Fazland abbiamo più di 30.000 richieste ogni mese che aspettano il tuo preventivo

Registrati gratis
Potrebbero interessarti anche...
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di profilazione di terza parte per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Clicca il seguente tasto per acconsentire all'uso dei cookie.
Accetto