Meglio investire in una pubblicità online o in una pubblicità tradizionale?

Immagine di anteprima per: Meglio investire in una pubblicità online o in una pubblicità tradizionale?

Se la gente non lo sa, allora non esiste..

La concorrenza serrata che caratterizza il mercato odierno, spinge le aziende a cercare un vantaggio competitivo che riesca sì ad aumentare le vendite, ma anche a comunicare con il consumatore finale.

La comunicazione è di fondamentale importanza se si pensa che il consumatore è ormai brand-fatigued, ovvero viene bombardato di messaggi pubblicitari ogni giorno e tende ad assumere un atteggiamento mentale di rifiuto verso di esse. Il vantaggio potete costruirlo nel momento in cui, dopo aver ottenuto un coinvolgimento da parte del consumatore, questo riflette un’ azione, ovvero che il cliente sceglie il servizio o prodotto della vostra azienda.

Spesso vi sarà capitato di spendere somme ingenti in pubblicità e di non riscontrare un reale ritorno in termini di aumenti delle vendite. Questo lo avrete riscontrato soprattutto per le campagne pubblicitarie offline di cui è estremamente difficile misurare il risultato reale che hanno portato.

Dunque perchè dovreste investire senza conoscere il ROI di una campagna pubblicitaria? Tuttavia se volete veder crescere la vostra azienda dovete necessariamente trovare un modo per far conoscere il vostro prodotto/servizio e trovare nuovi clienti. 

Qual’è la soluzione a questo dilemma? Bisogna investire in quelle pubblicità che ci garantiscono un effettivo aumento di fatturato. Vediamo quindi quali sono le alternative che avete a disposizione ed i rispettivi pro e contro. 

Pubblicità tradizionale

carosello

La pubblicità tradizionale esiste da tempo, pensate alle prime messe in onde del Carosello del 1977. É ovvio che la pubblicità tradizionale sia la più utilizzata perchè è quella che conoscete meglio e che quindi vi sentite a vostro agio utilizzandola. 

Le pubblicità tempo fa diventavano parte della vita quotidiana dei consumatori; creavano empatia, diventavano tormentoni, alcuni sono rimasti nel sapere collettivo come modi di dire. 

Le due principali dimensioni della pubblicità tradizionale sono quelle in carta stampata (cartacee), e gli spot televisivi e radiofonici.

1. Pubblicità cartacea

Nonostante sia questa l’era dell’ iper-digitalizzazione, molte aziende preferiscono utilizzare strumenti cartacei quali: volantini, inserzioni in riviste e cartelloni perchè può sembrare rassicurante il fatto che siano più duraturi, a differenza degli annunci che compaiono e scompaiono sul web. 

I volantini e le affissioni possono essere geo-targettizzati, una distribuzione più capillare riguardo il  cartaceo può avvenire tramite annunci su un giornale, spesso bisogna accontentarsi di un piccolo spazio perchè occupare una pagina intera porterebbe via una parte troppo grossa del budget a disposizione. 

I costi di una pubblicità di questo tipo dipendono dalla notorietà del giornale sul quale si decide di comparire, mentre affissioni e volantini hanno un costo più contenuto.

2. Spot televisivi e radiofonici

La capillarità di questa tipologia di pubblicità supera di gran lunga quella della stampa su carta. Gli spot raggiungono milioni di persone sparse su tutto il territorio nazionale. 

I messaggi passati per questi due mezzi di comunicazione di massa devono essere portatori di emotività devono coinvolgere e lasciare un ricordo, spesso con scenette divertenti o canzoni di sottofondo conosciute. 

La messa in onda dello spot ovviamente non è casuale, vengono analizzati quali sono i momenti della giornata più salienti, entro i quali è possibile raggiungere un numero maggiore di persone . E’ possibile targettizzare il mercato in base alle fasce orarie e ai programmi televisivi. 

Queste modalità di targeting sono comunque poco specifiche e la ricettività dell’utente risulta essere medio bassa poichè gli spot vengono inviati indiscriminatamente al pubblico in ascolto. 

Per quanto riguarda i costi: uno spot per radio permette di rispiarmare sul budget rispetto a uno fatto in tv.

Pubblicità online

Se è vero che le pubblicità online sono ricordate meno è anche vero che oggi, le persone dedicano molte ore della loro giornata alla navigazione. La rete catalizza un numero straordinario di persone che è possibile raggiungere utilizzando diversi strumenti di pubblicità.

Il vantaggio di una comunicazione sul web è quella di poter guadagnare online; questo è verificabile scegliendo di perseguire strategie di web marketing a differenza di quelle tradizionali. Infatti la caratteristica fondamentale della pubblicità online è quella di essere facilmente misurabile.

Il processo di targettizzazione è decisamente raffinato, l’annuncio viene visualizzato da quelle persone che hanno mostrato di aver necessità di soddisfare quel particolare bisogno o uno affine. 

Inoltre una volta attivata la pubblicità sul web può essere monitorata ed eventualmente modificata in corso d’opera, se non disponete internamente di una figura professionale che possa occuparsi di questo potete rivolgervi ad una web agency, che vi permetterà di ottenere risultati migliori.

Il 90% delle persone effettua ricerche su internet prima di acquistare qualcosa, questo permette di intercettare queste ricerche e indirizzare verso queste l’offerta delle aziende. 

Per poter utilizzare il web come vetrina, occore conoscere gli strumenti che è possibile dividere in 5 principali macro-categorie, vediamo quali sono.

1. Campagne con inserzioni 

  • Banner

banner fazland

Come esempio, qui sopra, è riportato il banner creato da noi per la richiesta di preventivi per il rifacimento del bagno. 

Sono dei veri e propri striscioni, dalle forme più diverse: a volte sono bottoni di navigazione, altre striscioni verticali che appaiono all’inizio di una pagina web; cliccandoci sopra gli utenti vengono reindirizzati alla vostra pagina web

Sono dunque dei pulsanti messi in evidenza con colori e animazioni spesso accese e accattivanti dagli slogan forti, che inducono l’utente a compiere un’azione che può essere ad esempio: visitare un sito, comprare un prodotto o lasciare i propri recapiti per poi essere ricontattato. 

Questa strategia permette di far comparire più volte il nome della vostra marca, questo produce un aumento del brand-awareness (consapevolezza di marca), in altre parole il consumatore esposto più volto alla vostra marca finirà per assumere un atteggiamento positivo nei suoi confronti, poichè la riterrà più familiare e di riflesso il vostro prodotto/servizio avrà maggiori possibilità di essere scelto tra gli altri.

Altro vantaggio dei banner è che possono essere targettizzati. 

Il costo può essere definito sul numero impression, o volte che il banner viene mostrato, sul numero di click o sul numero di conversioni, ovvero sul numero di persone che hanno completato un azione sul vostro sito. 

  • AdWords

Questa strategia ti permette di far comparire le tue campagne su siti Internet o nella SERP di Google

Con campagne display è possibile inserire opzione di targeting: decidete a quale tipologia di utente far apparire il vostro annuncio e dove; mentre con campagne Search, l’annuncio viene visualizzato solo se il cliente fa una particolare ricerca, in questo caso vengono create campagne di testo e un elenco di keywords che andranno ad attivare il vostro annuncio. 

I metodi di pagamento in questo caso sono due: l’ inserzionista può pagare ogni 1000 impression, oppure pagare una somma per ogni click ricevuto. 

Il singolo click parte da un costo di 0,01 euro ma può arrivare anche a 10-15 euro. 

2. Inserzioni su siti di annunci (Subito, Trovaprezzi, Ebay)

Affiliandosi ad i siti comparatori di prezzi potete far comparire il vostro annuncio insieme a quello dei concorrenti. Le inserzioni su questi siti conducono alla pagine web delle aziende. Strategia perseguibile per quelle aziende che hanno l’e-commerce.

3. Campagne Mail

  • DEM (Direct E-Mail Marketing)

Strategia di marketing che consente tramite email di comunicare con un vasto numero di aziende o privati che hanno dato il loro consenso. Il vantaggio di questo strumento è che si possono inviare messaggi a profili ben definiti e geo-localizzati. 

Può essere utilizzato per diversi scopi : campagne lampo anche di un giorno, concorsi, promozioni e generazione di nuovi contatti. 

È inoltre possibile svolgere un re-targeting ovvero scoprire quali tra le persone che hanno ricevuto la mail sono più ricettivi ai messaggi pubblicitari. 

4. Campagne di Social Media Marketing

anron walker

Questo tipo di campagna prevede l’utilizzo delle piattaforme social per la creazione di un rapporto azienda-consumatore diretto ed esclusivo. 

Per l’implementazione di questa strategia l’azienda dovrà relazionarsi col target di riferimento utilizzando il linguaggio comune alle persone che usano quel particolare social.

Il motore principale di questa tipologia di pubblicizzazione è la condivisione di contenuti, video e immagini. 

Il Social Media Marketing è uno strumento molto potente che vi permette di raggiungere diversi obiettivi insieme: le conversioni, l’aumento del traffico del sito web, il brand awareness, interazione col target di riferimento e misurazione del ROI. 

  • Social Network

La pubblicità su facebook può essere fatta scegliendo tra campagna, gruppo di inserzioni e inserzione. Nel primo caso scegli qual’è il tuo obiettivo finale (click sul sito, richieste di offerte e altre); nel secondo caso viene definito il budget, la durata, l’audience che si vuole raggiungere, il posizionamento e il metodo di pagamento; nel terzo caso invece si inseriscono immagini e video ed un copy adatto alla campagna scelta. 

Zuckerberg inoltre da’ la possibilità di segmentare il mercato in maniera approfondita; questo vi permette di mostrare i vostri annunci solo a persone realmente interessate al vostro prodotto, senza disperdere inutilmente il vostro budget.  

Inoltre tramite le Facebook Offers vengono pubblicati degli status update attorno ad un’ offerta promozionale, cliccando sul link presente nel post, l’utente riceve una mail con un coupon col quale può recarsi al punto vendita e usufruire dello sconto.

Le modalità di pagamento sono di tre tipi: visualizzazione, click sul link del sito e copertura giornaliere. 

Il pagamento può avvenire tramite CPC, l’ inserzionista paga ogni volta che qualcuno clicca sull’ annuncio; oppure CPM, l’inserzionista paga ogni mille visualizzazioni. 

Il budget può essere stanziato definendo un tetto massimo che può corrispondere al budget giornaliero. 

I vantaggi di una campagna tramite social network sono diversi: i costi medi sono bassi, le impression sono numerose, la segmentazione dell’audience è dettagliata , la gestione flessibile del budget e il monitoring preciso dei risultati.

5. Acquisto di contatti di persone che hanno richiesto il vostro prodotto/servizio

Si parla di lead generation quando la campagna web ha lo scopo di raccogliere dati di persone, altamente interessati a svolgere un lavoro o acquistare un prodotto, che lasciano i loro recapiti per ricevere preventivi. 

I lead, infatti, sono contatti composti di nome, cognome, indirizzo, telefono, mail, e altro, di un potenziale cliente. Questi contatti vengono detti “caldi” in quanto fanno riferimento a persone che hanno un forte interesse verso un determinato prodotto o servizio e cercano informazioni su di esso. 

Queste persone sono vicinissime all’acquisto, hanno già espresso la loro volontà di comprare un prodotto o servizio e bisogna solamente convincerli che siete l’azienda giusta a cui si devono rivolgere.

Il vantaggio in questo caso è di facile misurazione, il ROI è dunque presto calcolabile dal rapporto tra il fatturato ottenuto dai lavori svolti e la somma spesa per acquistare i contatti. In media il lavoro ottenuto dall’acquisto di quattro lead supera nettamente il costo sostenuto per ottenerli.

Questa strategia è percorribile attraverso il nostro portale Fazland. Basta iscrivervi gratuitamente per vedere tutte le richieste dei clienti e contattare i clienti che cercano proprio il servizio che voi offrite!


La pubblicità online ha costi minori rispetto a quella tradizionale e permette un maggiore controllo sull'investimento perchè i dati sono più facilmente misurabili. 
Tra tutte le strategie digitali, l'acquisto di lead è la soluzione migliore se non avete tempo di gestire tutte le operazioni di pubblicità e non volete assumere un team interno per farlo. 
L'acquisto di lead già pronti è la strategia online più facile da perseguire e vi permette di raccogliere i risultati nell’immediato; non numeri aleatori di click o traffico ma persone vere interessate ad assumervi.

Scegliete la strategia che meglio può aiutarvi per far crescere la vosta azienda!

lampadina
Registra la tua azienda gratis
Fai crescere la tua azienda e trova nuovi clienti.
Lascia il tuo commento
Sei un professionista?

Su Fazland abbiamo più di 30.000 richieste ogni mese che aspettano il tuo preventivo

Registrati gratis
Potrebbero interessarti anche...
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di profilazione di terza parte per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Clicca il seguente tasto per acconsentire all'uso dei cookie.
Accetto