Dedicato ai professionisti:

Nove start-up per il cambiamento nel nome di papa Francesco

Immagine di anteprima per: Nove start-up per il cambiamento nel nome di papa Francesco

«Laudato si’, mi Signore, con tutte le tue creature». Fonte di ispirazione per papa Bergoglio fin dalla scelta del suo nome da pontefice, San Francesco ha ispirato a partire dal titolo anche la sua seconda enciclica, pubblicata nel 2015: «Credo che Francesco sia l'esempio per eccellenza della cura per ciò che è debole e di un’ecologia integrale, vissuta con gioia e autenticità» ha detto il papa. E si chiama Laudato si’ Challenge anche la competizione internazionale tra start-up ispirata proprio all’enciclica di papa Francesco e patrocinata dal cardinale Peter Appiah Turkson, prefetto del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo umano integrale. L’idea è venuta a Stephen Forte, a capo del progetto di venture capital Fresco Capital. Nove le aziende vincitrici, quelle che meglio incarnano i requisiti dell’iniziativa: mettere in atto soluzioni relative al cambiamento climatico e alla migrazione umana. Le start-up vincitrici sono state scelte fra oltre trecento, ottenendo ognuna un finanziamento di 100mila dollari in cambio di un 6-8% di equity per sviluppare i propri progetti negli ambiti più diversi: finanza, energia, cibo, conservazione dell'ecosistema, risorse umane, soluzioni per le città e acqua.

Ecco le nove aziende vincitrici e i loro progetti.


Aqus
La start-up californiana ha sviluppato il filtro Aqusafe, che senza elettricità (funziona grazie alla forza di gravità) permette di ottenere acqua pulita rimuovendo il 99,9% degli agenti patogeni biologici.

Innov8tia
Il team di Ningbo, in Cina, ha brevettato un dispositivo a microonde che trasforma i fanghi tossici in energia e acqua.

Mandulis Energy
Azienda con sede a Londra, sviluppa e gestisce progetti di energia rinnovabile, con particolare attenzione ai mercati emergenti.

Nokero Solar
Nokero sta per No Kerosene e produce in Colorado lampade solari tascabili.

Papr
Il progetto nato Cincinnati ha sviluppato una soluzione che offre un'alternativa alla stampa su carta.

Protrash
Scambiare i propri rifiuti riciclabili con denaro, con particolare attenzione alle comunità più disagiate. Questo l’obiettivo della startup messicana.

Rise
La startup di Brooklyn ha invece sviluppato un sistema che ricicla il grano esausto dei birrifici e lo trasforma in farina priva di colesterolo e con elevato tasso di proteine.

Condividere i passaggi in moto: Scooterino 
Unica startup italiana tra le vincitrici, il team romano ha sviluppato un'applicazione mobile per servizi di condivisione di ciclomotori.

Smart Yelds
L’azienda di Honolulu ha infine creato una app basata sulle previsioni del tempo rivolta agli agricoltori che, utilizzandola, possono ottimizzare e aumentare la produzione.

Lascia il tuo commento
Sei un professionista?

Su Fazland abbiamo più di 30.000 richieste ogni mese che aspettano il tuo preventivo

Registrati gratis
Potrebbero interessarti anche...