Top 10: le aziende più innovative del mondo

Immagine di anteprima per: Top 10: le aziende più innovative del mondo

Quando si parla di aziende e di business, «innovazione» è da sempre una delle parole chiave. I nuovi processi o prodotti che apportano benefici sia all’azienda che ne è proprietaria sia alla società, cioè ai loro consumatori e fruitori a vario titolo, sono prodotti o processi innovativi. Al di là di questa definizione un po’ scolastica, misurare il grado di innovatività di un’azienda non è facilissimo. A provarci tutti gli anni sono quelli di Fast Company, mensile business con sede a New York che si occupa principalmente di tecnologia e design.

Proprio nel suo ultimo numero ha pubblicato la classifica delle dieci aziende più innovative del 2018, quelle alle quali bisognerà guardare quest’anno per avere indicazioni sugli anni a venire. Al di là di marchi molto conosciuti, la cui presenza in classifica non può certo costituire motivo di stupore (come per esempio Apple al primo posto, Netflix al secondo, e poi più sotto Amazon e Spotify), è interessante da un lato rilevare la presenza di aziende anch’esse molto conosciute ma solitamente non associate all’innovazione (come Patagonia, Washington Post e Nba) e dall’altro quella di aziende il cui nome non dice molto al consumatore italiano, come Square, Tencent e Cvs Health.
Ecco allora Patagonia, al sesto posto grazie alla sua missione sociale (l’azienda dona il 10 per cento dei suoi profitti a movimenti ambientalisti), il Washington Post (acquistato cinque anni fa da Jeff Bezos di Amazon e considerato da Fast Company il più innovativo tra i giornali di tutto il mondo) e l’Nba, il campionato di basket statunitense, considerata la lega sportiva più all’avanguardia dal punto di vista tecnologico.

Tra i marchi poco conosciuti in Italia ci sono invece Square (azienda californiana di servizi finanziari e di pagamento attraverso dispositivi mobili, al terzo posto in classifica «per aver esteso i vantaggi del banking»), Tencent (compagnia cinese che fornisce servizi per l'intrattenimento, i mass media, internet e telefoni cellulari, al quarto «per aver trattato il contenuto come un re») e Cvs Health (catena statunitense di prodotti per la salute, al settimo «per le sue politiche in favore della pulizia dell’ambiente»). Ecco, infine, la classifica di Fast Company delle dieci aziende più innovative del 2018, ciascuna con accanto la motivazione per cui vi compare.

1. Apple – Per averci consegnato il futuro oggi
2. Netflix – Per la sua leadership sul più piccolo schermo
3. Square – Per avere esteso i vantaggi del banking
4. Tencent – Per aver trattato il contenuto come un re
5. Amazon – Per la sua presenza nelle nostre vite
6. Patagonia – Per aver accresciuto il suo business di pari passo con la sua missione sociale
7. Cvs Health – Per le sue politiche in favore della pulizia dell’ambiente
8. The Washington Post – Per aver portato l’ambizione di Amazon nel mondo delle news
9. Spotify – Per aver indirizzato i fan verso nuovi artisti
10. Nba – Per essere la lega sportiva più tecnologica

Lascia il tuo commento
Sei un professionista?

Su Fazland abbiamo più di 30.000 richieste ogni mese che aspettano il tuo preventivo

Registrati gratis
Potrebbero interessarti anche...
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di profilazione di terza parte per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Clicca il seguente tasto per acconsentire all'uso dei cookie.
Accetto