Tutto sui finanziamenti agevolati per l'imprenditoria femminile

Immagine di anteprima per: Tutto sui finanziamenti agevolati per l'imprenditoria femminile

Donne, capaci di qualsiasi impresa.

I finanziamenti agevolati all’imprenditoria femminile possono realizzare i vostri sogni. Il Decreto 8 luglio 2015, n. 140 del Ministero dello Sviluppo Economico ha disposto finanziamenti all’impenditoria femminile per donne di tutte le età.

Stando ai dati degli ultimi anni le donne si sono mostrate proattive, innovative e per niente scosse dalla crisi. Con quest’ultimo decreto vengono definite le agevolazioni destinate ai finanziamenti imprenditoriali femminili a fondo perduto. Tra il 2010 e il 2015 le imprese femminili sono stata la causa del 65% dell’incremento complessivo imprenditoriale italiano. Sempre più dinamiche, digitali, innovative, giovani e multiculturali. 

Oggi si contano 1 milione e 312 mila imprese femminili che danno lavor a quasi 3 milioni di persone. La parola d’ordine è “innovare” tra le donne d’impresa, anche nel mondo delle startup innovative i progressi sono evidenti. Negli ultimi anni si è verificato un aumento di aziende gestite da imprenditrici femminili nel settore terziario soprattutto nel settore del turismo della sanità e assistenza sociale; poi nel manifatturiero avanza l’alimentare. 

Scopriamo insieme come puoi ottenere i finanziamenti all’imprenditoria femminile.

imprenditoria femminile

Requisiti per ottenere finanziamenti destinati all'imprenditoria femminile

Ecco come dovrà essere strutturata la tua attività se vuoi accedere ai finanziamenti per l’imprenditoria femminile.

L’impresa deve essere di piccole dimensioni, dovrà quindi possedere meno di 50 dipendenti. Inoltre dovrà avere un fatturato annuo di non più di 5 milioni di euro e uno stato patrimoniale di non più di 2 milioni di euro.
Le agevolazioni all’imprenditoria femminile rappresentano un buon incentivo per svolgere un’attività sottesa dalla soliderietà femminile.

Vediamo quali sono i requisiti imposti alla componente femminile per poter ottenere tali agevolazioni: 

  • le ditte individuali devono essere gestite da  donne;
  • le società cooperative o di persone costituite dal 60% di donne;
  • le società di capitali le cui quote di partecipazioni siano , per almeno ⅔  possedute da donne;
  • le imprese, consorzi e associazioni servizi di consulenza e assistenza le cui quote siano possedute dal 70% da donne.

 I parametri relativi alla componente femminile dovranno essere mantenuti per 5 anni.

Tipi di agevolazioni: imprenditoria femminile a fondo perduto 

imprenditoria femminile

I finanziamenti all’imprenditoria femminile possono essere concessi attraverso diverse modalità.

Una parte del finanziamento viene concessa a fondo perduto, senza obbligo di restituzione; in alternativa l’impresa potrà usufruire di un credito detraibile dall’imposta lorda nella dichiarazione dei redditi. Solitamente è il 50% dell’importo che viene concesso a fondo perduto. Per la restante parte dell’importo finanziato sarà concesso un prestito a tasso agevolato. Gli importi e le modalità di erogazione variano in base al territorio dove l’impresa risiede, sono stabilite da norme regionali in base alle necessità territoriali.

Ma non è tutto, riceverete supporto anche da altre fonti.

Fondo Garanzia   

Non fa riferimento a un contributo economico, permette di richiedere un finanziamento garantito dalla stato. Le domande per la concessione della Garanzia dello Stato possono essere richieste sia  dalle imprese femminili che dalle professioniste. 

Microcredito 

Anche in questo caso non si parla di contributo economico ma della garanzia sul prestito richiesto da imprese femminili già costituite o da professioniste con Partita Iva da almeno 5 anni.  Per poter richiedere questa garanzia le imprese non devono avere più di 5 dipendenti e 10 in caso di società di persone, SRL semplificate e cooperative.

Autoimpiego Invitalia ( Agenzia nazioanle per l’attrazione d’investimentie lo sviluppo d’impresa):

È il principale strumento di sostegno all’avvio di piccole attività imprenditoriali. Invitalia prevede la concessione di agevolazioni finanziari e di servizi di assistenza tecnica per 3 tipologie di iniziative:

  • lavoro autonomo con investimenti complessivi fino a 25823 euro;
  • microimprese con investimenti complessivi previsti fino a 129114 euro;
  • franchising da realizzare con franchisor accreditati con Invitalia. 

Incentivi SMART&START

Ossia incentivi e agevolazioni destinati alle start up innovative italia.

Le agevolazioni all’imprenditoria femminile vengono concesse in regime di minimis, nella forma di finanziamento agevolato a tasso zero, della durata massima di 8 anni, a copertura di non più del 75% delle spese. I programmi d’investimento devo essere non più di 1.5 milioni di euro. 

Potrete dunque tirare un sospiro di sollievo, lo sforzo economico che dovrete sostenere verrà decisamente ridimensionato, grazie agli enti sopra elencati che prenderanno parte alla vostra iniziativa imprenditoriale. 

Non tutte le attività imprenditoriali vengono ammesse alle agevolazioni all’imprenditoria femminile. Ecco i settori nei quali dovete operare per poter accedere agli incentivi e agevolazioni:

  • produzione di beni in settori quali l’industria, l’artigianato e la trasformazione di prodotti agricoli;
  • erogazione di servizi alle imprese e alle persone;
  • commercio di beni e servizi;
  • turismo.

Inoltre sono stati individuati altri settori riguardanti le attività turistico-culturali, volte al miglioramento di servizi per la ricettività e l’accoglienza; l’innovazione sociale, intesa come produzione di beni e fornitura di servizi che soddisfano bisogni sociali attraverso soluzioni innovative. 

Come ottenere i finanziamenti all'imprenditoria femminile 

Fin qui abbiamo spiegato quali caratteristiche deve possedere la vostra idea imprenditoriale, quello che rimane da sapere è come far domanda per ottenere i finanziamenti.

Dal 13 gennaio 2016 è possibile presentare domanda solo in via telematica, invio della domanda, dei piani d’impresa e della documentazione, tramite la piattaforma web. Per far domanda occorre aspettare la pubblicazione dei bandi sul sito del MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) o della propria regione. 

Con la pubblicazione del bando potrete venire a conoscenza di informazioni essenziali come risorse disponibili, modalità di finanziamento all’imprenditoria femminile a fondo perduto e altre agevolazioni in generale. Dopo la pubblicazione del bando, verificate di possedere i requisiti prima di procedere a presentare domanda. I moduli per la presentazione della domanda potrete trovarli sul sito web del Ministero dello Sviluppo Economico.

L’Ente gestore prima di stilare la graduatoria terrà in considerazioni aspetti come l’occupazione, la fattibilità dell’idea d’impresa, la partecipazione femminile, il vostro business plan e le certificazioni ambientali e di qualità. 

Siete a un passo dalla realizzazione del vostro sogno. Restate sempre aggiornate, per scoprire quando verranno pubblicati i prossimi bandi di finanziamento controllate le seguenti pagine:

imprenditoria femminile

Se avete lanciato la vostra attività da poco e avete bisogno di raccogliere finanziamenti vi segnaliamo un’altro incentivo destinato alla sfera femminile dell’imprenditoria, il Cartier Woman's Initiative Awards.

Cartier Woman’s Initiative Awards 

E’ una competizione internazionale che coinvolge donne a capo di imprese creative in tutti i paesi del mondo e settori. Competizione creata da Cartier nel 2006 in collaborazione con il Women’s Forum e la scuola di management INSEAD e McKensey &Co. Per essere ammesse bisogna presentare un’iniziativa che riguardi un’impresa profit a carattere innovativo, essere una start up di 2-3 anni di attività e prevedere almeno una donna a capo dell’attività.

Le finaliste riceveranno consulenza e visibilità mediatica. La finale verrà disputata in Francia dove le finaliste dovranno presentare la loro iniziativa a una giuria internazionale. Questa competizione premia sei imprenditrici provenienti da sei diverse aree del mondo: America del Sud, America del Nord, Europa, Africa Subsahariana, Medio Oriente, Nord Africa e Asia-Pacifico. Le vincitrici riceveranno un ulteriore anno di consulenza e un finanziamento di 20 mila dollari.

Affrettatevi però perchè la scadenza per iscriversi è il 31 agosto 2016. Per info e aggiornamenti visitate il sito Cartier Women’s Initiative Awards.

competizione cartier

Avete un’idea imprenditoriale che vi frulla in testa o un sogno chiuso nel cassetto? L’aspetto economico non è più un problema. se leggendo l’articolo vi siete accorte di possedere tutti i requisiti richiesti e la vostra impresa merita di ottenere i finanziamenti compilate la domanda e attendete il prossimo bando. Non potete più aspettare, è tempo di realizzare il vostro sogno.

lampadina
Registra la tua azienda gratis
Fai crescere la tua azienda e trova nuovi clienti.
Lascia il tuo commento
Sei un professionista?

Su Fazland abbiamo più di 30.000 richieste ogni mese che aspettano il tuo preventivo

Registrati gratis
Potrebbero interessarti anche...
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di profilazione di terza parte per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Clicca il seguente tasto per acconsentire all'uso dei cookie.
Accetto