Sulle rinnovabili l’Italia è lontana dal target UE

Immagine di anteprima per: Sulle rinnovabili l’Italia è lontana dal target UE

Dare i numeri, in qualche caso, può incentivare comportamenti più saggi. Citare, per esempio, i dati dell'analisi dell'Osservatorio FER di Anie Rinnovabili sulle nuove installazioni di fotovoltaico, eolico e idroelettrico negli ultimi undici mesi del 2018 in Italia, è sicuramente un invito a non adagiarsi sui positivi dati di crescita e ad aumentare ritmi e sforzi per raggiungere le prestazioni che l'Europa richiede. Se, infatti, le nuove installazioni nell'anno appena concluso hanno realizzato una crescita del 9% rispetto al 2017, per un dato complessivo di 836 MW, la richiesta confermata dal trilogo UE per il 2030 è il raggiungimento di un ancora lontano 32%.

Ed ecco i dati rilevati dall’Osservatorio:

Fotovoltaico

Grazie agli incentivi fiscali dell'ecobonus e al super ammortamento per le imprese, il 2018 ha registrato una crescita del +8% per quanto riguarda il numero di nuove installazioni fotovoltaiche. Della nuova potenza installata, il 50% è costituito da impianti di tipo residenziale, fino a 20 kW. Va segnalata l'attivazione in provincia di Cagliari di una centrale fv da 26 MW, realizzata nell'ottobre 2018 in condizioni di Market Parity (grandi impianti che producono e vendono energia direttamente sulla borsa elettrica). Anie Rinnovabili ha inoltre sottolineato che nell'ultimo quadrimestre dell'anno i prezzi dei moduli fotovoltaici hanno subito un ulteriore ribasso, il che ha probabilmente incentivato l'acquisto e la diffusione di tale tecnologia.

Eolico

Drastico calo del -95% per le unità di produzione eoliche. La causa del forte decremento è riconducibile alla chiusura della finestra per l'accesso diretto degli impianti di piccolissima taglia, a partire dalla fine del 2017. Solo lo 0,2% del totale delle richieste di installazione nei primi undici mesi del 2018 è stato rappresentato da impianti di potenza inferiore ai 60 kW. Il 99% del totale, invece, è stato rappresentato dagli impianti di potenza superiore ai 200 kW.

Idroelettrico

Decremento anche per quanto riguarda le unità di produzione idroelettrica: -69%. Del totale installato sino al mese di novembre, l'8% è costituito da impianti di taglia inferiore a 1 MW. Un impianto da 6,3 MW, invece, è stato attivato lo scorso ottobre in Lombardia.

 

Lascia il tuo commento
Con Fazland puoi ricevere fino a 5 preventivi gratis
x
Potrebbero interessarti anche...

Confronta preventivi nelle città più cercate