Sei già registrato?
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona
Ti aiuta a trovare il professionista che fa al caso tuo! Scopri come funziona

Per un trasloco sereno non dimenticare le utenze della luce e del gas

Immagine di anteprima per: Trasloco delle Utenze Luce e Gas (consigli e avvertimenti)

Il trasloco può essere un momento molto stressante e tra le molte cose a cui bisogna pensare può capitare di tralasciare aspetti anche importanti.

Ecco, allora, cosa devi necessariamente scoprire per un trasloco sereno senza dimenticare le utenze della luce e del gas.

Le prime mosse da fare per evitare di ritrovarsi senza luce o gas dopo un trasloco

Innanzitutto, se sei prossimo a traslocare sono due le operazioni da fare:

  1. Attivare la corrente elettrica ed il gas nella casa in cui andrai a vivere
  2. Chiudere il contratto di fornitura di luce e gas della vecchia casa.

Procedi con la chiusura del contratto di fornitura nella vecchia casa soltanto dopo aver attivato le utenze nella casa in cui andrai a vivere. In questo modo eviterai di ritrovarti, prima del trasloco definitivo, senza corrente o gas nella casa che stai per lasciare.

non dimenticare luce e gas

Chiudere il contratto di fornitura della vecchia casa e attivare le utenze nella nuova

Rescindere il contratto di luce e gas della casa che andrai a lasciare è facile e veloce. Infatti, è sufficiente contattare il servizio clienti del tuo fornitore oppure recarti ad uno degli sportelli più vicini. È necessaria una semplice richiesta di cessazione del contratto che in alcuni casi può prevedere un appuntamento a casa tua.

Il secondo step per attivare le utenze di luce e gas nella nuova casa durante un trasloco riguarda la stipula di un contratto di fornitura nella nuova abitazione e varia a seconda dei casi. Infatti, sono quattro le situazioni che ti si possono presentare davanti se sei in procinto di traslocare:

2 I tuoi dati
3 Conferma
Confronta preventivi per un Trasloco
I campi con l’asterisco * sono obbligatori
Più informazioni inserirai, più i preventivi che riceverai saranno accurati e puntuali.
2 I tuoi dati
3 Conferma
Completa i tuoi dati e crea la tua richiesta di preventivo.
Cliccando su "Ricevi codice di verifica", riceverai un SMS per confermare il tuo numero di telefono.
Se l'hai ricevuto entro 30 secondi, prova di nuovo.
Cliccando su Conferma dichiari di aver letto ed accettato termini e condizioni del servizio Fazland.
  • Le utenze della nuova casa sono ancora intestate al vecchio inquilino: in questo caso dovrai contattare il fornitore con cui è attivo il contratto e richiedere una voltura, ovvero l’intestazione a tuo nome del contratto. La procedura richiederà al massimo due settimane e, una volta ntestata la bolletta a tuo nome, sarai libero di scegliere la tariffa più conveniente del fornitore a tua scelta.

Aiutati con un comparatore di offerte di luce e gas per orientarti nella scelta del fornitore più adatto alle tue esigenze di consumo e risparmiare così sulla tua bolletta. Risparmierai molto tempo e fatica e, confrontando diverse offerte, sarai certo di aver scelto quello realmente migliore per te.

confronta offerte luce e gas

  • L’inquilino precedente ha chiuso i contratti di fornitura per luce e gas: se hai provato a mettere in funzione il contatore ma la levetta non resta su, vuol dire che ti toccherà richiedere un subentro. Ovvero stipulare un nuovo contratto luce e gas con il fornitore di tua scelta. I costi del subentro variano a seconda che tu scelga un fornitore della maggior tutela o del mercato libero. Dal momento che trasmetti la richiesta, il fornitore avrà a disposizione 7 giorni lavorativi per la riattivazione del tuo contatore.
  • Sei il primo ad abitare la casa: il contatore c’è ma deve essere attivato. Necessiti della messa in funzione del contatore, ovvero di una prima attivazione. Si tratta di una procedura analoga ad una normale attivazione dopo una cessazione per disdetta del contratto.

  • Il contatore non è presente nella nuova abitazione. Gli impianti di luce e gas della tua nuova casa dovranno essere collegati alla rete locale di distribuzione. Si parla in questo caso di allacciamento, che può richiedere tempistiche diverse a seconda della quantità di lavori necessari da svolgere.

Potrai rivolgerti al fornitore di tua scelta per la stipula del contratto di fornitura. Sarà onere del fornitore, poi, presentare la richiesta di allacciamento alla società distributrice.

Come avrete visto, trasferire le utenze ad una nuova abitazione in caso di trasloco non è complicato. Basta muoversi d'anticipo per non rischiare di trovarsi senza corrente per via dei tempi che richiede la procedura.

Lascia il tuo commento
Fazland
chiedi, confronta, risparmia
Fazland è un servizio che ti permette di ricevere e confrontare gratuitamente fino a 5 preventivi di professionisti di settori diversi, senza impegno, per risparmiare tempo e denaro.
Con Fazland saprai di aver fatto la scelta migliore per le tue esigenze!
Guarda il nostro Spot TV
Da oggi così si fa!
Confronta preventivi gratis per:
Trova idee e ispirazione sul nostro blog.
Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Se vuoi avere maggiori informazioni o negare il consenso all’utilizzo di uno o più cookie clicca qui. Premendo il tasto Accetto acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto