Dedicato ai professionisti:

I mestieri da sogno esistono, e a volte si trovano davvero annunci con tanto di indirizzo a cui scrivere per candidarsi.

Immagine di anteprima per: I mestieri da sogno esistono

La notizia è di pochi giorni fa e ha fatto sognare più di un ghiottone: b&m, catena britannica di supermercati, cerca un assaggiatore di bocconcini di pollo per testare le sue nuove linee di prodotto. Un mestiere da sogno, non c’è che dire. O almeno così la notizia è stata riportata, anche sui media italiani. In realtà però, in cambio di un parere qualificato sui suoi bocconcini di pollo, b&m offre “soltanto” 25 sterline al mese in buoni acquisto. Insomma, non è che ci si possa campare. I mestieri da sogno però esistono, e a volte si trovano davvero annunci con tanto di indirizzo a cui scrivere per candidarsi. Basta pensare a quello pubblicato da Royal Caribbean, una delle maggiori compagnie di crociere del mondo, alla ricerca di un candidato in grado di raccontare, fotografare e postare su Instagram i luoghi visitati dalla nave sulla quale sarebbe stato imbarcato. Spese di viaggio e di soggiorno a carico della compagnia, ovviamente, e uno stipendio mensile di circa 1500 sterline. Niente male, vero? Ma quella della Royal Caribbean non è l’unica offerta allettante nella quale ci siamo imbattuti negli ultimi mesi: le «nuove professioni» coinvolgono infatti anche altri tipi di piaceri, che per i più fortunati (e bravi) possono trasformarsi in una stabile fonte di guadagno. Mondelez International, la multinazionale americana cui fanno capo marchi come Milka e Oreo, ha pubblicato su LinkedIn un annuncio per la ricerca di un assaggiatore di cioccolato incaricato di testare i prodotti e dare il proprio parere. Orari: dal martedì al giovedì per circa sette ore e mezza (non si può mangiare cioccolato tutti i giorni dalle nove alle sei, le conseguenze sulla salute non sarebbero positive…). Sede di lavoro: Reading, in Gran Bretagna, ma c’è chi si è trasferito all’estero per fare mestieri meno interessanti.

E sempre dall’estero vengono le ultime due offerte di lavoro che ci hanno ingolosito negli ultimi mesi, stavolta grazie alla loro natura decisamente riposante. L’istituto di medicina e fisiologia spaziale dell’ospedale di Tolosa, infatti, offriva 8mila euro al mese a chi accettava di rimanere a letto per due mesi sottoponendosi a un costante monitoraggio medico. Scopo della ricerca, studiare gli effetti della microgravità durante le missioni spaziali. Un’offerta molto simile a quella della NASA, che proponeva 18mila dollari per settanta giorni, e a un comodo letto aggiungeva dosi di cannabis da fumare durante l’esperimento. Insomma, le «nuove professioni» non sono proprio da buttare via…

Lascia il tuo commento
Sei un professionista?

Su Fazland abbiamo più di 30.000 richieste ogni mese che aspettano il tuo preventivo

Registrati gratis
Potrebbero interessarti anche...